hero image

Insonnia e caldo estivo: i rimedi che funzionano

Con l’afa estiva diventa difficile anche riposare di notte. Ecco come rinfrescarti

credits: iStock




Gli studi sul sonno dimostrano che dormire al fresco (17-19 °C) è essenziale per riposare bene e recuperare energie. Ma come fare se le temperature si impennano e non hai un condizionatore, oppure ti infastidisce usarlo di notte ?

«Esistono diverse strategie naturali per rinfrescarsi», spiega la naturopata Elena Ambrosin. «Le più efficaci ricorrono all’acqua, il migliore alleato contro il calore estivo».


Il maniluvio decongestionante

Se arrivi a sera stanca e sudata e temi che non riuscirai a dormire, fai un maniluvio, una tecnica creata dal celebre erborista Maurice Mésségué. Riempi una bacinella d’acqua a temperatura ambiente, aggiungi 5-8 gocce di essenza di lavanda e immergi le mani fino al polso per qualche minuto.

«Le mani sono ricche di terminazioni nervose e gli effetti calmanti si sentono in poco tempo», spiega l’esperta. Quanto alla lavanda, è l’essenza ideale per l’estate perché rinfresca, decongestiona e libera la mente.

La puoi usare anche per un pediluvio o un bagno intero (dosi doppie e acqua a temperatura corporea) oppure versarne qualche goccia sul cuscino. Aiuterà anche a tenere lontane le zanzare.


L’infuso calmante

Prima di andare a letto, prova un infuso tiepido di fiori di lavanda, menta e tiglio: disperde il calore corporeo e favorisce il sonno. Se invece ti svegli nel cuore della notte e non riesci più a riaddormentarti per il caldo, bevi un po’ d’acqua cui avrai aggiunto 7 gocce del fiore australiano Mulla mulla e sette del rimedio di pronto soccorso Emergency.

«Mulla mulla è il fiore rinfrescante per eccellenza: è indicato anche contro i colpi di calore e per le scottature», precisa Elena Ambrosin.


La cena leggera

La strategia principale per non rigirarti sudata tra le lenzuola, però, è tenerti leggera a cena. «Da evitare soprattutto cibi come carne, uova e formaggi grassi: essendo precursori del cortisolo, l’ormone dell’attività, stimolano il metabolismo e aumentano il calore», spiega l’esperta.

«Meglio abbondare con le verdure: quelle verdi, ricche di clorofilla, sono astringenti e danno una sensazione di benessere».


Sitali: la respirazione yoga rinfrescante

Fra le tecniche di pranayama, il controllo del respiro secondo lo yoga, c’è anche “sitali” o respirazione della foglia, consigliata proprio per combattere il caldo.

Seduta e rilassata, socchiudi la bocca come per spegnere una candela. Sporgi un po’ la lingua e ripiegala su se stessa con una forma a U. Inspirando sentirai l’aria passare da questa fessura e rinfrescarsi.

Mantieni la respirazione per qualche minuto: la temperatura del corpo si abbasserà. Se non riesci ad “attorcigliare” la lingua , socchiudi la bocca e inspira attraverso i denti, mantenendo la mascella rilassata. L’effetto è simile.


Fai la tua domanda ai nostri esperti

Articolo pubblicato sul n. 29 di Starbene in edicola dal 4/7/2017

Leggi anche

Insonnia: gli oli naturali per dormire

Insonnia: 4 tecniche di rilassamento

Dormire meglio con le piante medicinali

I cibi per dormire bene