A A

Pausa pranzo: 3 piatti unici per ricaricarsi e dimagrire

Sonnolenza, nervosismo e stanchezza? Il segreto è puntare sui cibi giusti. Ecco tre menu che ti ricaricano di energia, facili da preparare e perfetti da portare al lavoro. Ideali anche se sei a dieta



0


di Angela Altomare

 

Per chi è costretto a mangiare un boccone al volo in ufficio, la pausa pranzo rischia di essere dannosa non solo per la salute e per la linea, ma anche per il rendimento.

Panini imbottiti, snack confezionati e tramezzini possono appesantire e causare stanchezza e mancanza di concentrazione.

«Meglio puntare su un piatto unico, più leggero e ricco di tutti i nutrienti di cui l’organismo ha bisogno per affrontare gli impegni della giornata», suggerisce la nutrizionista Maria Papavasileiou.

Continua a sfogliare l’articolo per scoprire cosa mettere nel lunch box da portare in ufficio con te.


Fai la tua domanda ai nostri esperti

PER AUMENTARE LA CONCENTRAZIONE

Quando i ritmi sono serrati, per combattere la mancanza di lucidità e mettere a tappeto la stanchezza mentale, meglio scegliere alimenti ricchi di acidi grassi, come i preziosi Omega 3. «Favoriscono la memoria e aiutano la concentrazione.

Ne sono ricchi il pesce, in particolare salmone, sgombro, sardine, l’olio d’oliva, i semi oleosi (di zucca, di lino, di sesamo) e la frutta secca (mandorle, noci, pinoli, nocciole, anacardi).

Per aumentare l’efficienza mentale ottima anche la frutta di stagione e i cereali integrali «Contengono vitamina B e glucosio, utili per il cervello e per mantenere attiva la mente», spiega la nutrizionista.

 

Insalata di farro verdure e pinoli

Cosa ti serve: 50 g di farro, 5 pinoli, 1 cucchiaino di olio extravergine d’oliva, 1 zucchina, un pizzico di sale, basilico.

Come si prepara: porta a bollore l’acqua in una pentola e salala. Versa il farro e fallo cuocere per circa 20-25 minuti. Intanto, salta in padella per qualche minuto con un filo di olio le zucchine e aggiungi a metà cottura un mestolo dell’acqua di bollitura. A fine cottura aggiungi i pinoli e qualche fogliolina di basilico e unisci il farro.

PER CONTRASTARE LA STANCHEZZA

Per essere scattanti e pieni di vitalità anche nella seconda parte della giornata, è importante aiutare l’organismo a recuperare le forze con l’apporto di nutrienti essenziali, come vitamine e minerali, in particolare potassio, magnesio e ferro, e i grassi essenziali, che aiutano a contrastare l’affaticamento.


Insalata di quinoa, spinacini e avocado

Cosa ti serve: 50 g di quinoa, 1 cucchiaino di olio extravergine d’oliva, un pizzico di sale, 70 grammi di spinacini, 1 avocado.

Come si prepara: porta a bollore l’acqua in una pentola e salala. Versa la quinoa e falla cuocere per circa 20 minuti. Aggiungi gli spinacini lavati e asciugati e un avocado a fette. Condisci con un filo di olio.

PER ALLENTARE LA TENSIONE

Per mettere a tappeto lo stress, scegli cibi che forniscono triptofano, un amminoacido essenziale che agisce sul sistema nervoso e favorisce il rilassamento. Aiuta, infatti, l’organismo a produrre più serotonina, l’ormone del piacere. Ne sono una buona fonte, oltre alla pasta, anche i cereali. L’ideale è puntare su quelli integrali come orzo, riso, teff, kamut, sazianti e digeribili. Sono ricche di triptofano anche le verdure, in particolare quelle a foglia verde come broccoli, lattuga, spinaci, bietole e cavoli.

 

Piadina integrale di ceci e verdure

Cosa ti serve: 100 g di farina di ceci, 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva, un pizzico di sale, 1 bicchiere di acqua tiepida, zucchine e melanzane grigliate, semi oleosi.

Come si prepara: unisci la farina, il sale, l’olio e l’acqua e impasta. Stendi l’impasto con il mattarello. Riscalda la padella e cuoci la piadina per pochi minuti girandola da entrambi i lati. Una volta pronta farciscila con delle verdure grigliate, un cucchiaino d’olio e qualche seme di zucca.

Leggi anche

Pausa pranzo: così è ok

5 insalate di cereali per dimagrire

Workout a terra per la pausa pranzo

Linea: gli spuntini ok

Pubblica un commento