hero image

3 consigli per portare a termine la dieta con successo

Non hai tempo per cucinare e andare in palestra e, a volte, ti manca la motivazione. I consigli giusti per non mollare la dieta e andare fino in fondo all’obiettivo

iStock




L'appuntamento con il dietologo, la spesa, i piatti da cucinare, l’ora libera per fare attività fisica: quando si è a dieta gli impegni sono tanti e non sempre si riesce a rispettare il planning: secondo i dati di uno studio europeo più del 10% delle persone abbandona un regime dietetico per problemi pratici. A volte poi, la motivazione vacilla. Che cosa fare in questi momenti? Come portare a termine la dieta con successo?


1. Prima di cominciare rifletti

Il segreto è predisporsi mentalmente per non cedere al primo ostacolo. «Fatti subito questa domanda: sei davvero risoluta a iniziare un programma dietetico? È questo il momento giusto per cominciare la dieta? Se hai impegni incombenti, come un trasloco o un nuovo lavoro, se non sei serena (magari hai interrotto una relazione), meglio rimandare a un momento meno stressante», spiega Arianna Banderali, medico psicoterapeuta, presidente dell’Aidap (Associazione italiana disturbi dell’alimentazione e del peso).


2. Scegli la dieta adatta a te

«Poi, non farti travolgere dall’entusiasmo che può non farti vedere gli ostacoli. Metti in preventivo che non sarà sempre facile seguire la dieta», aggiunge la dottoressa Banderali. Questa consapevolezza iniziale ti aiuterà a tenere duro nei momenti difficili.

Proprio per cercare di ridurli al minimo, è fondamentale scegliere un percorso dimagrante che sia effettivamente tarato sui tuoi bisogni: «Se lavori e stai molto tempo fuori casa non puoi fare una dieta che prevede lunghe preparazioni dei piatti», dice l’esperta.

Che continua: «Per rafforzare la motivazione ed essere più determinata ad affrontare inevitabili ostacoli, devi anche scegliere un regime che segua i tuoi gusti alimentari, in modo da essere gratificata da quello che mangi. Entra, poi, nell’ottica che non stai facendo una dieta punitiva ma stai cambiando stile di vita: stai cominciando a nutrirti in modo sano, a prenderti cura di te e questo richiede impegno».

«Perciò, quando devi fare qualcosa che ti sembra faticoso o complicato da realizzare invece di abbatterti, pensa ai risultati che riscontrerai man mano: ne gioverà il tuo stato di salute, riuscirai a muoverti meglio, indosserai quel vestito che prima non potevi mettere e, non da ultimo, migliorerai l’attività sessuale».


3. Gioca d’anticipo e previeni le difficoltà

In ogni caso, il segreto pratico per mantenere il planning della dieta è acquisire competenze ad hoc. «Se la sera torni affamata e non hai voglia di cucinare, prepara la cena di mattina; e ancora, riempi il frigo di verdure crude e frutta per gli attacchi di fame».

«Soprattutto, non pensare alla dieta come qualcosa che inizia e finisce, ma come una linea che va a correggere il tuo comportamento quotidiano. Se abitui il cervello a questo nuovo stile di vita, i problemi logistici che avrai all’inizio poi spariranno», conclude la psicoterapeuta.


Fai la tua domanda ai nostri esperti

Articolo pubblicato sul n. 39 di Starbene in edicola dal 12/9/2017

Leggi anche

La motivazione giusta per dimagrire

Fame nervosa: i rimedi più efficaci

Con la rucola combatti la fame nervosa