hero image

Camomilla, non solo per dormire

Aiuta il sonno ed è efficace anche contro mal di stomaco e dolori mestruali. Ecco come gustarla in una ricetta originale

credits: istock




A tutte le età la camomilla è un rimedio eccellente per rilassare corpo e psiche. Con l’aiuto della dottoressa Sara Ciastellardi, nutrizionista e omeopata a Livorno, Pisa e Grosseto, vediamo cosa contiene e come agisce.

Un sedativo naturale

Anche gli antichi egizi conoscevano l’azione calmante di questa pianta, che utilizzavano infatti come sedativo e antidolorifico: «I suoi fiori restituiscono un generale senso di calma e sono dotati
di proprietà antispastiche, quindi favoriscono il rilassamento della muscolatura liscia, cioè quella viscerale, in particolare degli organi cavi.

Per questa ragione la camomilla è indicata contro il mal di stomaco da stress, ma anche per attenuare i dolori mestruali», spiega l’esperta. Il merito è di un mix di nutrienti davvero unico:

«Contiene mucillagini antinfiammatorie, utili quando l’ansia produce sintomi quali la colite nervosa, oltre a flavonoidi, acidi fenolici, terpeni e composti aromatici, come la cumarina, in grado di contrastare agitazione e insonnia», continua Sara Ciastellardi.

Attenta però a non eccedere con i tempi di infusione, perché il rischio è di ottenere l’effetto contrario: «Se si superano i 2-3 minuti, il calore estrae sostanze eccitanti simili alla caffeina».

Non solo tisane

L’impiego più comune della camomilla è come ingrediente base di tisane e decotti, ma l’infuso o la polvere possono essere utilizzati anche per preparare ricette originali.

Provala, per esempio, nel gelato ideato dalla foodblogger Elisa Cilento. Qui sotto trovi la ricetta per farlo in casa.


Una coppetta per distendere i nervi
Ingredienti per due persone:

Stampi da 10X23 cm 

Per il latte condensato:
500 ml
di latte intero
200 g di zucchero integrale di canna
2 filtri di camomilla

Per il gelato
500 ml di panna fresca 2 cucchiaini di polvere di camomilla 

Prepara il latte condensato: metti in un pentolino il latte e lo zucchero e mescola bene. Aggiungi i due filtri di camomilla, cuoci a fuoco basso e mescola di tanto in tanto: il latte sarà pronto quando avrà raggiunto i 400 ml di peso, cioè dopo circa 2 ore.

Togli i filtri e versa il latte in un barattolo di vetro; chiudi, fai raffreddare a temperatura ambiente, quindi riponi in frigorifero per almeno 4 ore.

Dopo di che puoi procedere con la preparazione del gelato: monta la panna fredda, quindi incorpora il latte condensato e la polvere di camomilla.

Versa il gelato negli stampi, coprili con pellicola alimentare e metti in freezer per almeno 8 ore


Fai la tua domanda ai nostri esperti

Articolo pubblicato sul n.38 di Starbene in edicola dal 5/9/2017

Leggi anche

Bagno rilassante: come prepararlo

Insonnia: 3 esercizi per rilassarti

Le app per rilassarti in ufficio

È tempo di mindfulness

Sei in coda? Approfittane per rilassarti