A A

Estate: i consigli per la cura delle unghie

Come essere alla moda e preservare la loro salute: dagli smalti di tendenza alla manicure perfetta, le regole base da seguire



0

di Paola Toia

PRENDERSI CURA DELLE UNGHIE

Per avere mani curate e sempre ordinate, oltre a alla loro idratazione e protezione dai detersivi con guanti e dai raggi solari con creme protettive, è bene curare anche le unghie di mani e piedi, per mantenerle sane.

Un rimedio consiste nel massaggiarle con l’olio di oliva, che ammorbidisce le cuticole e rinforza lo smalto. Le unghie, come altre parte del corpo, possono rivelare molto di una persona, in base alla cura, alla forma e ai colori utilizzati per abbellirle. Possono anche giocare un ruolo chiave nella seduzione. Scopriamo qualcosa in più!


Fai la tua domanda ai nostri esperti!

LA MANICURE DELLE UNGHIE

Curare le unghie presuppone una regolare manicure per averle sempre perfette. Come procedere?

Facili step da seguire:
- togliere lo smalto, se presente, con dell’acetone applicato su dischetti di cotone;
- immergere le mani/i piedi in una bacinella d’acqua tiepida con dei sali da bagno o del bagnoschiuma, per ammorbidire le cuticule;
- rimuovere le cuticule e idratare le mani con una crema idratante e una goccia di olio sulle pellicine di ogni unghia;
- tagliare le unghie (con un tagliaunghie o delle forbicine) e limarle dall’alto verso il basso per non indebolire o rompere l’unghia, specialmente se molto lunga. Se necessario, utilizzare anche la pietra pomice bagnata per definire la forma delle unghie;
- se si vuole applicare un nuovo smalto, proteggere le unghie con una base (base coat), soprattutto in caso di smalti molto colorati o dai colori accesi;
- applicare lo smalto partendo dalla base dell'unghia e ricoprendola facendo tre strisce con il pennello: prima nella parte centrale e poi ai lati. Se il colore é poco coprente, lasciare asciugare e ripassarlo una seconda volta;
- terminare stendendo sulle unghie il top coat per allungaree la durata della manicure.

NAIL ART: SMALTI, GEL E RICOSTRUZIONI

Una volta fatta la manicure, si può pensare di giocare con le proprie unghie, seguendo i colori del momento, provando smalti semipermanenti o facendo gel e ricostruzioni. Uno stile che non passa mai di moda è la french manicure, adatta a ogni forma e lunghezza delle unghie. Per il 2016 è di tendenza anche la cosiddetta french inversa o twisted french. Importata in Europa dagli Stati Uniti, prevede che la lunetta – scura o chiara che sia – non si trovi sulle punte, come nella french normale, ma alla radice dell’unghia.

Per quanto riguarda i colori, sono sempre di moda quelli vivaci e accesi come il corallo o le tonalità fluo, ma non mancano anche le nuance più ‘annacquate’, dall’effetto lucido ottenuto passando per più volte sullo smalto il top coat. Se in questi anni la regina delle forme è stata quella squadrata, ora si predilige quella minimal e naturale, dal risultato più elegante. Attenzione per le fan delle unghie lunghissime: l’unghia deve avere al massimo due o tre millimetri di lunghezza al di fuori del letto unghiale.

In tema di nail art non ci sono confini. Sempre più diffusa e apprezzata, va dalle decorazioni super estive con fantasie di frutta e colori briosi alle immancabili tonalità pastello con disegni semplici, ma di effetto. Per chi non ha la mano allenata è bene iniziare con la nail art geometrica, più facile rispetto a disegni ricercati che richiedono maggior abilità per evitare sbavature. La parola d’ordine comunque è osare, unendo per esempio due o più smalti per ottenere la tonalità o sfumatura desiderata.

Chi vuole avere uno smalto duraturo, non può non provare il semipermanente (dura dalle 2 alle 3 settimane) o rinunciare alla ricostruzione delle unghie mediante gel. Cosa aspettare? Provare subito a lanciarsi in qualche esperimento, magari facendosi aiutare dalle amiche!

LA CURA DELLE UNGHIE: COSA FARE?

Quali sono i principali problemi causati dale unghie? La fragilità dovuta all’invecchiamento, all’utilizzo di prodotti aggressivi, smalti di scarsa qualità, eccessiva lunghezza; gli sfaldamenti, diretta conseguenza delle unghie fragili; la crescita lenta; l’ipercolorazione, quando le unghie si presentano giallastre per l’eccessivo utilizzo di smalti; l’onicofagia ovvero la cattiva abitudine di mangiare le unghie.

Come intervenire?
- per ridurre la fragilità delle unghie usare uno smalto rinforzante e una lima non abrasiva;
- per gli sfaldamenti utilizzare un attivatore della crescita unitamente a uno smalto rinforzante e a una lima non abrasiva;
- per accelerare la crescita impiegare un attivatore della crescita e una lima non abrasiva;
- per eliminare l’ipercolorazione concedere alle unghie una pausa per consentire una maggiore traspirazione;
- per ridurre o eliminare l’onicofagia ricorrere a fitocomplessi vegetali per rinforzare le unghie martoriate e a uno smalto ‘amaro’ per far perdere l’abitudine;
- per fortificare le unghie far uso di un olio emolliente o una cera rinforzante.

CONSIGLI PER LE UNGHIE

Le unghie, al di là dell’aspetto estetico, sono una parte importante del nostro corpo e pertanto devono essere rispettare. Come? Non utilizzandole come attrezzi o mangiandole, evitando di strappare le pellicine per non danneggiare il letto unghiale e provocare infezioni tramite batteri e funghi (paronchia). Per tal motivo è bene tenere le unghie sempre pulite e asciutte! Inoltre le unghie hanno bisogno di idratazione proprio come la pelle.

Per quanta riguarda le unghie dei piedi, evitare scarpe strette e scomode perché premono eccessivamente sulle dita o le stringono facendo incarnire le unghie.

In generale è consigliabile non trascurare i problemi e in casi difficili rivolgersi al medico.

Leggi anche

Pancia piatta: le strategie degli esperti

5 rimedi per le macchie solari

7 strategie anticellulite da provare subito

Pubblica un commento