A A

Il buonumore si conquista a tavola

Scegliere con cura quello che si porta in tavola ogni giorno, aiuta a stare bene non solo fisicamente ma anche psicologicamente



0

Per essere sempre di buonumore e tenere lontani i problemi psicologici, è importante fare le giuste scelte a tavola. Lo ha dimostrato anche uno studio dell’Osservatorio Nutrizionale Grana Padano che ha indagato le abitudini alimentari di 500 persone tra i 18 e i 55 anni, evidenziando come esista un rapporto diretto tra l’alimentazione e la depressione, un problema di cui in Italia soffrono quindici persone su cento, di qualsiasi età ma con una frequenza maggiore tra i 25 e i 44 anni.

Aumenta i livelli di energia

«L’alimentazione è un aiuto prezioso per tenere sotto controllo la depressione – spiega la professoressa Michela Barichella, presidente di Brain and Malnutrition, associazione scientifica che studia il rapporto tra alimenti e cervello – Le giuste scelte a tavola permettono infatti di aumentare e mantenere costanti i livelli di energia, a tutto vantaggio del benessere fisico e psicologico. Puntando in modo particolare su alcuni cibi è possibile attivare la produzione di neurotrasmettitori cerebrali, come la serotonina capaci di modulare positivamente l’umore».

Fai sempre colazione 

Nello studio dell’Osservatorio Grana Padano è emerso come quasi il 15% degli uomini e il 10% delle donne salti la prima colazione, un pasto in realtà fondamentale per mantenere un livello adeguato di energia durante la giornata. Numerosi studi hanno verificato che avere una buona scorta di energia influenza positivamente l’umore per tutto il giorno. Una tazza di tè o di caffè a colazione è un’ottima scelta: la caffeina infatti agisce sul metabolismo migliorando già di primo mattino la concentrazione e tenendo lontana la sonnolenza.

Due spuntini al giorno

Due spuntini al giorno sono la miglior strategia per stabilizzare i livelli di zucchero nel sangue ed evitare così cali improvvisi di energia che mettono di malumore. Cosa preferire? Snack a base di cereali integrali che incrementano la produzione di serotonina e che, grazie al lento assorbimento, mantengono stabili i livelli di zuccheri, di energia e anche dell’umore. Bene poi la frutta secca, ricca di proteine e magnesio, un minerale che gioca un ruolo fondamentale nella conversione dello zucchero in energia. Le noci brasiliane in particolare forniscono selenio, un aiuto naturale per l’umore.

Concediti un quadratino di cioccolato

Lo studio dell’Osservatorio Grana Padano rivela che il 22% degli intervistati non consuma mai cioccolato, mentre il 40% lo utilizza almeno una volta al giorno. Una buona scelta potrebbe essere un quadratino di cioccolato al giorno, soprattutto considerato l’effetto positivo di questo cibo sull’umore già dimostrato in diversi studi e legato con buona probabilità alla presenza di caffeina in combinazione con un altro stimolante chiamato teobromina.

Carne e pesce con regolarità

Le carni magre come il pollo e il tacchino (ma anche il maiale e il manzo, purché senza grasso) contengono vitamina B12, un aiuto contro la depressione. Sono inoltre un’ottima fonte di proteine ed in particolare di aminoacidi, tra cui la tirosina che aumenta i livelli di dopamina migliorando la concentrazione e l’umore. Anche il pesce, soprattutto quello azzurro, è ricco di acidi grassi Omega 3 che secondo gli studi proteggono dalla depressione.

Leggi anche

Meditate gente, meditate (e vincerete la depressione)

Depressione: quando chiedere aiuto?

Caffè contro la depressione

Ricette di felicità

Cos'è la felicità

Intestino: una guida per interpretarlo

Il partner è felice? Guarda come dorme

Pubblica un commento