ITRACONAZOLO MY 8CPS 100MG

MYLAN SpA

Principio attivo: ITRACONAZOLO

€ 7,50
prezzo indicativo
ATC: J02AC02 Descrizione tipo ricetta:
RR - RIPETIBILE 10V IN 6MESI
Presenza Glutine: No glutine
Classe 1: A Forma farmaceutica:
CAPSULE RIGIDE
Presenza Lattosio: No lattosio
ITRACONAZOLO MY 8CPS 100MG Controindicazioni Posologia Avvertenze e precauzioni Interazioni Effetti indesiderati Gravidanza e allattamento Conservazione

– Candidosi vulvovaginale. – Candidosi orale – Dermatomicosi (es. tinea corporis, tinea cruris, tinea pedis, tinea manus) – Onicomicosi (causate da dermatofiti e lieviti) – Pityriasis versicolor – Sporotricosi linfocutanee, paracoccidioidomicosi, blastomicosi (in pazienti immunocompromessi) ed istoplasmosi. – Itraconazolo può essere usato per trattare pazienti affetti da aspergillosi invasive risultate resistenti o intolleranti ad un’adeguata terapia standard conamfotericina B.Si deve prestare attenzione alle Linee Guida Ufficiali riguardanti il corretto uso degli agenti antimicotici.

Scheda tecnica (RCP) Eccipienti:

1. Prodotti medicinali che influenzano l’assorbimento dell’itraconazolo I farmaci che riducono l’acidità gastrica, alterano l’assorbimento dell’itraconazolo (vedere paragrafo 4.4). 2. Prodotti medicinali che influenzano il metabolismo dell’itraconazolo Itraconazolo viene prevalentemente metabolizzato dal CYP3A4. Sono stati condotti studi di interazione con rifampicina, rifabutina e fenitoina che sono potenti induttori del CYP3A4. La biodisponibilità di itraconazolo e idrossi–itraconazolo è diminuita in misura tale che l’efficacia può essere considerevolmente ridotta. Pertanto si raccomanda di non associare itraconazolo a questi potenti induttori enzimatici. Non sono disponibili dati da studi formali con altri induttori enzimatici, come carbamazepina, Hypericum perforatum (Erba di S. Giovanni), fenobarbital ed isoniazide, ma simili effetti devono essere previsti. Potenti inibitori di questo enzima, come ritonavir, indinavir, claritromicina ed eritromicina, possono aumentare la biodisponibilità dell’itraconazolo. 3. Effetti dell’itraconazolo sul metabolismo di altri prodotti medicinali 3.1 Itraconazolo può inibire il metabolismo di prodotti medicinali metabolizzati dalla famiglia del citocromo 3A. Questo può causare un aumento e/o un prolungamento dei loro effetti, inclusi gli effetti indesiderati. Quando si usano medicinali concomitanti i rispettivi fogli illustrativi devono essere consultati per informazione sulle vie metaboliche. Dopo la sospensione del trattamento, le concentrazioni plasmatiche di itraconazolo diminuiscono gradualmente, secondo la dose e la durata del trattamento (vedere paragrafo 5.2). Questo deve essere tenuto in considerazione quando si valuta l’effetto inibitorio dell’itraconazolo sui farmaci co–somministrati. Esempi sono: I seguenti medicinali sono controindicati con itraconazolo – Astemizolo, bepridil, cisapride, dofetilide, chinidina, levacetilmetadolo (levometadil), mizolastina, pimozide, sertindolo e terfenadina sono controindicati con itraconazolo poiché la co–somministrazione può causare un aumento delle concentrazioni plasmatiche di questi substrati, che può portare al prolungamento dell’intervallo QT ed in rari casi a torsione di punta; – Inibitori della HMG–CoA–reduttasi metabolizzati dal CYP3A4, come atorvastatina, lovastatina e simvastatina; – Triazolam e midazolam per via orale; – Alcaloidi dell’ergot, come diidroergotamina, ergometrina (ergonovina), ergotamina e metilergometrina (metilergonovina). – Eletriptan. – Nisoldipina. Si deve usare cautela quando si somministra itraconazolo assieme ai calcio antagonisti a causa dell’aumento del rischio di insufficienza cardiaca congestizia. Oltre alle possibili interazioni farmacocinetiche che riguardano i farmaci metabolizzati dal CYP3A4, i calcio–antagonisti possono avere effetti inotropi negativi che possono essere additivi rispetto a quelli dell’itraconazolo. I seguenti farmaci devono essere usati con cautela e devono essere monitorate le loro concentrazioni plasmatiche e gli effetti clinici o indesiderati. Se co–somministrati con itraconazolo i loro dosaggi devono essere ridotti se necessario: – Anticoagulanti orali; – Inibitori dell’HIV–proteasi, come indinavir, ritonavir e saquinavir; – Alcuni agenti antineoplastici, come busulfan, docetaxel, trimetrexato ed alcaloidi della vinca; – Calcio–antagonisti metabolizzati dal CYP3A4, come le diidropiridine ed il verapamil; – Alcuni agenti immunosoppressori: ciclosporina, rapamicina (noto anche come sirolimus) e tacrolimus; – Alcuni glucocorticosteroidi come budesonide, desametasone, fluticasone e metilprednisolone; – Digossina (attraverso l’inibizione della P–glicoproteina); – Altri: alfentanil, alprazolam, brotizolam, buspirone, carbamazepina, cilostazolo, disopiramide, ebastina, fentanil, alofantrina, midazolam e.v., reboxetina, repaglinide, rifabutin. La somministrazione concomitante di itraconazolo e loperamide, un substrato del CYP3A4, CYP2C8 e glicoproteina–P, comporta un aumento di 3–4 volte dei livelli plasmatici della loperamide. Poiché questo aumento non è associato con un effetto misurato sul sistema nervoso centrale, la rilevanza clinica di questa interazione farmacocinetica non è nota. 3.2 Non sono state osservate interazioni dell’itraconazolo con la zidovudina (AZT) e la fluvastatina. Non sono stati osservati effetti induttivi dell’itraconazolo sul metabolismo dell’etinilestradiolo e del noretisterone. Uno studio di interazione farmacocinetica con itraconazolo (200 mg al giorno per 16 giorni) e una singola assunzione (al giorno 15) di un contraccettivo orale contenente 1 mg di noretisterone e 0,035 mg di etinilestradiolo, dimostra che la Cmax di questi componenti non è stata significativamente aumentata; l’AUC è aumentata del 37% e del 25% rispettivamente. Ciò significa che non è previsto nessun cambiamento per l’azione dei contraccettivi orali contenenti etinilestradiolo e noretisterone se combinati con itraconazolo. 4. Effetti sul legame con le proteine Studi in vitro hanno mostrato che non vi sono interazioni sul legame con le proteine plasmatiche tra itraconazolo e imipramina, propranololo, diazepam, cimetidina, indometacina, tolbutamide e sulfametazina.

Scheda tecnica (RCP) Composizione:

Ogni capsula rigida contiene 100 mg di itraconazolo. Eccipienti con effetti noti: Ogni capsula rigida contiene fino a 179,4 mg di saccarosio. Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1.

Farmaci

EG SpA

ITRACONAZOLO EG 8CPS 100MG

PRINCIPIO ATTIVO: ITRACONAZOLO

PREZZO INDICATIVO: 7,50 €

MYLAN SpA

ITRACONAZOLO MY 8CPS 100MG

PRINCIPIO ATTIVO: ITRACONAZOLO

PREZZO INDICATIVO: 7,50 €

SANDOZ SpA

ITRACONAZOLO SAND 8CPS 100MG

PRINCIPIO ATTIVO: ITRACONAZOLO

PREZZO INDICATIVO: 7,50 €