Rapporto in stato di stallo

Dopo un viaggio per andare dalla mia famiglia il mio compagno di una vita ha deciso di prendersi del tempo e non vuole più stare con me nei fine settimana. Lavoriamo assieme e vuole vedermi solo x la colazione e per il ritorno a casa in treno. Non riesce a parlarmi e dire che cosa c'è. Ho provato a chiudere la storia ma non vuole. Sono passati due mesi e io non credo di farcela più. Ho bisogno di aiuto e sto pensando ad uno psicologo.

La risposta

avatar Psicologia Dott. Gabriele Traverso

E’ sicuramente difficile accettare una situazione dai contorni non chiari. Un conto è elaborare la fine di una relazione, un’altra gestire un tempo non definitivo di “riflessione”. L’idea di uno psicologo penso sia corretta, anche perchè è l’unico modo per avere un interlocutore competente. In ogni caso si accerti dei modelli specifici di intervento dello psicologo, perchè è indispensabile finalizzare i colloqui, senza pensare a ristrutturare completamente la vita di un individuo. Occorrerebbe tempo e non è proprio quello che le serve.

Domande correlate

Ci siamo lasciati ma continua a fare parte delle mie giornate

avatar Psicologia Dott. Gabriele Traverso

Solo il tempo potrà stabilire se davvero esiste questo interesse. Probabilmente, la delusione per le bugie pregresse ha minato la fiducia e quindi occorrerà ancora del tempo.

Vedi tutta la risposta

Prostituzione

avatar Psicologia Dott. Gabriele Traverso

Purtroppo è impossibile innamorarsi a comando, e quindi tutto dipende dalla disponibilità a pensare al sesso fine a se stesso (come avviene frequentando prostitute) o se si pensa alla...

Vedi tutta la risposta

Morte del proprio cane

avatar Psichiatria - Federico Baranzini Dott. Federico Baranzini

Buongiorno,sicuramente la morte di un animale domestico, come un cane in particolare,  con le modalità descritte e vissute da lei rappresenta un motivo non solo di lutto ma anche di possibile...

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio