Psicoterapia cognitivo comportamentale

Buonasera sono un ragazzo di 22 anni. Scrivo su questo sito Perché ho un dubbio relativo alla terapia cognitivo comportamentale che sto facendo da quasi 3 mesi dove però al momento non ho visto nessun miglioramento. La motivazione per la quale ho inziato, sono alcuni problemi del passato e sopratutto sintomi per me terribili collegati al respiro e cuore che da ormai 2 anni non mi fanno più vivere tranquillamente. Sintomi come extrasitole per quanto riguarda il cuore, e sopratutto una bruttissima sensazione difficile da spiegare di blocco del respiro e controllo quasi "ossessivo" del respiro, spesso infatti mi capita di non riuscire a smettere di controllare il respiro con tutti i sintomi che poi ne derivano e notti insonne. A causa di questi sintomi non riesco nemmeno più a fare sport è attività fisica che prima invece era la cosa che a me più piaceva al mondo, sopratutto giocare a calcio. Per questo per evitare di assumere uno spicofarmaco ho inziato una terapia con uno psicologo affiancata a rimedi omeopatici. Ormai come ho scritto sono quasi 3 mesi che sto facendo questa terapia e la cosa che mi fa preoccupare è che praticamente non ho visto proprio nessun miglioramento. Sopratutto non ho ancora ricevuto nessun coniglio pratico su come comportarmi quando mi succede quella cosa del controllo del respiro, nonostante ho chiesto più volte se esistesse un modo di pensare o un modo di comportarmi in quelle situazioni, le risposte mi sembrano sempre vaghe e non come avrei bisogno. Il rapporto con la psicologa è buono, lei sa metterti a tuo agio e ascoltare, e non mi trovo male come persona però visto che non ho avuto nessun miglioramento sto avendo dei dubbi che non abbia capito bene sia il sintomo sia la gravità, nonostante però più volte mi ha affermato di aver capito. Siccome questa cosa di aver paura di spiegarmi male o che il medico non capisca è uno dei problemi (ipocondria) che ho anche con altri medici e che mi ha confermato il fatto di aver bisogno di una terapia. E quindi non sono sicuro che il problema sia la terapia per questo volevo dei consigli per capire se la strada era quella giusta. Inoltre un altra cosa è che io sento il bisogno di andare dallo psicologo per risolvere questa situazione, solo che sentirei il bisogno di andarci più di 1 volta a settimana, perché l'ora di solito passa velocissima e dopo devo stare 7 giorni a combattere con tutti i sintomi prima di poter tornarci di nuovo e non so lo vedo come se sto perdendo tempo. Ne ho parlato gia 2 volte con la mia terapeuta e lei però dice che è meglio solo una volta a settimana. Solo che anche qua non sono sicuro che dica così perché veramente è meglio, ma solo per il fatto che magari ha tutti i giorni occupati. Questi in sostanza è un po la mia situauzone, volevo sapere se possibile dei consigli se è normale che dopo 3 mesi ancora non ho avuto nessun miglioramento e sopratutto nessun consiglio su come comportarmi in quelle situazioni.. Inoltre è normale che non si possa fare 2 volte a settimana? Questa cosa può cambiare da psicologo a psicologo oppure c'è una "regola" fissa? Perché essendo che con la persona in generale mi ci trovo bene non vorrei interrompere per paura di trovarmi peggio con la prossima e per il fatto che dovrei riniziare tutto da capo e quindi perdere altro tempo, però da alcune situazioni mi sono venuti dei dubbi. Poi ultima cosa, già da 2 sedute si stanno facendo esercizi di visualizzazioni di immagini ad occhi chiusi per le emozioni ecc , ma vorrei capire se in generale ogni terapia segue una strada ben precisa passo dopo passo oppure se l'impostazione della cura cambia da paziente a paziente e da problema a problema, sempre per il fatto che se non riesco a risolvere prima questi i miei problemi o non so come comportarmi anche quando svolgo l'esercizio non sono concentrato con la mente libera perché penso semrpe alle domande da fare e ai sintomi che sento. Scusate per la lunghezza del messaggio, ho cercato di riportare i miei dubbi relativi alla terapia ma non è una cosa facile perché ho sempre paura di sbagliare scelta. Grazie mille per la pazienza e grazie in anticipo per i consigli

La risposta

avatar Psicologia Dott. Gabriele Traverso

Gentile amico. Comprendo la difficoltà di accettare che il tempo passi senza risultati evidenti. La psicoterapia cognitivo comportamentale è elettiva nel trattamento di disturbi come i Suoi, anche non leggo una diagnosi che probabilmente è stata fatta. Aumentare il numero delle sedute serve a poco, anche perchè si tratta di una terapia molto precisa e strutturata che richiede tempistiche adeguate e dilatate nel tempo. Mi stupisco che non sia stata prevista almeno una possibile comunicazione via email nel tempo tra una seduta e l’altra. Non posso giudicare nè il trattamento che sta seguendo e men che meno la collega, ma se lei ha dei dubbi deve parlarne con la psicoterapeuta, in modo aperto e sincero: se qualcosa non funziona, siamo noi stessi a dover indicare un collega che possa continuare la terapia in modo più efficace. In ogni caso abbia maggiore fiducia nella collega e le esprima tutti i dubbi: individuati i problemi, Le assicuro che ci sono soluzioni adeguate per tutto.

Domande correlate

Ci siamo lasciati ma continua a fare parte delle mie giornate

avatar Psicologia Dott. Gabriele Traverso

Solo il tempo potrà stabilire se davvero esiste questo interesse. Probabilmente, la delusione per le bugie pregresse ha minato la fiducia e quindi occorrerà ancora del tempo.

Vedi tutta la risposta

Prostituzione

avatar Psicologia Dott. Gabriele Traverso

Purtroppo è impossibile innamorarsi a comando, e quindi tutto dipende dalla disponibilità a pensare al sesso fine a se stesso (come avviene frequentando prostitute) o se si pensa alla...

Vedi tutta la risposta

Morte del proprio cane

avatar Psichiatria - Federico Baranzini Dott. Federico Baranzini

Buongiorno,sicuramente la morte di un animale domestico, come un cane in particolare,  con le modalità descritte e vissute da lei rappresenta un motivo non solo di lutto ma anche di possibile...

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio