Non so cosa fare

Salve, Sto vivendo una situazione davvero triste e che non mi fa stare bene. Sono una ragazza di 29 anni ho relazione con un uomo di 41 anni, una persona buona ma insicura parecchie volte con sbalzi d’umore. 3 mesi fa ( ottobre) siamo andati a convivere, lui prima abitava in città ora è venuto in provincia a convivere convivere. Non sempre è facile a volte discutiamo ma credo come tutte le coppie . Due volte è andato via di casa ed è tornato con la madre per poi chiarire e tornare. Spesso però mi continua a dire che lui vorrebbe andare via definitivamente, che non è in grado di sopportare una convivenza e che non vuole farsi una famiglia. L’ultima volta ( 2 gg fa) è successo un altra volta voleva andare via. Lui fa un periodo che sembra che va tutto bene per poi da un giorno all’altro voler farsi le valigie e andare dalla madre. Cosa devo fare? L’ultima volta gli ho detto che se vuole andare via ci deve andare definitivamente. Perché secondo lei fa così? Cos’è che lo spaventa? Io cerco di fare la mia parte: faccio da mangiare, la casa è sempre pulita cerco di metterlo a suo agio anche con il mio modo di fare ma nulla.... lui ogni 2x 4 ha questi momenti che destabilizzano parecchio l’umore che c’è in casa. Rapporti sessuali purtroppo sono sporadici . Se si presenta nuovamente la situazione che vuole andare via come mi devo comportare ? Mi suggerisca qualcosa la prego .... grazie mille

La risposta

avatar Psicologia - Maria Beatrice Toro Prof.ssa Maria Beatrice Toro

Cara ragazza, tu stai cercando la causa del probelma in te ma non credo che sia il giusto luogo in cui cercare. Lui sta affrontando un importante cambiamento che consiste anche nel traslocodalla città alla provincia. All’inizio le convivenze possono crearedegli attriti nella coppia proprio perchè si combinano insieme due modi di vivere diversi. Datevi il giusto tempo, discutete se necessario ma non create questi via vai per cui lui abbandona la casa e poi ritorna.Non vi sono d’aiuto. Questo potresti farglielo notare: se c’è un probelma si affronta insieme non andandosene di casa. 

Domande correlate

Soluzione

avatar Psicologia - Maria Beatrice Toro Prof.ssa Maria Beatrice Toro

Buonasera e grazie per avermi scritto. Potrebbe provare con la tecnica del respiro lento. Questa tecnica ha l’obiettivo di rallentare la respirazione e ridurre così tutte le attivazioni...

Vedi tutta la risposta

Depressione o tristezza

avatar Psicologia - Maria Beatrice Toro Prof.ssa Maria Beatrice Toro

Carissima, nella vita a volte capitano momenti di sconforto, di stanchezza psichica a causa dei numerosi compiti che si è chiamati ad assolvere ecc. Non giunga subito a conclusioni affrettate o a...

Vedi tutta la risposta

Volontariato

avatar Psicologia - Maria Beatrice Toro Prof.ssa Maria Beatrice Toro

Gent.ma, il volontariato riempe molto il cuore quindi comprendo il suo dispiacere e il suo senso di vuoto nel non farlo che spesso si tramuta in senso di colpa. La invito però a esplorare questo...

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio