Prof.ssa Maria Beatrice Toro

Psicologia - Maria Beatrice Toro

Insegno Psicologia di comunità a Roma e sono presidente dell’Istituto di Mindfulness interpersonale. Sono istruttrice di Mindfulness (MBCT) e autrice di libri su argomenti di psicologia dello sviluppo



avatar

Dove mi sono formata
Mi sono laureata in Filosofia e poi in Psicologia, presso l'Università La Sapienza di Roma. Mi sono specializzata in Psicoterapia cognitivo comportamentale e dal 2000 esercito la libera professione presso il Centro di Psicologia e Mindfulness 2TC, che dirigo dal 2013.
Insegno Psicologia di comunità a Roma e sono presidente dell’Istituto di Mindfulness interpersonale. Dirigo la scuola di specializzazione in Psicoterapia Cognitivo-Interpersonale (aut. Miur 2008). Sono istruttrice di Mindfulness (MBCT).

Qualcosa su di me
Ho preso parte a numerose iniziative pubbliche presso sedi scientifiche e istituzionali (Università La Sapienza, LUMSA, Tribunali per i Minori nel Lazio e in Calabria) incentrate su tematiche relative all’infanzia, all’adolescenza, alle nuove tecnologie, alle relazioni familiari e al sostegno alla genitorialità.
Ho organizzato convegni annuali incentrati sulla mindfulness che rappresentano, ormai, un appuntamento romano consolidato e vedono la partecipazione di noti esponenti nazionali e internazionali del mondo mindfulness.
Il mio blog mindfulnessinterpersonale.com è considerato un riferimento per gli appassionati e gli specialisti delle terapie cognitive di terza generazione, contenendo articoli di taglio sia scientifico che divulgativo, nonché tracce audio e istruzioni pratiche per meditare.

Ho pubblicato
Sono autrice di oltre cento pubblicazioni tra cui libri di psicologia pubblicati con Salani, San Paolo, Franco Angeli, Whitestar e oltre ottanta articoli scientifici su riviste nazionali e internazionali.
Il libro Crescere con la mindfulness, del 2016, è uno dei primi testi in italiano sulla mindfulness per l’infanzia.
Il libro 7 giorni di mindfulness è stato pubblicato da Franco Angeli nel mese di ottobre 2018.
Dal 2017 sono direttrice editoriale della rivista scientifica peer reviewed Modelli della Mente, Franco Angeli.

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio

( max 100 caratteri )
Dichiaro di aver preso visione, letto e compreso l’Informativa resa da Stile Italia Edizioni srl ai sensi dell’articolo 13 del Regolamento EU 679/2016 nonché di aver letto ed accettare espressamente le condizioni di utilizzo del servizio.

Trattamento di Dati appartenenti a Categorie Particolari - Qualora la Sua richiesta contenga dati personali appartenenti a Categorie Particolari di dati personali a norma dell'articolo 9, comma 1 del Regolamento, in quanto idonei a rivelare "l’origine razziale o etnica, le opinioni politiche, le convinzioni religiose o filosofiche, o l'appartenenza sindacale, nonché trattare dati genetici, dati biometrici intesi a identificare in modo univoco una persona fisica, dati relativi alla salute o alla vita sessuale o all'orientamento sessuale della persona", Lei

Informativa Privacy

Ai sensi e per gli effetti di cui all’articolo 13 del Decreto Legislativo 30 giugno 2003 n. 196 (Codice della Privacy), la società Stile Italia Edizioni srl con sede legale in Via Bianca di Savoia 12, Milano (MI), in qualità di Titolare del trattamento, La informa che i Suoi dati personali saranno trattati, con modalità manuali, informatiche e/o telematiche, al fine di dar seguito alla Sua richiesta inoltrata al Titolare tramite il servizio “Esperti di Starbene”.
Il conferimento dei Suoi dati è obbligatorio per tale finalità in mancanza del quale non sarà possibile per il Titolare fornire un riscontro alla Sua richiesta.
Il Titolare potrà venire a conoscenza di dati sensibili ai sensi dell’articolo 4, comma 1, lettera d) del Codice della Privacy, ed in particolare dati personali idonei a rivelare l'origine razziale ed etnica, le convinzioni religiose, filosofiche o di altro genere, le opinioni politiche, l'adesione a partiti, sindacati, associazioni od organizzazioni a carattere religioso, filosofico, politico o sindacale, nonché i dati personali idonei a rivelare lo stato di salute e la vita sessuale.
I Suoi dati sensibili saranno quelli da Lei spontaneamente, liberamente ed eventualmente conferiti e saranno trattati per la finalità di cui sopra nel rispetto delle indicazioni fornite dall’Autorità Garante per la Protezione dei Dati Personali ed ai sensi dell’Autorizzazione generale n. 2 “Autorizzazione al trattamento dei dati idonei a rivelare lo stato di salute e la vita sessuale” emanata periodicamente dall’Autorità stessa.
I Suoi dati personali saranno trattati da soggetti nominati dal Titolare quali responsabili o incaricati del trattamento.
Il responsabile del trattamento è il responsabile dell’Ufficio Privacy di Stile Italia Edizioni srl con sede legale in Milano, Via Bianca di Savoia 12, 20122 – Milano e sede amministrativa in Via Mondadori 1, 20090 - Segrate (MI).
I Suoi dati personali potranno essere comunicati a soggetti terzi nominati responsabili del trattamento dal Titolare per la finalità sopraelencata e non formeranno oggetto di diffusione. Lei in qualità di interessato ha diritto di accedere ai propri dati personali, chiederne la rettifica e l'aggiornamento, se incompleti o erronei, oltre alla cancellazione se raccolti in violazione di legge, nonché di opporsi al loro trattamento per motivi legittimi e specifici ai sensi degli articoli 7 - 10 del Codice della Privacy.
Per esercitare i Suoi diritti, conoscere il nominativo dei responsabili interni ed esterni del trattamento, ottenere informazioni sulle società terze a cui possono essere comunicati i dati personali può rivolgersi scrivendo al Titolare Stile Italia Edizioni srl Via Mondadori 1, 20090 - Segrate (MI) o, in alternativa, inviando una e-mail all’indirizzo privacy@mondadori.it.

Ultime risposte

soluzione

avatar Psicologia - Maria Beatrice Toro Prof.ssa Maria Beatrice Toro

Buonasera e grazie per avermi scritto. Potrebbe provare con la tecnica del respiro lento. Questa tecnica ha l'obiettivo di rallentare la respirazione e ridurre così tutte le attivazioni fisiche dell'ansia successive all'iperventilazione quali aumento della pressione arteriosa, aumento del battito cardiaco, sudorazione eccessiva ecc.Spero di esserle stata un minimo di aiuto ma la invito comunque ad approfondire questa forma di ansia che si manifesta nelle procedure ospedaliere...le tecniche o i farmaci possono lenire ma non curano se non vengono correlate alle cause che generano certi sintomiUn caro saluto

Depressione o tristezza

avatar Psicologia - Maria Beatrice Toro Prof.ssa Maria Beatrice Toro

Carissima, nella vita a volte capitano momenti di sconforto, di stanchezza psichica a causa dei numerosi compiti che si è chiamati ad assolvere ecc. Non giunga subito a conclusioni affrettate o a diagnosi improvvisate. Sicuramente sento nelle sue parole un malessere che andrebbe, però, declinato in modo corretto: si tratta di un senso di costrizione? si tratta di malinconia? si tratta di una percezione di fragilità? forse si sente troppo invasa dall'esterno e ha bisogno di un pò di tempo per recuperare un equilibrio suo. Per comprendere meglio queste dinamiche la invito a rivolgersi a uno specialista, che sia uno psicologo o uno psicoterapeuta che possa supportarla in questo momento e aiutarla a gestire lo stress che sta vivendo. Provi nel frattempo con qualche meditazione di mindfulness. Vedrà che le gioverà.Un caro saluto

Volontariato

avatar Psicologia - Maria Beatrice Toro Prof.ssa Maria Beatrice Toro

Gent.ma, il volontariato riempe molto il cuore quindi comprendo il suo dispiacere e il suo senso di vuoto nel non farlo che spesso si tramuta in senso di colpa. La invito però a esplorare questo senso di vuoto che nutre e prova quando non riesce a dedicarsi a questa attività. Il primo passo per stare meglio è accettare le situazioni quando si presentano come rigide e immutevoli,accetti che questa fase della sua vita è molto complessa e intensa, evidentemente, dal punto di vista familiare e lavorativo (la routine di cui parla) e vedrà che, in un momento più sereno per lei, riusicrà a riprendere l'attività di volontariato e dedicargli il giusto tempo e la giusta enbergia. Consideri anche l'ipotesi di dedicare un tempo al volontariato come per esempio 4 ore pomeridiane a settimana. Nei PS spesso i volontari fanno un solo turno settimanale che va dalle 16 alle 19...magari riducendo l'impegno orario potrebbe non escludere questa attività dalla sua vita.Un caro saluto