Dubbi su situazione di coppia esasperati da emergenza Covid

Buongiorno,scrivo per un consiglio su un rapporto che sta attraversando un momento molto difficile. Ho 50 anni,sono insieme ad un uomo che ha vent'anni più di me da molto tempo,abbiamo convissuto a lungo e ci siamo sposati . La situazione del Covid ha purtroppo con i mesi evidenziato in me una grande insofferenza per alcuni problemi che anche se in forma velata il rapporto aveva già prima. Mio marito ha chiuso il lavoro precedente ed è in pensione, ha dei progetti per delle attività ma al momento è in casa tutto il giorno. Noto in lui malumore continuo, e soprattutto sento troppo cambiato il rapporto con me.Modi sgarbati, attenzioni sempre meno, tentativi di dialogo da parte mia ignorati mettendomi spesso a zittire con scuse di tv e cellulari.Anch'io vivo una situazione di attività lavorativa ridotta per il Covid , spesso cerco di essere fuori casa e di mantenere altri interessi per non sentire la tristezza di un rapporto così spento in cui mi sento sempre meno amata e considerata. Mi sforzo di essere paziente e di mettere io buonumore, sorvolando sui suoi comportamenti,ma non è il mio carattere, e quando sono esasperata finisco per avere scoppi di pianto o rabbia. Lui me ne dà a quel punto la colpa,se provo con fatica a parlarne non accetta di essere messo in discussione e io cedo portando pazienza per un po'. Prima il lavoro sembrava dargli una carica di energia e di esaltazione che spesso mi lasciava anche perplessa, perché cercava continuamente ammirazione e devozione totale dalle molte colleghe donne alle sue dipendenze. Ora ho l'impressione che non trovando l'ambiente di lavoro sia molto in crisi. Ma io non posso continuare a mandare giù e spesso piangere di nascosto, sentendomi ancora abbastanza giovane e desiderosa di una vita differente. Sono stata disposta ad accettare situazioni difficili in passato , perché sentivo, o mi sembrava, che ci fosse un legame di sicuro affetto e considerazione profonda. Forse mi sono sbagliata,spero di poter ricevere un parere su come capire e affrontare da parte mia la situazione. Grazie

La risposta

avatar Psicologia - Maria Beatrice Toro Prof.ssa Maria Beatrice Toro

Gentile utente, in questo periodo complesso siamo tutti un pò sfiancati dall’ emergenza sanitaria e accusiamo la pandemic fatigue ovvero l’affaticamento da restrizioni e da tutto ciò che ne sta conseguendo. Cerchi di pazientare e di comprendere la difficoltà che suo marito sta attraversando che, inevitabilmente, ha delle ripercussioni transitorie sulla coppia. Cercate quando possibile di prendere delle iniziative che possano ricominciare a nutrire la coppia: una cena a due in casa, condividere un film, raccontarsi la giornata. Inizi dalle piccole cose.Un caro salutoA presto

Domande correlate

Sto male

avatar Psicologia - Maria Beatrice Toro Prof.ssa Maria Beatrice Toro

Gentile utente, ha provato a parlare con il suo compagno spiegandogli come si sente, cosa prova e, soprattutto, come vorrebbe che screscesse e si evolvesse il vostro rapporto? Spesso le parole, i...

Vedi tutta la risposta

Dolore al centro del petto,dispnea

avatar Psicologia - Maria Beatrice Toro Prof.ssa Maria Beatrice Toro

Gentile utente, ho notato che i suoi percorsi si sono interrotti troppo presto. La psicoterapia non può risolvere nessuna difficoltà in solo due settimane. La invito a rivolgersi a uno...

Vedi tutta la risposta

Vita scontenta

avatar Psicologia - Maria Beatrice Toro Prof.ssa Maria Beatrice Toro

Egregia dottoressa io sono perito chimico ma sono affetto da disturbi psichiatrici
e sono stato declassato a aiutante bibliotecario a scuola, ho una madre vecchia
e delle sorelle...

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio