Come superare la fine di una relazione?

Sono stata lasciata dal mio ragazzo perchè si è reso conto che per il momento lui non si sente di avere una relazione. La nostra storia è durata 4 anni e 8 mesi e nell'ultimo periodo io non mi sono accorta di molte cose che non andavano e che per il suo stato di salute attuale, di confusione e di incertezze, non sono state attenzionate a dovere. Ha lasciato andare la relazione senza lottare e ora dice di non avere voglia di riprovarci perchè vuole stare da solo e pensare a sè stesso. Io sono ancora innamorata di lui e ho provato a dirglielo numerose volte, ma è come parlare ad un muro freddo e distaccato che non sente ragioni. So che dargli spazio (ciò che mi ha chiesto) è giusto ma non riesco a smettere di pensare a lui. Spero che lui possa tornare e possa di nuovo aprirsi con me, perchè è come se si sentisse spaesato, dato che si è molto appoggiato a me. Vuole riscoprire ciò che realmente vuole. Io nel frattempo però sto male, mando le mio giornate avanti a fatica ed è una sofferenza non poter mangiare, studiare, fare ciò che riuscivo a fare prima, perchè non mi do pace sulla fine di questa storia. Ho bisogno di essere ascoltata, perchè non mi sento abbastanza forte per farcela.

La risposta

avatar Psicologia Dott. Gabriele Traverso

Partiamo dal fatto che è del tutto legittimo che il Suo ragazzo, pur avendo qualche difficoltà, abbia deciso la cosiddetta “pausa di riflessione”. A dire il vero, non sempre le pause portano ad una soluzione positiva, ma questo solo il tempo lo potrà dire. Credo sia importante, per Lei, distinguere se si tratta di innamoramento (che ovviamente non può scomparire da un momento all’altro) o di dipendenza affettiva. Nel primo caso occorre lasciare che trascorra il tempo durante il quale il distacco viene metabolizzato; nel secondo è opportuno un percorso psicoterapeutico. Nel caso voglia approfondire la questione, deve rivolgersi ad un/una psicologo/a esperto/a e analizzare la Sua situazione. Conoscendo quale è il quadro nel quale Lei si trova, potrà poi decidere autonomamente se avvalersi di un percorso psicologico oppure no.

Domande correlate

Vorrei svelare un segreto?

avatar Psicologia Dott. Gabriele Traverso

Mi pare che la scelta su come vivere intimità e sessualità sia legittima, in ogni caso. E siccome si tratta di intimità, non occorre divulgare questa informazione, se non alle persone con le...

Vedi tutta la risposta

Vorrei svegliarmi più tranquilla

avatar Psichiatria - Federico Baranzini Dott. Federico Baranzini

Gentile Signorase l’ansia supera livelli di guardia e tende ad essere spropositata rispetto alla causa che la elicita allora può essere considerata patologica. Se l’ansia si...

Vedi tutta la risposta

Ci siamo lasciati ma continua a fare parte delle mie giornate

avatar Psicologia Dott. Gabriele Traverso

Solo il tempo potrà stabilire se davvero esiste questo interesse. Probabilmente, la delusione per le bugie pregresse ha minato la fiducia e quindi occorrerà ancora del tempo.

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio