hero image

Rughe e macchie: cancellale mentre dormi

Pochi gesti mirati prima di coricarsi permettono alla pelle di rigenerarsi e rassodarsi. Ecco le operazioni beauty più efficaci

credits: iStock




Le ore notturne sono, paradossalmente, ore splendenti per la pelle. «Oltre alle specifiche attività di rigenerazione che coinvolgono i vari strati cutanei, nelle prime ore di sonno il cervello secerne melatonina, un potente antiossidante attivo anche sulla pelle.

E, più avanti, nel corso della notte, produce il GH (ormone della crescita), che sostiene la sintesi delle proteine, necessarie per il tono dell’epidermide, e favorisce lo smaltimento dei depositi adiposi, a tutto vantaggio della silhouette», ricorda il dermatologo, immunologo e allergologo Carlo Di Stanislao.

Di più: puoi moltiplicare questo circolo virtuoso sfruttando le ore del riposo per operazioni beauty ad ampio spettro, che oltre al viso investono i capelli e il corpo. Così, al risveglio potrai contare su un incarnato più radioso e una pelle più elastica.


Decongestiona gli occhi 

Tutte le sere puoi applicare una maschera idratante e decongestionante per il contorno occhi, che aiuta a spazzare via più efficacemente lo stress, anche visivo, accumulato durante il giorno. 

Il dermatologo Carlo Di Stanislao consiglia di stendere poi un prodotto specifico, meglio se nutriente e ricco di burri vegetali, come il murumuru e il karité, che rinforzano il film idrolipidico messo a dura prova dagli shock termici, e con flavonoidi e antocianosidi, come quelli del mirtillo, che incentivano la microcircolazione e proteggono i capillari.


Leviga le labbra

Per averle liscie e più turgide al risveglio, una volta alla settimana esfoliale con un prodotto molto delicato e poi applica dosi generose di balsami ricchi di oli vegetali, burro di cacao, cera alba, acido ialuronico, plancton, acqua termale.

«In mancanza di un prodotto specifico, puoi utilizzare quello del contorno occhi, che si presta bene  a idratare e nutrire anche la zona perilabiale», consiglia il dermatologo. Quest’ultima operazione di nutrizione e idratazione, naturalmente, va replicata tutte le sere, così come l’applicazione solo sul contorno di un soin notturno che leviga e previene il codice a barre, per esempio a base di collagene ed elastina o di retinolo.


Evita le rughe da cuscino 

Le creme notte, con principi attivi che assecondano i processi rigenerativi notturni, come AHA (alfaidrossiacidi), polipeptididi di crescita, acido ialuronico o con sulforafano e l’acido ellagico che stimolano la melatonina, vanno applicate almeno 20 minuti prima di coricarti, per favorirne la penetrazione ed evitare dispersioni di prodotto su cuscino e lenzuola.

Attenzione anche alle rughe dovute alla posizione mantenuta durante il sonno e che con gli anni tendono a diventare sempre più profonde e permanenti, a causa della minor elasticità dei tessuti.

L’ideale sarebbe dormire prona: in alternativa, cerca almeno di addormentarti in questa posizione. «Inoltre regola il termostato della camera da letto intorno ai 18 °C e mantieni una buona umidificazione, a garanzia anche di una pelle più idratata e radiosa al risveglio», consiglia ancora Carlo Di Stanislao.


Rigenera i capelli 

Approfitta del momento propizio anche per i fusti, che di notte sono più ricettivi (le cuticole sono più aperte) e si rigenerano come la pelle, applicando 1-2 sere alla settimana degli impacchi nutrienti e idratanti con prodotti specifici, come le maschere notte per capelli, o preparati da te, per esempio, con mix di olio di argan o d’oliva e olio di semi di lino in parti uguali. «Distribuiscili su tutte le lunghezze prima di indossare una cuffia e di “dormici su” tutta la notte», consiglia Di Stanislao.


Cura lo styling 

Il sonno rigenera i capelli, però non favorisce lo styling. «Ma per avere chiome ondulate e ordinate al risveglio, basta inumidire i capelli, trattarli con un siero lisciante o all’argan, poi legarli a treccia e infine asciugarli con un diffusore prima di andare a dormire.

Per un ondulato solo sulle punte, suddividi  la massa di capelli in due parti e fissali in due code di cavallo basse alla nuca con elasticigrossi per uso sportivo», spiega Salvo Filetti, hair designer di Compagnia della Bellezza.

Prosegui attorcigliando la singola coda su se stessa per realizzare due chignon, quindi raccogli il tutto con una retina invisibile e asciuga con un diffusore. Per un liscio disciplinato: prima di coricarti, gira tutta la chioma umida sulla testa in un’unica direzione, blocca con una retina, asciuga con il diffusore; poi togli la retina, spazzola i capelli, girali nel senso opposto e asciuga nuovamente».


Previeni l'aging delle mani 

Anche di notte puoi trattare le mani con sostanze riparatrici e antietà: come base, è perfetto un siero che contenga una buona percentuale di vitamina C, che contrasta le macchie e dà tono alla pelle invecchiata, da alternare nei periodi più freddi a uno con acido ialuronico, per idratare la cute avvizzita dal freddo.

Sopra, stendi uno strato spesso di crema nutriente e idratante,  per esempio con vitamina E, biotina, oli vegetali, urea. Una volta la settimana applica una dose ancora più generosa di crema e poi indossa dei guanti di cotone leggero da tenere tutta la notte. Al mattino avrai mani liscissime.


Tonifica il corpo

Almeno 20 minuti prima di coricarti, su seno e décolleté applica prodotti tonificanti ed elasticizzanti, mentre su pancia, fianchi e gambe sono perfette le formule snellenti e anticellulite specifiche per la notte.

Devono essere formulate con principi attivi che assecondano e stimolano i ritmi circadiani della pelle e del corpo, che durante il sonno sintetizza alcuni implicati nello smaltimento dei grassi e nel controllo del peso.

Altre astuzie: per prevenire le grinze del décolleté, dormi indossando un reggiseno morbido, che mantenga i seni distanti e la pelle ben distesa, meglio se con trama liscia e in tessuto naturale, come tutto l’intimo, per agevolare la traspirazione e la rigenerazione cutanea. 


Aromi effetto lifting

Scegli creme viso e corpo “notturne” ispirate ai principi dell’aromaterapia, in particolare quelle che includono essenze rilassanti come lavanda, rosa, camomilla, melissa e vaniglia: il sistema nervoso e l’epidermide sono in perenne contatto attraverso i neuromediatori e stimolare il relax attraverso i canali olfattivi significa ottenere di riflesso anche una pelle più distesa, morbida, elastica al risveglio.

In alternativa, per beneficiare l’effetto soporifero rasserenante, a vantaggio indiretto anche della pelle, puoi spruzzare qualche goccia dell’essenza preferita sul cuscino o diffonderla nella stanza da letto.


Drena i liquidi con le alghe

Per rilassarti, indurre il sonno e, in più, drenare i liquidi e stimolare il metabolismo, puoi sfruttare i benefici dell’idroterapia con un bagno alle alghe marine, ricche di principi
attivi snellenti, come iodio e aminoacidi.

Versane una dose nell’acqua (temperatura 37 °C) e rimani immersa per 20 minuti. Terminato il bagno, non risciacquarti subito ma concediti altri 20 minuti di relax distesa a letto o sul divano, avvolta in un asciugamano.

Quindi fai una doccia tiepida, applica una dose generosa di crema per la notte o di olio tonificante e aspetta ancora qualche minuto prima di coricarti.


Fai la tua domanda ai nostri esperti

Articolo pubblicato sul n.5 di Starbene in edicola dal 16/01/2018

Leggi anche

Pelle al top anche in inverno

Pelle bella in inverno: cosa evitare

Oli multiuso per viso, corpo e capelli

Addio rughe con soia e zuccheri