hero image

Detox: più leggera con i cachi

Ricchi di minerali e vitamine, aiutano a ripulire l’organismo dalle tossine e regalano anche un tocco originale in cucina. Ecco come gustarli

iStock




Sono il frutto che segna la fine dell’autunno e il passaggio all’inverno: i cachi, anche nella varietà meno zuccherina (conosciuta come caco mela), si prestano per preparare piatti allegri e coloratissimi.

E oltre a regalare un gusto particolare, assicurano un efficace effetto depurativo all’organismo.


Un’azione a 360°

«Grazie al contenuto di enzimi, di minerali come il potassio e di vitamine, in particolare la C e il betacarotene, i cachi liberano il fegato dalle tossine e in più risultano eccellenti “spazzini” dell’intestino, poiché possiedono proprietà lassative dovute alla loro ricchezza in fibre», spiega la dottoressa Sara Ciastellardi, nutrizionista e omeopata a Livorno, Grosseto e Pisa.

«Questi frutti sono poi un vero toccasana per i reni: la polpa contiene moltissima acqua (circa l’80%) che, insieme ai minerali presenti, ha un’eccellente azione diuretica e depurativa.

Inoltre, i cachi riequilibrano la flora del colon, stimolando la crescita di batteri benefici, in grado di “pulire” l’organismo dalle scorie accumulate». Infine, sono particolarmente energetici: così ti aiutano a tenere sotto controllo la fame quando hai in mente di affrontare una giornata all’insegna della disintossicazione profonda, a base di sola frutta e verdura.


Come usarli in cucina

Per sfruttare le proprietà detox dei cachi, puoi utilizzarli per preparare un frullato da sorseggiare al mattino a digiuno: se li abbini a zenzero e limone, ne potenzi le proprietà depurative. In alternativa,
cucinali in insalata come nella ricetta proposta qui di seguito.


Provali con lattuga e noci

Vuoi un’idea sfiziosa? Ecco la ricetta della giornalista Jeanne Perego, autrice del libro 365 insalate per tutto l’anno e per tutti i gusti, Mondadori, 19,90 €.

Ingredientiper 4 persone:

2 cachi mela 
180 g di fogli di lattuga verde e rossa miste
12 gherigli di noce
5 cucchiai di olio extravergine d’oliva
3 cucchiai di succo fresco d’arancia
1 cucchiaio e 1/2 di aceto balsamico
1 cucchiaino da caffè di senape delicata
1 cucchiaino da tè di miele molto liquido
sale
pepe nero macinato al momento


Preparazione: monda, pulisci e asciuga le foglie di lattuga, poi versale in un’insalatiera. Lava e taglia a fettine sottili i cachi mela. Puoi decidere se pelarli o meno, a seconda dei gusti. Tosta le noci per 2 minuti in un padellino con fondo antiaderente, lasciale raffreddare e poi aggiungile all’insalata insieme ai cachi.

Prepara il condimento emulsionando in un barattolo con tappo a vite l’olio, il succo d’arancia, l’aceto, la senape, il miele, una presa di sale e una spolverata di pepe. Versa la vinaigrette così ottenuta sull’insalata, mescola con cura e porta subito in tavola.

All’insalata puoi inoltre aggiungere a piacere: 1/2 scalogno tritato finemente, 1 pera a dadini (spruzzati con succo di limone, per fare in modo che non anneriscano) e 1 manciata di chicchi di melagrana.



Fai la tua domanda ai nostri esperti

Articolo pubblicato sul n. 52 di Starbene in edicola dal 12/12/2017

Leggi anche

Mangiare cachi fa bene: ecco 6 buoni motivi

Tutto il buono dell’autunno

Il budino di cachi, la ricetta

Torta soffice di pere e cachi

A tutto detox

Rimedi detox per dimagrire più rapidamente

Dieta, il metodo Cronobiodetox

Programma detox post festività

Beauty detox: la strategia