A A

4 rimedi naturali per l’acidità di stomaco

I consigli della naturopata per spegnere l’acidità di stomaco



0

di Serena Allevi

L'acidità di stomaco può colpire in modo diverso e in differenti periodi della vita. Spesso si tratta di una somatizzazione di origine nervosa, ma sono numerosi i casi in cui i classici bruciori di stomaco, non raramente associati a reflusso gastroesofageo, sono correlati alla presenza dell'Helicobacter pylori o a una dieta sbagliata.

Certamente l'acidità di stomaco può essere anche soltanto sporadica e dovuta a una cattiva digestione, a un'intolleranza alimentare o all'assunzione di alcune categorie di farmaci (per esempio, terapia prolungata con farmaci antinfiammatori). 

Per placare i bruciori correlati all'acidità di stomaco, si possono provare alcuni rimedi naturali. Abbiamo chiesto alla dott.ssa Sara Pratelli, naturopata, quali siano i più efficaci. 


Fai la tua domanda ai nostri esperti

ZENZERO

Tra le cure dolci più efficaci per trattare l'acidità di stomaco (e non solo) troviamo lo zenzero

«Lo zenzero è un rimedio naturale davvero portentoso per la sua spiccata azione antinfiammatoria, indicato anche in gravidanza e in caso di nausea, vomito e costipazione associati ai bruciori di stomaco. Lo zenzero può essere assunto sia sotto forma di tisana o decotto, sia in tavolette masticabili. Quest'ultime davvero molto efficaci» spiega la dott.ssa Pratelli. 

Inoltre, lo zenzero è eccezionale anche per mantenere e ritrovare il benessere delle prime vie respiratorie e persino per bruciare più rapidamente i grassi (azione termogenica). 

ALOE

La pianta dell'aloe, con le sue foglie "carnose", è una vera e propria farmacia naturale: il succo è depurativo e lievemente lassativo, mentre il gel esercita una spiccata azione cicatrizzante, lenitiva e riparatrice sulla cute. 

«Il succo di aloe, nella dose di tre misurini al giorno, è un ottimo rimedio naturale contro l'acidità di stomaco. Soprattutto se assunto in fase preventiva. Inoltre, si tratta di una cura adatta anche ai cambi di stagione, per favorire un profondo detox dell'organismo» spiega l'esperta. 


LIQUIRIZIA

La liquirizia pura, in succo, è un rimedio eccezionale contro l'ipotensione e l'acidità di stomaco. L'unica controindicazione per la sua assunzione riguarda chi è affetto da grave ipertensione

«La liquirizia, attraverso il suo succo, svolge un'azione antinfiammatoria e riparatrice della mucosa gastrica. Dunque, si rivela una cura dolce molto efficace in caso di bruciori di stomaco» spiega la dott.ssa Sara Pratelli.

Per liquirizia non si intendono caramelle al gusto di liquirizia, bensì soltanto la radice in purezza

TRIFALA

Ultimamente, numerosi studi scientifici hanno puntato l'attenzione su un mix di piante indiane giudicato estremamente efficace nel trattamento dell'acidità di stomaco. Stiamo parlando della trifala, o alma. 

«La trifala si è rivelata un eccezionale rimedio contro i bruciori di stomaco. Si tratta del mix di tre erbe indiane (phyillantus emblica, terminalia chebula, terminalia bellerica). Questa cura aiuta le funzioni digestive e diminuisce anche il reflusso gastroesofageo, rivelandosi portentosa persino contro batteri patogeni come l'Helicobacter pylori» spiega la dott.ssa Pratelli. 


Benessere per lo stomaco

Bruciori di stomaco? Analizza il pH gastrico

Digestione difficile? Aiutala con gli enzimi

Intestino e digestione: 5 cose da sapere

Aloe: farmacia naturale

Aloe vera: i migliori modi per usarla

Aloe: tutti gli usi di bellezza

Aloe: una miniera di benefici

Pubblica un commento