Le ricette del sorriso

Con gli alimenti giusti tieni alla larga la tristezza e fai il pieno di energia fisica e mentale. Ecco cosa portare in tavola



di Angela Altomare

I momenti di convivialità con gli  amici permettono di regolare meglio l’appetito (e l’umore). «In un ambiente piacevole, magarifestoso, mangiamo con più piacere, senza concentrarci sugli alimenti, e ci sentiamo sazi prima», sostiene Fontanille.

«Lo stare assieme ha un impatto positivo sul cervello pari a quello delle sostanze antidepressive contenute nei cibi. Ma anche essere a tavola da soli può dare piacere: a patto che sia voluto... e non avvenga davanti al computer».


LA PRESENTAZIONE "NUTRE" IL CERVELLO

Secondo i giapponesi la qualità di un pasto si deve per metà alla sua presentazione e per metà al suo sapore. «La bellezza ci fa bene, e una piacevole composizione degli alimenti ne piatto, una tovaglia graziosa stoviglie semplici esercitano un potere magico sul morale e sulla mente», spiega il dottor Bernard Fontanille.

Non è necessario acquistare nuovi oggetti: «Basta imparare a utilizzare con gusto quello che già hai, mettendo la maggior cura possibile quando apparecchi la tavola o impiatti un cibo», afferma l’esperto.


Fai clic qui per scoprire i cibi che agiscono positivamente sull'umore.

LE RICETTE DEL SORRISO

Sono tratte dal libro Lo zafferano è meglio del Prozac (Sperling & Kupfer, 18 €).


1. MINESTRA DI AVOCADO

per 4 persone:  1 litro di brodo vegetale, 2 avocado, 1 cucchiaino di curcuma, 1 pizzico di curry, 2 cucchiai di panna vegetale, sale e pepe.  Scalda il brodo, unisci gli avocado mondati e sminuzzati, la curcuma, il curry e la panna vegetale.

Sala, pepa, quindi frulla. A piacere, profuma con uno spicchio di limone pelato, foglioline di menta, cerfoglio, coriandolo. Da gustare calda o fredda

2. POMODORI AL FORNO

per 4 persone: 600 g di pomodori tondi e belli sodi, 500 g di cipolle bianche, 2 cucchiai di olio d’oliva, 2 rametti di timo, 2 rametti di rosmarino, sale e pepe

Porta il forno a 200 °C. Pela le cipolle. Taglia i pomodori a metà nel senso della larghezza e distribuiscili in una pirofila con il cuore verso l’alto. Distribuisci negli interstizi le cipolle affettate. Condisci con l’olio d’oliva e passa in forno caldo per 30 minuti. A metà cottura sala leggermente e unisci i rametti di erbe aromatiche. Una volta che i pomodori sono pronti, trasferiscili su un piatto e profumali con un po’ di pepe.

3. SMOOTHIE AI FRUTTI ROSSI

per 1 persona: 1 banana, 1 vaschetta di lamponi (o fragole, ribes nero, more oppure un misto), qualche mirtillo. rosso o bacca di goji per la decorazione, 2 cucchiai di fiocchi d’avena, 2 cucchiai di latte di mandorle o di riso, 1 cucchiaio di acai in polvere, 2 foglie di menta.

Metti al fresco 4 rondelle di banana, 4 frutti rossi a lamelle, le bacche di goji o i mirtilli rossi per la decorazione. Frulla tutti gli ingredienti fino a ottenere una consistenza densa e omogenea. Versa in una ciotola o in un bicchiere e decora con la frutta che hai preparato e tenuto da parte.

4. INSALATA CON LE NOCI

per 4 persone: Indivia, songino o rucola, 2 mele bio, 100 g di noci sgusciate, 150 g di formaggio roquefort, 3 cucchiai di olio d’oliva, 1 cucchiaio di olio di noce, 3 cucchiai di aceto balsamico, sale, pepe

Monda e lava l’insalata. Sminuzza le noci. Taglia il formaggio a pezzetti. Mescola gli oli con l’aceto in una ciotolina. Lava e asciuga le mele, tagliale in quarti e poi a fettine, eliminando il torsolo. Disponi al centro di un piatto l’insalata, poi unisci le mele, il roquefort e le noci. Condisci con la vinaigrette, sale e pepe.



Fai la tua domanda ai nostri esperti

Articolo pubblicato sul n.17 di Starbene in edicola dall/11/04/2017.

Leggi anche

Frittelle dolci: la ricetta light

Porridge di avena: una colazione energizzante

Adesso l’olio si può spalmare

Il budino di cachi, la ricetta