A A
hero image

Alghe, il frullato più trendy

In Europa il consumo di questi vegetali è cresciuto del 147% in 5 anni e nei supermercati abbondano drink e bevande arricchite con questi ingredienti. Scopri perché sono salutari

credits: iStock



12

di Angela Altomare

In Europa il consumo di alghe marine è cresciuto del 147% in 5 anni (indagine Mintel), tanto che negli ultimi tempi drink e bevande arricchite con questi vegetali hanno invaso scaffali e banchi-frigo di supermercati, locali alla moda e negozi specializzati. I juice bar (juicebar.it) presenti in molte città offrono smoothies e centrifugati con frutta e verdura (anche di mare), mentre l’Algheria di Milano (algheria.it) propone un energy drink a base di spirulina.

Diverse sono poi le aziende che hanno deciso di puntare su questi “ingredienti” di origine orientale, come Alce Nero (alcenero.com), che produce bevande di soia, di avena oppure di riso, arricchite con alga Lithothamnium calcareum (fonte di calcio, magnesio e silicio). Ma quali sono i motivi di tanto successo? Eccone alcuni.

SAZIANO A LUNGO CON POCHE CALORIE - «Dal punto di vista nutrizionale le alghe forniscono quantità minime di grassi, ma tante vitamine (A, C ed E) e proteine. Grazie all’alto contenuto di fibre, che mediamente va dal 33 al 75% del loro peso secco, contribuiscono a ridurre la sensazione di fame

Essendo solubili in acqua, infatti, formano un gel a livello gastrico, rallentando lo svuotamento dello stomaco e aumentando, di conseguenza, il senso di sazietà», spiega Valentina Schirò, biologa nutrizionista ed esperta in Scienza dell’alimentazione. 


RIEQUILIBRANO I MINERALI PERSI SUDANDO
- Aggiunte ai drink, combattono la sete e la disidratazione. «Oltre al potassio (importante per l’equilibrio salino dell’organismo) regalano altre sostanze preziose: magnesio, che combatte la stanchezza, calcio che calma il sistema nervoso, e iodio, che stimola la tiroide», spiega l’esperta.


FANNO BENE AL CUORE - 
«Le alghe, essendo ricche di grassi buoni e antiossidanti, mantengono elastiche le pareti delle cellule dei vasi sanguigni e frenano l’assorbimento del colesterolo, aiutando a prevenire la comparsa di disturbi cardiocircolatori», conclude la nostra nutrizionista.


I DRINK CHE PUOI PREPARARE ANCHE TU

1. CONTRO LA CALURA
Per idratarti (e recuperare i sali persi con la sudorazione) frulla 1 banana, 2 kiwi e 1/2 tazza di arame, un’alga bruna ricchissima di potassio. È utile anche per combattere l’ipotensione causata dalle alte temperature.

2. PER PROTEGGERE LA PELLE
Riunisci nel frullatore 4 fette di ananas, 2 o 3 fette di melone di Cantalupo, 1/2 tazza di spirulina (un’alga azzurra fonte di antiossidanti) e un bicchiere di acqua. Ti aiuterà a difendere la pelle dall’aggressione dei raggi ultravioletti e a prevenire rughe ed eritemi.

3. ANTIGONFIORE E DETOX
L’alga bruna wakame, aggiunta a un centrifugato a base di carota e melone, ha un effetto drenante e stimolante. Il merito è del suo elevato contenuto di fibre, che accelera l’eliminazione di acqua e liquidi in eccesso e favorisce il transito intestinale. L’deale se hai bisogno di sentirti più leggera e piena di energia. 


Fai la tua domanda ai nostri esperti


Articolo pubblicato sul n.29 di Starbene in edicola dal 05/07/2016

Leggi anche

Kale: perché fa bene

Zenzero: proprietà e usi

Semi di chia, piccoli e preziosi

Avocado, il nuovo pomodoro

Soia: come gustarla al meglio

Pubblica un commento