Bicicletta, 6 piste ciclabili da provare in Italia

Per una pedalata in city bike o per un viaggio in bici in mountain bike, ecco delle ciclovie per le tue vacanze sui pedali



237572

Mariateresa Montaruli, oltre a essere un’appassionata ciclista che ha pedalato in lungo in largo in Italia ma anche all’estero, è giornalista di viaggi e bike blogger (ladradibiciclette.it). Si occupa di mobilità dolce, cicloturismo e di tutto ciò che ruota intorno alla bicicletta, non solo al femminile.

Ecco le sue proposte per le tue vacanze sui pedali. Propone 6 piste ciclabili, le prime 3 ciclovie sono consigliate per chi pedale in city bike, le ultime 3 per ciclisti in mountain bike.


TRE ITINERARI PER CITY BIKE

  • 1. Ciclabile della Val Venosta in Alto Adige

(facile)

La pista si snoda per 80 km lungo l’antica strada romana Via Claudia Augusta. Partendo dal passo di Resia per arrivare fino a Merano, l’itinerario è prevalentemente pianeggiante o in discesa.

Un percorso dai paesaggi incantevoli, tra boschi, prati e frutteti, che offre tra i molti panorami suggestivi la vista del campanile sommerso del lago di Curon, della cittadina di Malles con le sue chiese romaniche e del borgo medievale di Glorenza (venosta.net).


  • 2. Ciclabile di Ponente in Ligura


(facile)

I 24 km della ciclabile di Ponente ripercorrono il tracciato costiero della vecchia ferrovia tra San Lorenzo al Mare e Ospedaletti (Imperia).

La pista asfaltata costeggia il tipico litorale mediterraneo, attraversa i piccoli borghi lungomare e la città di Sanremo. Termina con la galleria ferroviaria di Capo Nero, 1,7 km di lunghezza, trasformata in un tunnel della memoria dove si raccontano i momenti salienti della Milano – Sanremo (pistaciclabile.com).


  • 3. Via Verde della Costa dei Trabocchi in Abruzzo


(media difficoltà)

Anche i 40 km della Via Verde che, si snoda lungo il litorale da Ortona a Vasto Marina (Chieti), sono stati ricavati seguendo il percorso della vecchia ferrovia adriatica.

La pista ciclabile, con tratti in sterrato adatti anche a buona citybike, offre scorci sui “trabocchi”, strutture marine fondate su palafitte e agganciate alla terraferma da passerelle. Opera dei pescatori stanziali per aggirare le rocce affioranti; oggi alcuni sono stati trasformati in ristoranti (viaverdedeitrabocchi.info).



TRE ITINERARI PER MOUNTAINBIKE


  • 1. Ciclovia del Sile tra Treviso e Jesolo


(facile)

Il percorso si snoda per 52 km su fondo sterrato, ma pianeggiante, all’interno del parco regionale del Sile e lungo la gronda della laguna Veneta.

Un’immersione nel verde che si alterna agli scorci sulle ville in stile neoclassico e sulle attività legate all’acqua, dai mulini e gli opifici della periferia di Treviso, al cimitero dei Burci a Casier (TV), ai cascinali abbandonati nelle terre di bonifica lungo il taglio del fiume (venetociclabile.it/greenway-del-sile-treviso-jesolo/).


  • 2. La via Francigena


(media difficoltà)

Con un’alta percentuale di strade tranquille, con molti tratti sterrati, i suoi percorsi che alternano le più diverse altimetrie, i 1027 km della Via Francigena, dal passo del Gran San Bernardo, in Val d’Aosta a Roma, sono percorribili in mtb.

Chiaramente si possono scegliere anche dei piccoli tratti: i manuali ufficiali la suddividono in 23 tappe. Sul sito sono disponibili mappe e tracce gps (viefrancigene.org/it/bicicletta/).


  • 3. L’Eroica in Toscana


(impegnativo)

È un percorso impegnativo quello che si snoda per 209 km nel cuore delle Terre di Siena attraversando il Chianti, le Crete Senesi e la Val d’Orcia. Ripagato dalle suggestioni del paesaggio con i suoi colori, i contrasti e gli scorci sui borghi pittoreschi.

Caratterizzato da continui saliscendi e pendenze anche piuttosto ripide, può essere affrontato con spirito “cicloturistico”, quindi per alcuni tratti o a tappe. Occorre essere mediamente allenati a salite e pedalate su strade bianche, cioè sterrato battuto (eroica.cc/it/gaiole/permanent-route).



Fai la tua domanda ai nostri esperti

Articolo pubblicato sul n. 20 di Starbene, in edicola e nella app dal 14 luglio 2020


Leggi anche

Le piste ciclabili più belle del mondo

Bici: 9 motivi per pedalare

Bicicletta elettrica: quali benefici?