Dott. Giorgio Donegani

Tecnologo alimentare Giorgio Donegani

Consigliere dell’Ordine dei Tecnologi alimentari di Lombardia e Liguria. Consigliere e già presidente della Fondazione italiana per l’Educazione alimentare



avatar

Dove mi sono formato
Nato a Milano il 21 giugno 1956, mi sono laureato in Scienze delle Preparazioni alimentari all’Università statale di Milano con il massimo dei voti. Successivamente ho integrato i miei studi partecipando a diversi stage di formazione nazionali internazionali, sui temi della nutrizione e della didattica dell’educazione alimentare.

Qualcosa su di me
Negli anni ho articolato la mia attività in diverse direzioni ,che oggi porto avanti parallelamente: la docenza, l’educazione alimentare, la consulenza alle aziende del settore, la divulgazione scientifica. Docente di tecnologie alimentari per il bachelor degree in culinary arts & food service management presso Food Genius Academy, dal 1998 al 2012 ho insegnato Merceologia degli alimenti e Legislazione igienico sanitaria presso il Politecnico del commercio di Milano.
Come membro del comitato tecnico scientifico Scuola e Cibo del MIUR, ho partecipato alla stesura delle linee guida per l’educazione alimentare nella scuola italiana, pubblicate nel 2011 e aggiornate nel 2015. Progetto e realizzo programmi di educazione alimentare a livello nazionale e internazionale, collaborando con istituzioni pubbliche e aziende private. Sono consulente di diverse aziende di produzione alimentare per la messa a punto di prodotti atti a sostenere un sano stile di vita.
Cofondatore nel 2011 della Fondazione italiana per l’Educazione alimentare, ne sono stato presidente e direttore scientifico. Sono membro di diversi comitati e associazioni scientifiche e vengo chiamato a portare la mia esperienza in convegni e congressi a livello nazionale e internazionale. 
Mi piace suonare il flauto dolce barocco e sono appassionato estimatore della pittura fiamminga, in particolare di Pieter Bruegel il vecchio e di Hieronymus Bosch.

Ho pubblicato
Sono autore di oltre 30 libri sui temi dell’alimentazione pubblicati da diverse case editrici. L'ultimo si intitola Genitori a tavola: i dubbi di mamma e papà, edito da Biomedia nel 2018.
Collaboro con diversi giornali sui temi della sicurezza alimentare e della sana alimentazione e partecipo come esperto a trasmissioni televisive (RAI, TV2000, Mediaset) e radiofoniche (Radio 24, Radio Popolare).

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio

( max 100 caratteri )
Dichiaro di aver preso visione, letto e compreso l’Informativa resa da Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. ai sensi dell’articolo 13 del Regolamento EU 679/2016 nonché di aver letto ed accettare espressamente le condizioni di utilizzo del servizio.

Trattamento di Dati appartenenti a Categorie Particolari - Qualora la Sua richiesta contenga dati personali appartenenti a Categorie Particolari di dati personali a norma dell'articolo 9, comma 1 del Regolamento, in quanto idonei a rivelare "l’origine razziale o etnica, le opinioni politiche, le convinzioni religiose o filosofiche, o l'appartenenza sindacale, nonché trattare dati genetici, dati biometrici intesi a identificare in modo univoco una persona fisica, dati relativi alla salute o alla vita sessuale o all'orientamento sessuale della persona", Lei

Informativa Privacy

Ai sensi e per gli effetti di cui all’articolo 13 del Decreto Legislativo 30 giugno 2003 n. 196 (Codice della Privacy), la società Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. con sede legale in Via Bianca di Savoia 12, Milano (MI), in qualità di Titolare del trattamento, La informa che i Suoi dati personali saranno trattati, con modalità manuali, informatiche e/o telematiche, al fine di dar seguito alla Sua richiesta inoltrata al Titolare tramite il servizio “Esperti di Starbene”.
Il conferimento dei Suoi dati è obbligatorio per tale finalità in mancanza del quale non sarà possibile per il Titolare fornire un riscontro alla Sua richiesta.
Il Titolare potrà venire a conoscenza di dati sensibili ai sensi dell’articolo 4, comma 1, lettera d) del Codice della Privacy, ed in particolare dati personali idonei a rivelare l'origine razziale ed etnica, le convinzioni religiose, filosofiche o di altro genere, le opinioni politiche, l'adesione a partiti, sindacati, associazioni od organizzazioni a carattere religioso, filosofico, politico o sindacale, nonché i dati personali idonei a rivelare lo stato di salute e la vita sessuale.
I Suoi dati sensibili saranno quelli da Lei spontaneamente, liberamente ed eventualmente conferiti e saranno trattati per la finalità di cui sopra nel rispetto delle indicazioni fornite dall’Autorità Garante per la Protezione dei Dati Personali ed ai sensi dell’Autorizzazione generale n. 2 “Autorizzazione al trattamento dei dati idonei a rivelare lo stato di salute e la vita sessuale” emanata periodicamente dall’Autorità stessa.
I Suoi dati personali saranno trattati da soggetti nominati dal Titolare quali responsabili o incaricati del trattamento.
Il responsabile del trattamento è il responsabile dell’Ufficio Privacy di Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. con sede legale in Milano, Via Bianca di Savoia 12, 20122 – Milano e sede amministrativa in Via Mondadori 1, 20090 - Segrate (MI).
I Suoi dati personali potranno essere comunicati a soggetti terzi nominati responsabili del trattamento dal Titolare per la finalità sopraelencata e non formeranno oggetto di diffusione. Lei in qualità di interessato ha diritto di accedere ai propri dati personali, chiederne la rettifica e l'aggiornamento, se incompleti o erronei, oltre alla cancellazione se raccolti in violazione di legge, nonché di opporsi al loro trattamento per motivi legittimi e specifici ai sensi degli articoli 7 - 10 del Codice della Privacy.
Per esercitare i Suoi diritti, conoscere il nominativo dei responsabili interni ed esterni del trattamento, ottenere informazioni sulle società terze a cui possono essere comunicati i dati personali può rivolgersi scrivendo al Titolare Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. Via Mondadori 1, 20090 - Segrate (MI) o, in alternativa, inviando una e-mail all’indirizzo privacy@mondadori.it.

Ultime risposte

Cibi integrali possono essere di disturbo all' intestino?

avatar Tecnologo alimentare Giorgio Donegani Dott. Giorgio Donegani

Buongiorno,le farine integrali non sono oggetto frequente di frode. Al più - ma è permesso dalla legge - c'è la possibilità di ritrovarsi ad acquistare farina integrale ricostituita mescolando farina raffinata con una certa quota di crusca, in luogo di una farina integrale ottenuta direttamente dalla macinazione del chicco e completa di tutte le sue parti. Il fatto che le farine integrali possano irritare le pareti dell'intestino è comunque vero a prescindere dal tipo di farina, ma dipende dalle condizioni di chi le consuma. Le persone che soffrono di colon irritabile, o di infiammazione delle pareti intestinali, dovrebbero preferire le farine bianche, così come i bambini sotto i due anni.

Ferro e vitamina C - Cereali integrali

avatar Tecnologo alimentare Giorgio Donegani Dott. Giorgio Donegani

Buongiorno, mi scuso per il ritardo nella risposta.Per quanto riguarda il ferro tenga presente che c'è differenza tra quello che è si trova negli alimenti di origine animale e quello che invece è presente nei vegetali. Il primo, infatti, si assorbe molto meglio del secondo. Detto questo gli alimenti più ricchi di ferro sono il fegato, le cozze, il pesce chiamato mormora, lo scorfano, la spigola, il pagello, e poi in generale tutti i tipi di carne con preferenza a quella rossa, ma anche la carne bianca e una buona fonte di ferro. Per quanto riguarda i vegetali conviene orientarsi sui legumi che sono in generale una buona fonte di questo minerale.La vitamina C invece si trova maggiormente proprio nella frutta e nella verdura. Il ribes ne contiene moltissima, così come ne sono ricchi i peperoni rossi e gialli, i broccoli rapa, la rucola, i kiwi, i cavoli in generale, le fragole, gli spinaci crudi, e poi un po' tutti gli agrumi. Tenga presente che per assumere una quantità sufficiente di vitamina C basta inserire nella propria alimentazione abbondante frutta e verdura, variandone la tipologia. Non serve a molto farne integrazioni non necessarie, perché l'eccesso di vitamina C. presente nell'organismo viene eliminato.La definizione di integrale, applicata ai cereali, si riferisce alla lavorazione che subiscono: sono integrali tutti i cereali che non vengono sottoposti alla eliminazione degli strati più esterni del chicco. Possiamo avere quindi riso integrale, orzo integrale, farro integrale, grano integrale, avena integrale, mentre il mais di norma non si trova nella forma integrale, per la particolare conformazione del suo chicco.

Farro biologico etichetta

avatar Tecnologo alimentare Giorgio Donegani Dott. Giorgio Donegani

Buongiorno a Lei, ho ricevuto in ritardo la segnalazione della sua domanda e spero di essere ancora in tempo con la risposta. No: il decorticato non è automaticamente considerato biologico. Per essere biologico, decorticato o meno che sia, il farro deve riportare il marchio del biologico dell'Unione Europea e l'indicazione dell'organismo italiano di certificazione.Un cordiale saluto