Dott. Giorgio Donegani

Tecnologo alimentare Giorgio Donegani

Consigliere dell’Ordine dei Tecnologi alimentari di Lombardia e Liguria. Consigliere e già presidente della Fondazione italiana per l’Educazione alimentare



avatar

Dove mi sono formato
Nato a Milano il 21 giugno 1956, mi sono laureato in Scienze delle Preparazioni alimentari all’Università statale di Milano con il massimo dei voti. Successivamente ho integrato i miei studi partecipando a diversi stage di formazione nazionali internazionali, sui temi della nutrizione e della didattica dell’educazione alimentare.

Qualcosa su di me
Negli anni ho articolato la mia attività in diverse direzioni ,che oggi porto avanti parallelamente: la docenza, l’educazione alimentare, la consulenza alle aziende del settore, la divulgazione scientifica. Docente di tecnologie alimentari per il bachelor degree in culinary arts & food service management presso Food Genius Academy, dal 1998 al 2012 ho insegnato Merceologia degli alimenti e Legislazione igienico sanitaria presso il Politecnico del commercio di Milano.
Come membro del comitato tecnico scientifico Scuola e Cibo del MIUR, ho partecipato alla stesura delle linee guida per l’educazione alimentare nella scuola italiana, pubblicate nel 2011 e aggiornate nel 2015. Progetto e realizzo programmi di educazione alimentare a livello nazionale e internazionale, collaborando con istituzioni pubbliche e aziende private. Sono consulente di diverse aziende di produzione alimentare per la messa a punto di prodotti atti a sostenere un sano stile di vita.
Cofondatore nel 2011 della Fondazione italiana per l’Educazione alimentare, ne sono stato presidente e direttore scientifico. Sono membro di diversi comitati e associazioni scientifiche e vengo chiamato a portare la mia esperienza in convegni e congressi a livello nazionale e internazionale. 
Mi piace suonare il flauto dolce barocco e sono appassionato estimatore della pittura fiamminga, in particolare di Pieter Bruegel il vecchio e di Hieronymus Bosch.

Ho pubblicato
Sono autore di oltre 30 libri sui temi dell’alimentazione pubblicati da diverse case editrici. L'ultimo si intitola Genitori a tavola: i dubbi di mamma e papà, edito da Biomedia nel 2018.
Collaboro con diversi giornali sui temi della sicurezza alimentare e della sana alimentazione e partecipo come esperto a trasmissioni televisive (RAI, TV2000, Mediaset) e radiofoniche (Radio 24, Radio Popolare).

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio

( max 100 caratteri )
Dichiaro di aver preso visione, letto e compreso l’Informativa resa da Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. ai sensi dell’articolo 13 del Regolamento EU 679/2016 nonché di aver letto ed accettare espressamente le condizioni di utilizzo del servizio.

Trattamento di Dati appartenenti a Categorie Particolari - Qualora la Sua richiesta contenga dati personali appartenenti a Categorie Particolari di dati personali a norma dell'articolo 9, comma 1 del Regolamento, in quanto idonei a rivelare "l’origine razziale o etnica, le opinioni politiche, le convinzioni religiose o filosofiche, o l'appartenenza sindacale, nonché trattare dati genetici, dati biometrici intesi a identificare in modo univoco una persona fisica, dati relativi alla salute o alla vita sessuale o all'orientamento sessuale della persona", Lei

Informativa Privacy

Ai sensi e per gli effetti di cui all’articolo 13 del Decreto Legislativo 30 giugno 2003 n. 196 (Codice della Privacy), la società Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. con sede legale in Via Bianca di Savoia 12, Milano (MI), in qualità di Titolare del trattamento, La informa che i Suoi dati personali saranno trattati, con modalità manuali, informatiche e/o telematiche, al fine di dar seguito alla Sua richiesta inoltrata al Titolare tramite il servizio “Esperti di Starbene”.
Il conferimento dei Suoi dati è obbligatorio per tale finalità in mancanza del quale non sarà possibile per il Titolare fornire un riscontro alla Sua richiesta.
Il Titolare potrà venire a conoscenza di dati sensibili ai sensi dell’articolo 4, comma 1, lettera d) del Codice della Privacy, ed in particolare dati personali idonei a rivelare l'origine razziale ed etnica, le convinzioni religiose, filosofiche o di altro genere, le opinioni politiche, l'adesione a partiti, sindacati, associazioni od organizzazioni a carattere religioso, filosofico, politico o sindacale, nonché i dati personali idonei a rivelare lo stato di salute e la vita sessuale.
I Suoi dati sensibili saranno quelli da Lei spontaneamente, liberamente ed eventualmente conferiti e saranno trattati per la finalità di cui sopra nel rispetto delle indicazioni fornite dall’Autorità Garante per la Protezione dei Dati Personali ed ai sensi dell’Autorizzazione generale n. 2 “Autorizzazione al trattamento dei dati idonei a rivelare lo stato di salute e la vita sessuale” emanata periodicamente dall’Autorità stessa.
I Suoi dati personali saranno trattati da soggetti nominati dal Titolare quali responsabili o incaricati del trattamento.
Il responsabile del trattamento è il responsabile dell’Ufficio Privacy di Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. con sede legale in Milano, Via Bianca di Savoia 12, 20122 – Milano e sede amministrativa in Via Mondadori 1, 20090 - Segrate (MI).
I Suoi dati personali potranno essere comunicati a soggetti terzi nominati responsabili del trattamento dal Titolare per la finalità sopraelencata e non formeranno oggetto di diffusione. Lei in qualità di interessato ha diritto di accedere ai propri dati personali, chiederne la rettifica e l'aggiornamento, se incompleti o erronei, oltre alla cancellazione se raccolti in violazione di legge, nonché di opporsi al loro trattamento per motivi legittimi e specifici ai sensi degli articoli 7 - 10 del Codice della Privacy.
Per esercitare i Suoi diritti, conoscere il nominativo dei responsabili interni ed esterni del trattamento, ottenere informazioni sulle società terze a cui possono essere comunicati i dati personali può rivolgersi scrivendo al Titolare Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. Via Mondadori 1, 20090 - Segrate (MI) o, in alternativa, inviando una e-mail all’indirizzo privacy@mondadori.it.

Ultime risposte

informazioni generali per dimagrire x sgonfiarmi grazie

avatar Tecnologo alimentare Giorgio Donegani Dott. Giorgio Donegani

Buongiorno, cerco di procedere con ordine, ricordando però che per questo tipo di risposte è meglio rivolgersi a un nutrizionista o a un dietista.Per quanto riguarda la ritenzione idrica, non c'è dubbio che un consumo eccessivo di sale la favorisca fortemente, così come favorisce anche gli stati infiammatori che sono alla base della cellulite. Il mio consiglio è quello di limitare al minimo l'impiego del sale a tavola (meglio ancora sarebbe eliminarlo del tutto), di evitare di regola gli snack salati e il consumo di salumi. Tenga presente poi che anche l'attività fisica aiuta molto a ridurre i livelli di ritenzione idrica.Rispetto al gonfiore addominale, invece, il discorso è diverso: può avere varie cause, ma la più comune è nell'alterazione dell'equilibrio della flora microbica che popola l'intestino: prevalgono batteri che non dovrebbero esserci e che provocano fermentazioni con sviluppo di gas e conseguente gonfiore. Per riportare le condizioni alla normalità può provare a prendere dei fermenti probiotici che il farmacista saprà indicarle, oppure inserire nell'alimentazione il consumo quotidiano di latti fermentati arricchiti con fermenti probiotici (ce ne sono di diverse marche, le provi e veda quello che per lei è più efficace). Venendo alla questione cereali, il grano saraceno e la quinoa presentano delle caratteristiche particolari perché non solo sono molto ricchi di proteine, ma si tratta anche di proteine di alto valore nutritivo, che contengono cioè tutti gli aminoacidi che servono al nostro organismo. Quelle degli altri cereali, invece, sono carenti di alcuni aminoacidi e per raggiungere la completezza devono integrarsi con quelle dei legumi che però, dati i problemi di gonfiore addominale, non sono l'alimento adatto per lei. A questo proposito, purtroppo, non esistono legumi anti gonfiore, mentre possono dare buoni risultati i carciofi e la lattuga perché contengono fibre che nutrono i microbi buoni dell'intestino. Anche i finocchi possono esercitare un'azione antigonfiore.Arrivando alla frutta, le consiglio di inserire nel menu ananas e papaya perché sono ricchi di enzimi che aiutano la digestione delle proteine e possono contrastare un po' il gonfiore, ma soprattutto agiscono come antinfiammatori e possono aiutare contro la cellulite.Un cordiale saluto e buon lavoro anche a lei

cosa vuol dire TECNOLOGO ALIMENTARE?!? RINGRAZIO

avatar Tecnologo alimentare Giorgio Donegani Dott. Giorgio Donegani

Buongiorno, in effetti il comparto alimentare vede la presenza di molte professionalità diverse. Il tecnologo alimentare è un professionista che è capace di affrontare l’argomento “cibo” sotto diversi punti di vista. Prima di tutto quello della sicurezza alimentare, legato sia alla composizione degli alimenti, sia al modo in cui vengono prodotti, conservati, trattati, cucinati. Il tecnologo alimentare possiede però competenze anche rispetto agli aspetti della nutrizione, fondamentali, per esempio, per poter collaborare con aziende che intendano dare attenzione agli aspetti nutrizionali delle loro produzioni. Ancora, il tecnologo alimentare è esperto di igiene e microbiologia, competenze queste che spende soprattutto nella relazione con il mondo della ristorazione e del commercio di alimenti. Anche la capacità di valutazione sensoriale degli alimenti e competenza del tecnologo alimentare e, infine, la sua professionalità include la conoscenza delle leggi che regolano la presentazione, l’imballaggio, l’etichettatura dei prodotti alimentari. Il dietologo è un medico con specializzazione appunto in dietologia e si occupa di prescrivere diete e regime alimentare indirizzate sia alla popolazione sana, ma soprattutto a chi è affetto da particolari patologie che richiedono un’alimentazione specifica. Secondo l’interpretazione dell’ordine dei biologi, la qualifica di nutrizionista è legata a quella di biologo. È corretto quindi parlare di biologo-nutrizionista, per indicare il professionista che può prescrivere diete e piani dietetici a singoli e comunità. Primariamente il suo operato si indirizza a persone che non hanno particolari patologie, per le quali sarebbe da chiamare in causa il dietologo, ma su questo è da tempo aperto un confronto tra l’ordine dei medici e l’ordine dei biologi. Sempre per quello che riguarda la messa a punto di diete, c’è poi il dietista che opera in modo simile al biologo nutrizionista. Infine la qualifica di alimentarista, ormai per la verità poco utilizzata, non rimanda a una professionalità specifica che abbia una qualche definizione di legge. Viene usata genericamente per chi vuole indicare di possedere competenze nel settore agroalimentare, pur non appartenendo a un ordine professionale riconosciuto. Per approfondire la questione, in particolare per quello che attiene le differenze tra dietologo, biologo nutrizionista e dietista, le cui competenze tendono a sovrapporsi e non è facile individuarne i limiti, è interessante esplorare i siti Web dei relativi ordini professionali. Anche per quanto riguarda il tecnologo alimentare, le competenze sono ben descritte nella documentazione pubblicata sul sito dell’ordine nazionale e su quelli regionali.