Endocrinologia – tiroide

Buongiorno Dott. Ciacci, otto mesi fa mi hanno riscontrato un nodulo alla tiroide di 20 mm. Ho eseguito ago-aspirato il cui esito è stato TIR 3A - gli esami del sangue endocrinologici sono tutti nella norma. Il consiglio è stato "controllo ecografico dopo 6 mesi". A tale distanza di tempo la tiroide è passata a 22 mm (aumento del lobo destro sede di voluminosa formazione nodulare isoecogena a vasc periferica di max 22 mm) e l'endocrinologa mi ha consigliato un altro ago aspirato perchè tale ingrossamento, in così breve tempo, può essere preoccupante (Conclusioni diagnostiche: gozzo multinodulare di primo riscontro TirA normofunzionante in accrescimento dimensionale).. La mia domanda è la seguente. E' davvero necessario fare un altro ago aspirato dopo cosi breve tempo? Mi devo davvero preoccupare per l'ingrossamento passato da 20 a 22 mm? Mi è sembrata un po troppo allarmista e vorrei avere un altro parere. Grazie molte. Patrizia Rossi - anni 59 - Milano

La risposta

avatar Endocrinologia - Giorgio Ciacci Dott. Giorgio Ciacci

credo che possa controllare a breve con ecografia ed eseguire un prelievo per Calcitonina ( non non già fatto )

Domande correlate

Farmaci tutti i giorni

avatar Endocrinologia - Giorgio Ciacci Dott. Giorgio Ciacci

certamente no se non su indicazione medica 

Vedi tutta la risposta

Capelli ed esami del sangue

avatar Endocrinologia - Giorgio Ciacci Dott. Giorgio Ciacci

emocromo , ferro , biochimico generale

Vedi tutta la risposta

Problemi ormonali

avatar Endocrinologia - Giorgio Ciacci Dott. Giorgio Ciacci

certamente una parte dei sintomi sono riconducibili ad un disturbo post traumatico da stress. In questi casi, se la sintomatologia persiste , è preferibile invece dell’ansiolitico usare un...

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio