Ansie

Salve sono una donna di33 anni ho 2figli e faccio la mamma a tempo pieno...a giugno dell'anno scorso ho avuto uno spasmo coronarico con ecg nella norma coronografia con coronarie indenni ...le successive visite mi hanno detto tutto ok...ma io da giugno scorso faccio tutto con paura ansia 1minimo dolore mi riporta li cn la mente e a volte ho proprio dei veri attacchi d'ansia mi manca il respiro mi sento il cuore battere forte e mi devo sedere x respirare con una forte paura di un infarto e di morire...cosa posso fare x ritornare a vivere senza questa angoscia

La risposta

avatar Psicologia - Monica Picasso Dott.ssa Monica Picasso

Gentile lettrice, i sintomi da lei descritti evidenziano la componente traumatica che può essersi accompagnata con l’esperienza da lei vissuta lo scorso anno. Credo che per lei possa essere importante mettere in parola con qualcuno l’emotività che ha accompagnato e tuttora accompagna tutto quello che in qualche modo si riconduce a tale esperienza. “Sbrogliare” i pensieri e le emozioni legate a ciò che ha vissuto potrebbe aiutarla a elaborarlo meglio e ridurre l’intensità dell’ansia che sperimenta di fronte a quelli che considera “segnali di pericolo” di un’imminente episodio coronarico. 

Domande correlate

Come faccio a rilassarmi?

avatar Psicologia - Monica Picasso Dott.ssa Monica Picasso

Buongiorno, ci sono delle situazioni o particolari argomenti che le suscitano tali reazioni? Mangiarsi le unghie e mordersi le labbra, oltre a dondolarsi, sono delle modalità di auto-rilassamento...

Vedi tutta la risposta

Stanchezza

avatar Psicologia - Monica Picasso Dott.ssa Monica Picasso

Lo stress può aumentare la spossatezza e provocare mal di testa, ma le consiglierei come prima cosa di rivolgersi a un medico per escludere che tali sintomi siano associati a un qualche tipo di...

Vedi tutta la risposta

Stress psicologico

avatar Psicologia - Monica Picasso Dott.ssa Monica Picasso

Le potrebbe essere utile comprendere l’origine di tale nervosismo, in modo da poter individuare al meglio le  risorse a sua disposizione per gestirlo. Si confronti con uno psicologo o...

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio