Torte pronte al cioccolato: le 4 migliori

Ne abbiamo testate 12 alla ricerca delle 4 migliori. Hanno ingredienti di qualità, profumano di cacao, non sono troppo dolci. Come quelle fatte in casa



222071

Una premessa è d’obbligo: le torte pronte al cioccolato vanno gustate solo ogni tanto e in porzioni non esagerate.

«Per questo motivo nella scelta dei prodotti da premiare ho tenuto conto non della quantità di grassi saturi e zuccheri semplici presenti (che in un alimento di consumo quotidiano non devono essere eccessivi), quanto invece della semplicità della ricetta e dell’assenza di coloranti e conservanti», afferma Diana Scatozza, medico dietologo.

«Un prodotto di qualità deve anche appagare il palato», aggiunge il tecnologo alimentare Giorgio Donegani, che ci spiega i criteri seguiti per individuare i 4 vincitori del lab su 12 prodotti testati.


La prova dei sensi

«Per prima cosa ho letto attentamente la ricetta, premiando la presenza di ingredienti di pregio (burro, cacao, cioccolato) in dosi non omeopatiche e penalizzando le preparazioni con troppi additivi», spiega l’esperto.

«Sono poi passato all’analisi sensoriale. Con gli occhi ho valutato la forma, lo spessore, l’omogeneità del colore sulla superficie. Con il naso l’intensità e la naturalità del profumo, dando punti in più alle torte dall’aroma equilibrato e sufficientemente caratterizzato dalle note del cacao. In bocca ho quindi verificato che non fossero stoppose né molto friabili, o al contrario appiccicose, e che la consistenza della pasta si sposasse in modo armonioso con quella della farcitura eventualmente presente.

Quanto al sapore, ho dato i voti più alti ai prodotti nei quali meglio emergeva il cioccolato e che trasmettevano una sensazione di preparazione casalinga, mentre ho giudicato insufficienti quelli caratterizzati da un eccesso di dolcezza. Come sempre per il giudizio finale ho infine tenuto conto del rapporto qualità-prezzo».

Vigoni Tortine paradiso al cacao: 3,99 € la confezione con 6 tortine da 46 g l’una (14,46 €/kg).

Il punto di forza. La ricetta super-semplice.

Gli ingredienti sono quelli tipici della torta paradiso fatta in casa, con l’aggiunta di una certa quota di cacao. Le monoporzioni hanno forma regolare e la superficie abbastanza scura. Il profumo (il cacao si sente poco) e la consistenza in bocca richiamano la torta paradiso. Anche all’assaggio le note del cioccolato rimangono sullo sfondo. L’insieme comunque è gradevole. Il prezzo è alto, la qualità buona. Da apprezzare la semplicità della ricetta.

In 100 g: 25 g di grassi (di cui 17 g saturi), 54 g di carboidrati (di cui 32 g zuccheri), 5,9 g di proteine, 467 calorie.

Tre Marie Brunilde: 7,55 € per 450 g (16,78 €/kg).

Il punto di forza. Gli ingredienti top.

La ricetta è complessa, ma comprende ingredienti di pregio: nocciole del Piemonte Igp, cioccolato alla nocciola gianduia, cioccolato fondente extra. L’aspetto è attraente, il profumo invitante e il gusto gradevole. La friabilità della pasta è adeguata e si sposa bene con la compattezza della farcitura. L’insieme è riuscito, equilibrato, non troppo dolce. Il prezzo al chilo è il più alto in assoluto, ma il risultato sensoriale lo giustifica.

In 100 g: 28 g di grassi (di cui 19 g saturi), 49 g di carboidrati (di cui 31 g zuccheri), 6,6 g di proteine, 482 calorie.

Barilla Mulino Bianco Torta cacao: 4,15 € per 570 g (7,28 €/kg).

Il punto di forza. Il sapore equilibrato.

Questa torta al cacao ha una farcitura all’albicocca. Gli ingredienti sono naturali (e c’è anche un po’ di burro). L’aspetto è casalingo. Il colore è omogeneo e il profumo piuttosto intenso e gradevole. Al taglio risulta molto soffice. L’insieme è soddisfacente, con la farcitura all’albicocca che non influenza troppo il gusto, nel quale prevale la sensazione del cioccolato. La dolcezza non è eccessiva. Il prezzo è medio, la qualità è più che sufficiente.

In 100 g: 20 g di grassi (di cui 10,2 g saturi), 49,2 g di carboidrati (di cui 32 g zuccheri), 6 g di proteine, 408 calorie.

Panorama Torta al cioccolato: 3,85 € per 500 g (7,70 €/kg).

Il punto di forza. La “scioglievolezza”.

I grassi utilizzati sono prevalentemente vegetali (girasole, cocco, burro di cacao) e c’è solo una piccola quota di burro. La superficie è di colore scuro e omogeneo. Il profumo non è molto intenso, ma il cacao si percepisce abbastanza bene. Al taglio la consistenza è buona. La torta si scioglie facilmente in bocca e aiuta a far emergere il gusto al cioccolato sia della pasta sia della farcitura. Il prezzo è medio, la qualità soddisfacente.

In 100 g: 20 g di grassi (di cui 12 g saturi), 53 g di carboidrati (di cui 30 g zuccheri), 5,5 g di proteine, 421 calorie.

Il nostro lab: Dott. Giorgio Donegani, tecnologo alimentare a Sesto San Giovanni (Milano); Dott.ssa Diana Scatozza, medico specialista in Scienza dell’alimentazione a Milano.