hero image

Pausa pranzo in smartworking: 6 menu sani e bilanciati

È il momento più importante per ricaricare le batterie ma spesso ci si accontenta di mangiare distrattamente quello che capita. Qui ti proponiamo tanti menu sani e bilanciati, in versione ipocalorica o vegetariana. Leggi e veloci. Provali tutti

Foto: iStock



Settembre è il mese della ripresa e dei buoni propositi. Perché non ricominciare rivalutando la pausa pranzo, il primo pit stop all’interno della propria giornata? Ecco i consigli dell’esperta per ripartire con grinta.

«Durante il lockdown, alle prese con le esigenze della famiglia e con gli impegni di lavoro “agile”, abbiamo improvvisato il pranzo con quello che avevamo in casa», afferma Diana Scatozza, medico esperto in scienza dell’alimentazione a Milano. «I consumi dei prodotti in busta (insaccati e piatti pronti) sono lievitati negli ultimi mesi. Ora è necessario darsi delle nuove abitudini per un pranzo sano, leggero e veloce».

La buona notizia è che si può fare senza fatica: qui trovi 6 menu per una pausa pranzo in linea con le esigenze e preferenze alimentari più diffuse: la perdita di peso, il poco tempo a disposizione, la scelta vegetariana. «Ho scelto volutamente ingredienti semplici e di facile reperibilità, in modo che non perdiate minuti preziosi ma, al contempo, riusciate a mantenervi in forma, mangiando quello che vi piace», spiega la nostra l’esperta in scienza dell’alimentazione. Hai ripreso ad andare in ufficio? Infila questi piatti nella “schiscetta”.


SE SEI A DIETA


«Quest’anno l’estate è arrivata di colpo, dopo una lunga permanenza in casa dove, tra aperitivi virtuali e cibo mangiato davanti al computer, è possibile aver preso qualche chilo», afferma Diana Scatozza. «La vacanza poi, tra cocktail in riva al mare e cene conviviali, ha fatto il resto. Ora puoi correre ai ripari con queste semplici ricette che consiglio qui a fianco: sono facili da preparare, gustose e ipocaloriche» afferma l’esperta.


  • Catalana di gamberetti: 289 calorie

(Gamberetti lessati 120 g, 96 calorie + Pomodorini 300 g, 60 calorie + Mezza cipolla di tropea tritata 70 g, 18 calorie + olio extra vergine d’oliva, 1 cucchiaino da te, 45 calorie + pane integrale 1 fetta, 70 calorie)

  • Insalata di orzo: 375 calorie

(Orzo 50 g, 170 calorie + 1 uovo sodo, 80 calorie + Carote, 100 g, 20 calorie + Sedano, 100 g, 15 calorie + olio extra vergine d'oliva, 1 cucchiaio, 90 calorie)


  • Arrosto di pollo: 260 calorie

(Arrosto affettato, 100 g, 150 calorie + Timo e menta a piacere + Pomodori cuore di bue, 200 g, 40 calorie + pane integrale, 1 fetta, 70 calorie)


3 consigli in più

1) Se non ami particolarmente il gusto della cipolla perché fai fatica a digerirla, prova la varietà di Breme: è più delicata e leggera.

2) Prima di lessare l'orzo, sciacqualo bene sotto l’acqua fredda per eliminarne le impurità.

3) Puoi aggiungere altre varietà di erbe aromatiche, se non ami il timo o la menta, ma sceglile fresche, non essiccate: danno più gusto.



SE SEI VEGETARIANA

Un regime alimentare veg durante la pausa pranzo può essere utile anche per chi vuole solo ridurre il consumo di cibi animali. «Le ricette che trovi qui sotto sono adatte a tutti, in particolare a chi sta parecchie ore davanti al computer perché sono leggere e facilmente digeribili, grazie all’alto contenuto di verdure. Inoltre, sono molto sazianti, grazie alle fibre contenute nei legumi, che regalano anche l’energia delle proteine vegetali», suggerisce Diana Scatozza.


  • Cous cous di verdure: 424 calorie

(Cous cous, 60 g, 214 calorie + Verdure a piacere, 60 g, 60 calorie + Ceci lessati, 50 g, 60 calorie + olio extra vergine d’oliva, 1 cucchiaio, 90 calorie)


  • Zuppa di farro: 442 calorie

(Farro, 40 g, 150 calorie + Fagioli borlotti secchi, 40 g, 132 calorie + olio extra vergine d’oliva, 1 cucchiaio, 90 calorie + pane integrale, 1 fetta, 70 calorie)


  • Riso venere alle mele: 845 calorie

(Riso venere 80 g, 300 calorie + Anacardi 20 g, 115 calorie + Quartirolo 100 g, 297 calorie + 1 mela 100 g, 43 calorie + olio extra vergine d’oliva, 1 cucchiaio, 90 calorie)


3 consigli in più

1) Se decidi di usare i ceci in scatola, ricorda di sciaquarli bene dall’acqua di conserva perché contiene sale e zuccheri in quantità.

2) Se sei di fretta, puoi sostituire le lenticchie ai fagioli borlotti perché non hanno bisogno di ammollo preliminare.

3) Se prepari gli ingredienti la sera prima, ricordati di aggiungere un cucchiaino di limone sulla mela affettata, così non si ossida, diventando scura.



Fai la tua domanda ai nsotri esperti

Articolo pubblicato sul n. 21 di Starbene in edicola ad agosto 2020




Leggi anche

Le regole della pausa pranzo perfetta

Pausa pranzo: ogni lavoro ha il suo menu. Ecco perché

La pausa pranzo che ti depura

Pausa pranzo: 3 piatti unici per ricaricarsi e dimagrire