A A
hero image

Gambe gonfie? Frena i pensieri negativi

Secondo la medicina cinese, l’emotività influisce sulla funzionalità di milza e polmoni e così i liquidi si accumulano. Ecco come rimediare

credits: iStock



0

di Rossana Cavaglieri

Con i primi caldi, il senso di pesantezza agli arti inferiori si fa sentire ancora di più. «Alla base c’è una tendenza ereditaria, magari aggravata da gravidanze e sedentarietà», spiega Daniele Grassi, medico agopuntore presso i centri medici GynePro di Bologna. «Ma, secondo la medicina cinese, si possono individuare altre cause, di origine emotiva ed energetica». Prova a riflettere su questi due identikit,
e vedi in quale ti riconosci. 

SEI SEMPRE PREOCCUPATA - «Questo atteggiamento un po’ perfezionista e ansioso dipende dall’indebolimento della milza, l’organo che, a livello fisico, si occupa della digestione dei cibi mentre, sul piano emotivo, gestisce il “metabolismo” dei fatti della vita», spiega l’esperto. 

«Se non funziona bene i liquidi si accumulano nella parte bassa del corpo, con ritenzione idrica nelle gambe, ma anche perdite vaginali e problemi intestinali, come la diarrea, segni di un eccesso di umidità che non riesci a smaltire». Il consiglio, nel tuo caso, è mettere un freno ai pensieri negativi e puntare sulla dieta: vanno evitati soprattutto dolci e latticini. 

SEI SPESSO TRISTE E RASSEGNATA - Allora può dipendere da uno squilibrio energetico del polmone. «Segno caratteristico di chi ne soffre è il gonfiore degli occhi al mattino: i liquidi si accumulano anche nella parte alta del corpo», precisa l’agopuntore. «L’aspetto emotivo prevalente in questo caso è una leggera depressione che ti porta a chiuderti in te stessa».

Il gonfiore può essere più accentuato se durante l’inverno hai fatto molte cure antibiotiche. Per la medicina cinese questi medicinali indeboliscono i polmoni e aumentano umidità e catarro. Per riprenderti velocemente, alleggerisci mente e corpo con una cura detox e prevedi, almeno 3 volte alla settimana, un piatto a base di azuki. Questi fagioli rossi sono ottimi rimedi drenanti, anche in caso di cellulite.

I RIMEDI DOLCI PER DRENARE 

>PER EDEMI E CELLULITE prendi un integratore a base di piante diuretiche e antinfiammatorie come uva ursina, rusco, laspedeza. A cicli di un paio di mesi, in base alla posologia indicata.

>SE DEVI ANCHE DIMAGRIRE ti aiutano le erbe orientali come astragalo, angelica cinese, rabarbaro. Le trovi nella formula Magrocin (Galenica cinese), e devi prenderne 2 capsule al dì per un paio di mesi.

>PER SGONFIARE, PROVA IL MASSAGGIO TUINA. Fallo ogni sera, su entrambi i polpacci. Parti dal malleolo interno e risali lungo il meridiano della milza, massaggiando con una leggera pressione del pollice dietro la tibia fino ad appena sopra l’incavo del ginocchio. 


Fai la tua domanda ai nostri esperti

Articolo pubblicato sul n.26 di Starbene in edicola dal 14/06/2016

Leggi anche

Gambe: le strategie antigonfiore

Tisane detox contro la cellulite

Gonfiori, ecco le tisane giuste

Gonfiori: i rimedi naturali

Pancia piatta con 5 mosse anti-gonfiore

Pubblica un commento