A A
hero image

I calcoli? Si risolvono in camera da letto

Secondo uno studio turco il sesso è più efficace dei farmaci. Merito del movimento e del relax

iStock



0


Contrastare la calcolosi renale, disturbo di cui soffre circa il 10% della popolazione italiana, oggi potrebbe essere addirittura piacevole. Un recente studio condotto in Turchia e pubblicato sulla rivista Urology ha dimostrato che fare sesso 3 volte alla settimana aiuta a espellere i calcoli uretrali di diametro inferiore ai 6 millimetri.

LO STUDIO

Durante la ricerca 90 volontari uomini affetti da coliche renali o con diagnosi di calcolosi uretrale, sono stati divisi in tre gruppi: ai pazienti del primo sono stati consigliati almeno 3 rapporti sessuali alla settimana, a quelli del secondo gli esperti hanno prescritto un farmaco alfa-litico (si tratta di sostanze utilizzate per l’ipertrofia prostatica che, per la loro funzione miorilassante sulla muscolatura liscia uretrale, vengono impiegati anche per espellere calcoli); ai volontari del terzo gruppo, infine, è stata propinata una terapia sintomatica. I risultati? Sorprendenti: Dopo 2 settimane la percentuale di espulsioni nel gruppo 1 era quasi il doppio (84%) di quella del gruppo 2 (47%), mentre il terzo si fermava in fondo alla classifica, con il 24%. E a quattro settimane, il 93,5% dei pazienti del gruppo 1, l’81% del gruppo 2 ed il 78% del gruppo 3 avevano espulso spontaneamente i calcoli. Alla luce di questi risultati, è naturale la conclusione degli scienziati del Dipartimento di Urologia del Clinic of Ankara Training and Research Hospital: fare sesso 3-4 volte alla settimana aiuta l'espulsione dei calcoli.


VALE ANCHE PER LE DONNE?

«Lo studio è stato condotto solo su volontari maschi, ma probabilmente i risultati valgono anche per le donne», spiega Giorgio Franco, urologo e presidente della Società Italiana di Andrologia. «Secondo gli scienziati turchi fare sesso aiuterebbe l'espulsione dei calcoli perché aumenta sensibilmente l'ossido nitrico (un mediatore dell'erezione) nei corpi cavernosi maschili. Ma le ragioni di questa efficacia potrebbero essere nei movimenti meccanici che si eseguono durante i rapporti, tanto che a chi soffre di calcolosi uretrale si consiglia di saltellare o di andare in bicicletta. Inoltre, durante l'orgasmo, sia nell’uomo, sia nella donna, vengono liberate endorfine, oppioidi naturali che rilassano l'uretere, facilitando l'espulsione del calcolo». Quindi, per “risolvere” i calcoli, via libera alla camera da letto. Per entrambi i sessi.


Fai la tua domanda ai nostri esperti

Leggi anche

Calcoli renali: come prevenirli

5 domande imbarazzanti sul sesso

Tumore alla prostata e fumo

Dieci regole per proteggere i reni

Pubblica un commento