A A

Prova costume: 5 idee per superarla a pieni voti

È lo spauracchio di moltissimi italiani, ma con le giuste scelte a tavola il costume non mette più ansia



0

Secondo una recente indagine condotta su circa 1600 italiani (uomini e donne tra i 18 e i 60 anni) attraverso un monitoraggio on-line, la prova costume preoccupa ben 7 italiani su 10. Il 56% è in ansia per la discesa in spiaggia, ma contro un 33% che è rassegnato c’è un 44% disposto a far qualcosa per rimettersi in forma.

Non è certo il caso di sottoporsi a diete da fame: bastano infatti piccole strategie per sgonfiarsi, perdere un paio di chili e ritrovare in poco tempo una linea più armoniosa.


Fai la tua domanda al nostro esperto

Colore sulla tavola

Apparecchiate sempre con cura la tavola e scegliete piatti molto colorati: è un buon sistema per sentirsi sazi prima e non esagerare con il cibo. Secondo uno studio della Cornell University negli Usa infatti se c’è un forte contrasto tra i cibi e i piatti ci si sente appagati prima e questo spinge a non esagerare con le quantità. Attenzione anche alle dimensioni: piatti piccoli fanno sembrare più grande la porzione del cibo che si sta consumando.

Succo di pompelmo per il pasto

I ricercatori dell’University of California di Berkeley negli Usa hanno verificato con uno studio che pasteggiare con il succo di pompelmo quando si segue una dieta ipocalorica aiuta a perdere più peso che bere solo acqua. Questo perché il succo di pompelmo riesce a tenere a bada i livelli di glucosio nel sangue.

Senza contare che con la sua ricchezza in potassio aiuta a drenare e sgonfiare. Ma attenzione: consumate solo spremute di pompelmo oppure succo senza zucchero limitandovi a un bicchiere a pasto.

Puntare sul rosso

I cibi colorati di rosso che l’estate offre sono ricchi di acqua e hanno pochissime calorie. Sono quindi alleati preziosi di chi vuole restare in forma.

Il pomodoro ad esempio arriva solo a 19 calorie per etto: a mezzogiorno insieme al tonno al naturale oppure a qualche dadino di formaggio magro risolve in leggerezza il pranzo. L’anguria, il frutto estivo per eccellenza con sole 16 calorie per etto, è perfetta come spuntino ultra-light rinfrescante a metà mattina e nel pomeriggio.

Largo ai frutti di bosco

Sono tra i frutti più golosi dell’estate e anche tra i più in linea. Consumare ogni giorno tra le due e le tre porzioni di lamponi e mirtilli, ribes e more ma anche di uva aiuterebbe infatti a perdere peso.

Lo ha dimostrato uno studio della Washington State University di Pullman negli Usa secondo il quale gli antiossidanti presenti in questo tipo di frutta sarebbero in grado di attivare un processo di trasformazione del grasso bianco in grasso beige, poco conosciuto ma capace di bruciare le calorie.

Mangiare sì, ma solo per dodici ore

Per stare in forma non è importante solo cosa si mangia ma anche quando lo si mangia. Secondo gli studiosi del Slak Institute di La Jolla in California negli Usa per non ingrassare e stare in salute è fondamentale mangiare nell’arco di dodici ore e digiunare le successive dodici evitando di aprire il frigorifero di continuo dopo il pasto serale.

Dodici ore infatti sono il tempo necessario all’organismo per smaltire ciò che è stato introdotto. Vietati quindi tutti gli spuntini serali e quelli notturni: per mangiare ancora si deve aspettare la colazione. 

Leggi anche

Preparati alla "prova costume"

Ravanelli, un aiuto per la prova costume

Sei una "donna-mela" o una "donna-pera"? Scegli il costume che ti sta meglio

In forma con la dieta

Pancia piatta con la dieta dell'ombelico

Più leggera con la dieta dell'uva

Perdi una taglia con la dieta dell'insalata

Pubblica un commento