hero image

Rimedi fai da te: via la tosse con il miele

Regala sollievo alla gola irritata e ha un elevato potere antibatterico. Scoprine tutte le proprietà

credits: iStock




l rimedio della nonna per eccellenza, il miele, funziona, eccome, contro questo fastidioso disturbo tipico della stagione fredda, tanto che a consigliarlo è addirittura l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms).

Merito del suo elevato contenuto di antiossidanti (tra cui vitamina C e flavonoidi) che, come confermanoanche studi scientifici, gli conferiscono un elevato potere antibatterico.

«Il miele ha notevoli proprietà espettoranti, mentre la sua consistenza densa e la ricchezza di preziose sostanze ad effetto lenitivo, alleviano il fastidio della gola irritata. E in più stimola le cellule del sistema immunitario, favorendo la guarigione», aggiunge il dottor Luigi Torchio, esperto di medicina naturale.


Le varietà di miele più efficaci

«Per la tosse da raffreddamento (detta anche “grassa o produttiva”) la varietà di miele ideale è quella di eucalipto, dalle spiccate virtù antinfiammatorie, espettoranti e sedative», spiega il nostro esperto.

«Per potenziarne gli effetti puoi associare il succo di limone fresco, un’autentica bomba di vitamina C, oltre che un eccellente antibiotico naturale (un cucchiaio di limone mescolato a uno di miele, da assumere al bisogno).

Questa combinazione  contribuisce ad alleviare il mal di gola, che spesso compare con la tosse». Anche il miele di timo e di lavanda sono ottimi per combattere latosse legata ai malanni invernali: hanno grandi proprietà battericide, sono lenitivi e indicati per pulire i bronchi. Così come il miele di Manuka, che deriva da una pianta neozelandese e ha un potente effetto antibiotico naturale.


Il tuo sciroppo calmante

Fai riscaldare leggermente 100 g di miele (meglio se dei tipi appena citati): puoi sfruttare il calore del termosifone, evita invece di metterlo a bagnomaria o su una fiamma perché a un’alta temperatura rischia di perdere gran parte delle sue proprietà.

Nel frattempo porta a ebollizione 250 ml d’acqua in cui avrai versato un cucchiaio di fiori e foglie essiccati di malva (dalle proprietà emollienti e antinfiammatorie); 5 o 6 fettine di zenzero (ha un’azione fluidificante e leggermente antibatterica); un cucchiaino di semi di anice precedentemente schiacciati (agisce da espettorante) e, se il disturbo è accompagnato da  mal di gola, 4 o 5 chiodi di garofano (dall’effetto anestetico) e un cucchiaino di timo essiccato(antisettico e antinfiammatorio).

Lascia bollire per almeno 5-10 minuti, quindi filtra e fai intiepidire, dopodiché aggiungi il succo di mezzo limone, il miele riscaldato e una punta di polvere di cannella (potenzia l’effetto antibatterico e aiuta a combattere le infezioni delle vie respiratorie).

Mescola per bene prima di versare lo sciroppo in una bottiglia con tappo ermetico; da conservare in frigo e assumere al bisogno (indicativamente, fino a 3-4 cucchiai al giorno), intiepidendolo leggermente prima di berlo.

Se vuoi potenziarne gli effetti, aggiungi 1 cucchiaino di tintura madre di propoli, che ha un potente effetto antibiotico e antinfluenzale ed è l’ideale per proteggere le mucose della gola.


Riconosci così il miele di qualità

Per prima cosa controlla, sull’etichetta, la provenienza del miele. Il consiglio è di acquistare solo prodotti italiani, biologici e artigianali, meglio quindi se prodotti da piccole aziende locali. Se ne hai l’opportunità, compralo direttamente dall’apicoltore

Controlla poi l’aspetto del miele. La colorazione dev’essere il più possibile omogenea e priva di stratificazioni o separazioni, mentre la cristallizzazione (che non si verifica solo nel miele di melata, acacia e castagno, naturalmente liquidi), contrariamente a quanto si è portati a credere, è un processo assolutamente naturale, segno di ottima qualità.


 Fai la tua domanda ai nostri esperti

Articolo pubblicato sul n. 4 di Starbene in edicola dal 09/01/2018

Leggi anche

Tosse: le soluzioni su misura

Tosse cronica: che fare?

Tosse nei bambini: che cosa fare

Tosse e mal di gola: cosa fare?

Rimedi fai da te

Mani: la crema all'olio oliva fai da te

Viso: l'olio fai da te per illuminarlo

Couperose: la maschera fai da te

Capelli secchi: le maschere fai da te