ISOPTIN 30CPR 120MG RP - Effetti indesiderati

ISOPTIN 30CPR 120MG RP Controindicazioni Posologia Avvertenze e precauzioni Interazioni Effetti indesiderati Gravidanza e allattamento Conservazione

Le reazioni avverse riportate di seguito si riferiscono a somministrazioni di verapamil in studi clinici, di sorveglianza post-marketing o in sperimentazioni cliniche di fase IV e sono di seguito elencate per classificazione sistemica organica. Le frequenze sono definite come: molto comune (≥1/10); comune (da ≥1/100 a <1/10); non comune (da ≥1/1.000 a <1/100); rara (≥1/10.000 a <1/1.000); molto rara (<1/10.000) e non nota (che non può essere definita sulla base dei dati disponibili). Le reazioni avverse più comunemente riportate sono state cefalea, vertigini, disturbi gastrointestinali: nausea, costipazione e dolore addominale così come bradicardia, tachicardia, palpitazioni, ipotensione, vampate, edema periferico e fatica. Tabella: Reazioni avverse riportate con somministrazione di verapamil in studi clinici e in attività di sorveglianza post-marketing

Classificazione sistemica organica Comune Non comune Rara Non nota
Disturbi del sistema immunitario       Ipersensibilità
Patologie del sistema nervoso Capogiro, cefalea   Parestesia, tremore, sonnolenza. Disturbo extrapiramidale, paralisi (tetraparesi)¹, convulsioni.
Disturbi del metabolismo e della nutrizione       Iperkaliemia, tolleranza al glucosio alterata.
Patologie dell’orecchio e del labirinto     Tinnitus Vertigine
Patologie cardiache Bradicardia Palpitazioni, tachicardia.   Blocco atrioventricolare (1°, 2°, 3°), insufficienza cardiaca, arresto sinusale, bradicardia sinusale, asistolia.
Patologie vascolari Vampate di calore, Ipotensione      
Patologie respiratorie, toraciche e mediastiniche       Broncospasmo, dispnea.
Patologie gastrointestinali Costipazione, nausea. Dolore addominale. Vomito Fastidio addominale, iperplasia gengivale, ileo.
Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo     Iperidrosi Angioedema, Sindrome di Stevens-Johnson, eritema multiforme, alopecia, eruzione cutanea, prurito, porpora, eruzione maculo-papulosa, orticaria.
Patologie del sistema muscolo scheletrico e del tessuto connettivo       Artralgia, debolezza muscolare, mialgia.
Patologie renali ed urinarie       Insufficienza renale
Patologie del sistema riproduttivo e della mammella       Disfunzione erettile, galattorrea, ginecomastia.
Patologie sistemiche e condizioni relative alla sede di somministrazione Edema periferico Affaticamento    
Esami diagnostici       Livelli di prolattina aumentati, enzimi epatici aumentati.
¹ Nell’esperienza post-marketing è stato riportato un caso di paralisi (tetraparesi) associato alla co-somministrazione di verapamil e colchicina. Ciò può essere stato causato dal fatto che la colchicina attraversa la barriera emato-encefalica a causa dell’inibizione del CYP3A4 e della P-gp da parte del verapamil. L’uso combinato di verapamil e colchicina non è raccomandato. Vedere paragrafo 4.5. Nella sperimentazione clinica relativa al controllo della risposta ventricolare in pazienti digitalizzati che avevano fibrillazione o flutter atriali, una frequenza ventricolare inferiore a 50 battiti/min a riposo si è verificata nel 15% dei pazienti ed ipotensione asintomatica nel 5% dei pazienti. Trattamento di effetti indesiderati cardiovascolari acutiLa frequenza di effetti indesiderati cardiovascolari che richiedano una terapia è rara; quindi l'esperienza con il loro trattamento è limitata. Ogni volta che si verificano una ipotensione grave o un blocco AV completo dopo somministrazione orale di verapamil, bisogna applicare immediatamente le misure d'urgenza appropriate, per esempio somministrazione endovenosa di isoproterenolo, norepinefrina, atropina (tutti alle dosi abituali) o gluconato di calcio (soluzione al 10%). Se è necessario un ulteriore sostegno, si possono somministrare farmaci inotropi (dopamina o dobutamina). Il trattamento e la dose devono dipendere dalla gravità e dalla situazione clinica nonchè dal giudizio e dall'esperienza del medico. Segnalazione delle reazioni avverse sospette La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l’autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all’indirizzo https://www.aifa.gov.it/content/segnalazioni-reazioni-avverse.

Farmaci

ISOPTIN 30CPR 120MG RP

PRINCIPIO ATTIVO: VERAPAMIL CLORIDRATO

PREZZO INDICATIVO: 5,37 €

ISOPTIN 30CPR 180MG RP

PRINCIPIO ATTIVO: VERAPAMIL CLORIDRATO

PREZZO INDICATIVO: 8,30 €

ISOPTIN 30CPR 240MG RP

PRINCIPIO ATTIVO: VERAPAMIL CLORIDRATO

PREZZO INDICATIVO: 11,23 €