Valutazione ECG

Salve, vorrei dei chiarimenti: sono un ragazzo di 22 anni, con vita abbastanza sedentaria per motivi universitari. Non fumo e non bevo. Nella mia vita ho fatto 3 esami ECG a riposo e un ECG sotto sforzo nel 2017 tutti risultati nella norma (risultava sempre ritmo sinusale e PR corto). Un mese fa ripeto l’ECG a riposto e questi sono i risultati: RITMO SINUSALE PR CORTO DEPRESSIONE ST LIEVE (II,aVF) con specificato in penna “nei limiti di norma” FC 94bpm P 92ms PR 110ms QRS 90ms QT/QRc 352/442ms P/QRS/T 78/46/51 deg. RV5/SV1 1234/1754mV Il cardiologo ha eseguito anche un ecocardiogramma a riposo senza rilevare nulla. Ripeto l’ECG a riposo una settimana dopo e permane l’ST depresso coi medesimi valori ma due cardiologi differenti l’hanno interpretato una cosa passeggera. Volevo qualche parere in più riguardante questo dato, se fare altre indagini o poter star tranquillo. Grazie

La risposta

avatar Cardiologia - Valentina Mantovani Dott.ssa Valentina Mantovani

Buongiorno, ovviamente una risposta precisa necessiterebbe di una visione del tracciato. Mi pare che tuttavia i Cardiologi che lo hanno visionato le abbiano interpretate come alterazioni aspecifiche. Tendenzialmente se l’ecografia è normale e non ci sono sintomi direi che può stare tranquillo . Comunque segua il consiglio del Cardiologo che ha visto il tracciato.cordialmente

Domande correlate

Può leggermi questo ecg?grazie

avatar Cardiologia - Valentina Mantovani Dott.ssa Valentina Mantovani

Buongiorno,questo è il referto  eseguito dal refertatore automatico dell’apparecchio.La lettura dell’ECG necessita della visione del tracciato e non rientra in questo tipo di...

Vedi tutta la risposta

Dolori sparsi al torace

avatar Cardiologia - Valentina Mantovani Dott.ssa Valentina Mantovani

Buongiorno,i dolori che lei riferisce non sono di univoca interpretazione. Tuttavia non possiamo parlare di somatizzazione o ansia senza avere escluso cause organiche.In questo le consiglio di...

Vedi tutta la risposta

Circa il colesterolo

avatar Cardiologia - Valentina Mantovani Dott.ssa Valentina Mantovani

Le evidenza scientifiche riguardo l’efficacia degli omega 3 nel ridurre gli eventi cardiovascolari non sono univoci. Cioè in alcuni lavori non si sono dimostrati efficaci mentre in altri...

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio