Informazione.

Salve. A mio padre è stato diagnosticato a dicembre un tumore al cervello.dopo essersi sottoposto a 30 sedute di radioterapia da febbraio a marzo; pochi giorni fa ha intrapreso la chemioterapia in pastiglie (5 giorni al mese per 6 mesi). L’unica cosa che so è che si tratta di un astrocitoma. Quante probabilità ci sono, che fra 10 o magari 15 anni, mio padre sia ancora con me? Grazie in anticipo.

La risposta

avatar Neurologia - Luigi Ferini Strambi Prof. Luigi Ferini Strambi

Gentilissimo,gli astrocitomi hanno diversi gradi di malignità. Quelli più “benigni” possono permettere una sopravvivenza di diversi anni.

Domande correlate

Dolore alla testa dopo esposizione solare di 10 minuti a distanza di un anno dal ictus può c'e...

avatar Neurologia - Luigi Ferini Strambi Prof. Luigi Ferini Strambi

Non c’è una stretta relazione tra le due cose. Comunque l’esposizione al sole nelle ore più calde va sempre evitata. Sta forse assumendo farmaci antipertensivi ?

Vedi tutta la risposta

Trauma cranico

avatar Neurologia - Luigi Ferini Strambi Prof. Luigi Ferini Strambi

Le crisi epilettiche sono possibili dopo un trauma cranico (anche a distanza di mesi); le terapie antiepilettiche non sempre sono in grado di controllarle. I possibili farmaci sono comunque diversi...

Vedi tutta la risposta

Sindrome stretto toracico superiore

avatar Neurologia - Luigi Ferini Strambi Prof. Luigi Ferini Strambi

Gentilissimodalla sua descrizione dei sintomi non penserei alla sindrome dello stretto toracico superiore. Sicuramente un disturbo d’ansia può spiegare meglio la sintomatologia. Il suo...

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio