FASTIDIO/SENSO DI OPPRESSIONE NEL PETTO ZONA CUIRE

Gentile dottore, premetto che sono un ragazzo di 22 anni in buona salute, peso normale e non fumo. Da novembre scorso sento un fastidio in una zona del petto in alto a sinistra (sopra il capezzolo, per intenderci) che si presenta come un senso di oppressione: inizialmente erano episodi che andavano e venivano durando almeno una mezz'oretta e fino a un paio d'ore mentre ultimamente ho notato che il fastidio si presenta nei momenti di stress, ansia e nervosismo oppure dopo uno sforzo fisico (non sono uno sprotivo): i battiti, invece, non sono mai stranamente accelerati (me li sento da solo tastando il collo) o altro e la mia pressione è 120-80. Aggiungo infine che un anno e mezzo fa ho fatto una visita medico sportiva agonistica che è andata e buon fine e che a dicembre scorso ho fatto una visita dal cardiologo con annesso elettrocardiogramma ed ecocardiografia che non hanno riscontrato anomalie, tutto apposto insomma tranne un leggero soffio che il medico aveva già notato a una vecchia visita anni fa. Lo stesso cardiologo mi aveva anche suggerito, in caso fosse continuato, di fare un monitoraggio di 24H tramite Holter cardiaco, lo consiglia anche lei di farlo? Se come credo si tratta di una somatizzazione in quel punto, a lungo andare potrebbe essere dannoso per il mio cuore? Grazie in anticipo.

La risposta

avatar Medicina Generale Dott. Maurizio Hanke

Credo che si tratti della cosiddetta precordialgia degli ansiosi, ovvero un dolore che compare nell’area toracica circostante il cuore, in caso di stati di ansia. Non deve fare altri accertamenti.

Domande correlate

Sensazione scosse gambe braccia

avatar Medicina Generale Dott. Maurizio Hanke

Sicuro che non si tratta di una sindrome influenzale? Ha misurato la temperatura corporea?

Vedi tutta la risposta

Medicine scadute

avatar Medicina Generale Dott. Maurizio Hanke

Non credo, se la scadenza non è molto indietro nel tempo.

Vedi tutta la risposta

CIBO CONTAMINATO DA TOPO

avatar Medicina Generale Dott. Maurizio Hanke

Deve buttare il sacchetto. Il biscotto che ha mangiato non le creerà problemi.

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio