Diarrea cronica, problemi di ansia e nella sfera sessuale

Salve, Sono una donna di 31 anni con problemi intestinali. Inizialmente mi hanno diagnosticato una sindrome dell intestino irritabile curata con anche degli ansiolitici credendo sia dovuta a stress. Ho lasciato il lavoro e la situazione generale è migliorata ma i fortissimi problemi intestinali persistono. Domani ho un controllo dal Gastroenterologo per ulteriori esami e terapia. La mia paura ormai diventata fobia è quella di non aver un bagno a disposizione quando esco. Come faccio a superarla? Cosa mi consiglia di fare per superarla ? Son da sempre iperattiva e questa situazione di malessere continuo mi ha Costretto in casa da circa due settimane, vorrei capire come affrontare la paura di uscire di casa che non ho mai avuto in vita. Inoltre il mio compagno è stato molto paziente ma per quel che riguarda la sfera sessuale non abbiamo rapporti da due mesi. Cerco di rassicurarlo su tutta la situazione ma non è facile da affrontare. È abituato a una compagna iperattiva e allegra e ben in salute ( ho perso 10kg in due mesi ) . Capisce tutto e cerca di essere di conforto ma non so come affrontare la cosa. Se avesse qualche consiglio da darmi la ringrazio molto.

La risposta

avatar Psicologia Dott. Gabriele Traverso

Direi che partendo anche dalle prime diagnosi, che parlano di sindrome del colon irritabile, ciò che occorre è una valutazione psicodiagnostica che consentano di evidenziare, in caso di assenza di problematiche gastrointestinali evidenti, eventuali condizioni di ansia patologica, per esempio. Solo in questo modo la possibile assenza di problematiche fisiche potrà portare ad una diagnosi e ad un efficace trattamento psicologico.

Domande correlate

Adina

avatar Psicologia Dott. Gabriele Traverso

Buonasera a Lei. Innanzitutto non comprendo la relazione tra claustrofobia e risveglio con mancato riaddormentamento. In ogni caso, Le consiglio una consulenza neurologica per comprendere se...

Vedi tutta la risposta

Amasci 10 mg

avatar Psicologia Dott. Gabriele Traverso

Ci vogliono almeno una o due settimane per vedere attenuarsi gli effetti collaterali, che però sono abbastanza frequenti. Attenda con pazienza questo periodo e se la situazione non  si...

Vedi tutta la risposta

Effetti di nausee e appettito che viene e va ,quanto può durare all'inizio?

avatar Psicologia Dott. Gabriele Traverso

Non penso sia possibile fornire alcuna risposta, visto che le indicazioni sono generiche e  non focalizzate su un problema interpretabile. Riprovi, se crede.

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio