Correzione iperlordosi lombare

Buonasera, È possibile correggere liperlordosi LOMBARE con una posturale mirata?

La risposta

avatar Fisioterapia Gabriele Pucciarelli

Gentile paziente, assolutamente sì. Dopo una valutazione posturale (per cercare di capire la causa o le cause della problematica posturale) diverse metodiche consentono di migliorare la postura della colonna: metodo Mezieres, Souchard, Pancafit. Il consiglio più importante che Le posso dare, però, è valutare innanzitutto se l’iperlordosi lombare sia effettivamente la causa di un Suo dolore: è bene non strutturare una nuova postura se effettivamente quest’ultima non crea nessun problema al corpo. La postura è una strategia messa in atto dal corpo a fini anti-gravitari, di comfort e di assenza di dolore: se queste tre leggi sono rispettate, e quindi si va a lavorare solo ai fini estetici, si andrà a modificare una strategia “vincente” per andare verso una postura meno vantaggiosa. Per riassumere: spesso l’iperlordosi fa parte di uno schema posturale armonico e funzionale per il corpo. In quanto tale, generalmente non è quello che crea il dolore e non è quello lo schema da modificare. Una valutazione posturale da un collega fisioterapista, specializzato in Posturologia, Le chiarirà comunque le idee. Rimango a disposizione per eventuali domande. Saluti

Domande correlate

Contrazioni in giu della mantibola con movimento rotatorio della stessa

avatar Fisioterapia Gabriele Pucciarelli

Gentile paziente, se non ho capito male si tratta di contrazioni involontarie dei muscoli mandibolari (discinesia). Innanzitutto credo che il primo passo sia quello di parlare e farsi visitare...

Vedi tutta la risposta

Mal di schiena sopratutto il fondoschiena appena sveglia

avatar Fisioterapia Gabriele Pucciarelli

Gentile paziente, le informazioni che mi ha fornito sono troppo poche per consigliarLe un’indagine o una valutazione. L’unico consiglio che posso darLe è quello di rivolgersi al Suo...

Vedi tutta la risposta

Lesioni cerebrali

avatar Fisioterapia Gabriele Pucciarelli

Gentile utente, in questi casi l’ausilio del caregiver (familiare, parente, amico) è di fondamentale importanza nel processo di recupero del paziente: il caregiver deve essere considerato a...

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio