ANSIA o sintomi di PATOLOGIE?

Buongiorno a tutti, Sono una ragazza di 31 anni e da diversi mesi sono tornata in psicoterapia a causa di episodi di ansia e panico. Premetto che sono un soggetto ansioso di base, che vivo in una famiglia ansiosa e che sto attraversando diversi problemi famigliari e personali. Ultimamente oltre a episodi d'ansia a volte lievi, a volte acuti e oltre a sbalzi d'umore, avverto sensazioni di perdita di lucidità, di estraniazione dalla realtà, di mente annebbiata. Il mio psicoterapeuta ritiene che siano sensazioni legate all'ansia, ma io temo che possa essere l'indice di un problema neurologico per esempio, poichè 13 anni fa mi è stata scoperta in seguito ad una risonanza magnetica alla testa una "PICCOLA CISTI ARACNOIDEA RETROVERMIANA SENZA SIGNIFICATIVO EFFETTO MASSA". Dopo meno di due anni ho ripetuto l'esame e la cisti è risultata IMMODIFICATA. Adesso ho paura che queste sensazioni che sento possano dipendere dalla cisti. Sono davvero preoccupata. Confido in un vostro consulto personale, dato che al momento non ho la possibilità di consultare un medico. Grazie mille.

La risposta

avatar Psicologia Dott. Gabriele Traverso

Non penso che il problema sia la cisti. Mi sorge invece il dubbio che non si tratti solo di ansia ma di una sindrome diversa, difficile da diagnosticare senza approfondimenti. Non ha però motivo di ritenere che il Suo terapeuta sbagli, se ha dei dubbi glielo dica chiaramente.

Domande correlate

Sovradosaggio contramal

avatar Psicologia Dott. Gabriele Traverso

Credo che i medici l’abbiano rassicurata sul fatto che si tratta di fenomeni momentanei, destinati a scomparire in un tempo ragionevole. Se però la situazione dovesse persistere, chieda...

Vedi tutta la risposta

Daparox e fertilità

avatar Psicologia Dott. Gabriele Traverso

I medici dicono sicuramente la verità. Però direi che due mesi senza che sia iniziata una gravidanza mi pare un lasso di tempo nel quale la maggior parte delle persone non riescono ad avviare il...

Vedi tutta la risposta

Orfana

avatar Psicologia Dott. Gabriele Traverso

I legami con la propria famiglia di origine spesso stentano a modificarsi, nonostante una nuova vita familiare. Ma non si tratta di far capire a Suo marito la differenza tra chi i genitori li ha e...

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio