A A

Tradimento: questione di punti di vista

Secondo uno studio, se per lui risulterebbe maggiormente imperdonabile il tradimento sessuale, per lei sarebbe invece più grave il tradimento emotivo



0

Un recente studio norvegese dimostra come gli uomini e le donne concepiscano e reagiscano in modo molto diverso all’infedeltà del partner: mentre gli uomini sono più gelosi del tradimento fisico e sessuale infatti, ciò che più indispettisce le donne sarebbe invece la cosiddetta infedeltà “emotiva”, ovvero il fatto che il proprio partner stringa un rapporto molto intimo e confidenziale con un’altra donna, anche senza implicazioni di tipo sessuale.


Fai la tua domanda ai nostri esperti

Lo studio in questione è stato condotto presso la Norwegian University of Science and Technology, dove sono state analizzate le risposte fornite da oltre mille partecipanti, i quali hanno dovuto riferire il livello di gelosia percepito, su una scala da 1 (per niente) a 7 (molto), nella prospettiva di una serie di scenari di infedeltà sessuale o emotiva.

«Così come in altri studi svolti in precedenza, abbiamo riscontrato evidenti differenze di genere nelle risposte fornite» ha spiegato il professor Mons Bendixen.

I risultati dello studio peraltro, hanno permesso di incrociare due prospettive teoriche contrastanti: il primo approccio, che sostiene come la psiche umana sarebbe in gran parte plasmata dai ruoli sociali che le culture assegnano alle donne e agli uomini, ha infatti permesso di spiegare il motivo per cui le donne tendono a preoccuparsi maggiormente che permanga con il compagno un legame affettivo, necessario a garantire ai figli le fonti di sostentamento utili alla loro crescita e mantenimento.

D’altro canto invece, la prospettiva evoluzionistica (secondo la quale, sin dagli albori, gli uomini sono stati costretti ad avere a che fare con l’insicurezza della paternità, dal momento che la fecondazione avviene all'interno del corpo della donna) potrebbe fornire il motivo per il quale la gelosia ed il desiderio di controllo sulla partner tipicamente maschili, sarebbero reazioni utili a ridurre le possibilità che il figlio generato dalla compagna sia stato concepito al di fuori della relazione.

Una conferma ulteriore di queste affermazioni infine arriva dal fatto che «le donne che sono risultate più indifferenti ad un eventuale legame affettivo sviluppato dal partner con un’altra donna, avevano più probabilità di disporre di fonti di sostentamento per la cura del bambino alternative a quelle del padre – ha aggiungo il professor Bendixen – Mentre gli uomini meno interessati al fatto che la partner avesse rapporti sessuali con altri uomini (e che quindi potesse utilizzare le fonti economiche del compagno per crescere il figlio di un altro) corrispondevano al gruppo di coloro i quali hanno procreato meno».

Leggi anche

Identikit del partner infedele

Crisi di coppia? Cucinate insieme

Per capire se ti ama, lascialo andare

Vita di coppia

Il segreto delle coppie più felici? Condividere

La ricetta per una storia d’amore duratura

Coppia: il ruolo della spontaneità

Pubblica un commento