A A
hero image

Influenza suina: che cos’è, che sintomi dà, come si trasmette

Tutto quello che devi sapere sull’influenza suina

credits: iStock



0

Che cos’è l’influenza suina?

È uno dei virus influenzali (sigla h1n1) attualmente circolanti e rappresenta il 20% dei casi complessivi di influenza insieme al virus A/H3N2 e un virus B. È stata originata 10 anni fa da dei maiali cinesi. Non viene più trasmessa da loro, ma da uomo a uomo.

Quali sono i sintomi?

Sono quelli dell’influenza stagionale: febbre sui 38-39°, tosse, mal di gola, dolori muscolari e articolari, nei casi più gravi problemi respiratori.


Come ci si contagia?

Respirando le goccioline che ognuno di noi emette da naso e bocca, ma anche toccando mani e materiali contaminati dalla saliva di un malato.


Come si evita?

Non frequentando luoghi pubblici (cinema, locali, mezzi pubblici…) nel periodo di picco dell’influenza (che è stagionale e segue l’andamento di quella tradizionale, cioè novembre-marzo), lavandosi spesso le mani (soprattutto quando si rientra a casa). E vaccinandosi: il virus h1n1 è uno dei tre stipiti previsti nel vaccino di quest’anno.


Come si cura?

Chi si è vaccinato per l’influenza tradizionale è protetto anche dalla “suina”. Se si contagia ci sono i farmaci sintomatici classici (antifebbrili e antidolorifici) e farmaci specifici antivirali di uso ospedaliero per i casi più gravi, quelli che sviluppano una infezione respiratoria severa ma che, per fortuna, sono una minoranza.


Fai la tua domanda ai nostri esperti

Leggi anche

Influenza suina: perché non devi averne paura

Pubblica un commento