A A
hero image

Monini, la storia tutta italiana di una passione

Una passione per la qualità che dura da un secolo



0

La storia di Monini è una storia italiana di successo fondata sulla tradizione e sulla qualità cominciata nel 1920 quando Zefferino Monini, seguendo il suo istinto imprenditoriale, dà vita a Spoleto, in Umbria, ad una società commerciale di generi alimentari. La zona di Spoleto, grazie alle colline ricche di uliveti da cui si ricava un olio dal gusto intenso ma equilibrato, è vocata alla produzione di Olio Extra Vergine.


A quell’epoca la conoscenza ed il consumo di Olio Extra Vergine era limitato e circoscritto localmente alle sole zone di produzione. La maggioranza degli italiani, soprattutto nelle grandi città, per abitudine e scarsa conoscenza del prodotto, usava quasi esclusivamente olio d’oliva.

Con la sua iniziativa, la passione per il prodotto naturale della sua terra e la grande qualità dell’olio proveniente dalle colline umbre, Zefferino Monini scrive in quei lontani anni la prima pagina della storia del mercato dell’Extra Vergine.


Azienda all’avanguardia per strutture, tecnologia e controllo qualità, Monini è oggi capace di rinnovare la tradizione attraverso un modello di gestione aziendale responsabile, sia dal punto di vista ambientale che sociale ed etico. Monini ha intrapreso infatti un importante percorso “eco-sostenibile”, come testimoniano interventi che vanno dall’installazione di un impianto fotovoltaico presso lo stabilimento, all’acquisto di energia da fonti rinnovabili certificate, all’introduzione di packaging eco-sostenibili in vetro riciclato. Questa politica ha portato Monini ad ottenere, per prima in Italia tra le grandi aziende, la certificazione Environmental Product Declaration (EPD®) per le sue referenze più importanti: GranFruttato, Classico, Delicato, BIOS e D.O.P. Umbria.


Un impegno rafforzato nel 2014 dall’adozione della Carbon Footprint per i suoi EVO più pregiati: BIOS e D.O.P. Umbria. La CFP E’ un indicatore ambientale che quantifica in modo preciso il contributo dei prodotti al riscaldamento globale attraverso l’analisi dell’intera filiera (Life Cycle Assessment con metodologia “dalla culla alla tomba”). Ottenuti i risultati Monini ha scelto di compensare le proprie emissioni di gas serra contribuendo ad un progetto di sostenibilità ambientale: la costruzione di un generatore a biomasse nella Cina orientale.


Alla base della politica ambientale di Monini c’è una semplice filosofia: non togliere nulla alla natura e al territorio. Sono infatti questi elementi che forniscono tutta la preziosa materia prima che rende da quasi 100 anni l’azienda spoletina nota in Italia e nel mondo. Un impegno esemplare che Monini si assume con responsabilità nei confronti del territorio e dei suoi preziosi frutti, preservandoli per le generazioni future. Il migliore investimento possibile per mantenere vivi nel tempo i valori che hanno reso grande la tradizione dell’arte olearia custodita da Monini.

Scopri di più sul mondo Monini clicca qui 

Pubblica un commento