A A

Pelle: le strategie green per depurarsi

È il momento giusto per liberarsi dalle tossine. Scopri come farlo con ingredienti naturali



0

di Laura D’Orsi

Secondo un sondaggio pubblicato sul Sunday Times, per 7 donne su 10 depurarsi è il primo gesto di bellezza. E proprio la piena primavera è il momento migliore per mettere in atto una strategia detox, efficace per l’organismo e per l’epidermide.


Se ti liberi dalle tossine accumulate in inverno, infatti, ti sentirai piena di energie e la tua pelle risulterà più sana e luminosa. Meglio ancora se segui ricette green, con soli ingredienti naturali. Come quelle che l’esperta ha suggerito a Starbene.


Vuoi provare nuovi prodotti detox? Clicca qui


Fai la tua domanda ai nostri esperti

I SUCCHI VERDI


Una strategia detox efficace parte dall’interno. E inizia a colazione. Per attivarla, a parte seguire un’alimentazione mirata, assumi succhi o centrifugati vitaminici e depurativi. Su tutti, quello di melagrana: contiene acidi ellagico e tannico e antociani, sostanze che combattono tossine e radicali liberi.


In alternativa, prepara centrifugati depurativi. Un esempio? Per Ella Woodward, famosa blogger inglese che si occupa di healthy food, barbabietola, cetriolo e zenzero sono un cocktail perfetto. 


Anche l’attrice Gwyneth Paltrow, seguace del natural style, adora i centrifugati verdi. Nel suo blog “Goop” ne suggerisce diversi. Il suo preferito si prepara con due rape rosse, mezzo limone, due carote, una mela e un pezzetto di zenzero.

LO SCRUB DELICATO



Per eliminare le cellule morte e pulire a fondo viso e corpo, in modo da riossigenare i tessuti, la farina d’avena è l’ideale.


«È un detergente naturale: assorbe il sebo in eccesso, ha proprietà antifiammatorie ed emollienti e ripristina il pH naturale», spiega la dermatologa Maria Teresa Lucheroni, esperta in rimedi naturali. Qui di seguito trovate delle ricette da preparare da sole, in base al proprio tipo di pelle.

L’IMPACCO AI MIRTILLI


In questa stagione, la pelle del viso si presenta spesso opaca e ruvida. I frutti di bosco e, in particolare, i mirtilli sono un ottimo rimedio: rinforzano la circolazione e sono ricchi di antiossidanti.


Si applicano con un impacco caldo, perché il calore fa aprire i pori e favorisce l’assorbimento dei principi attivi, mentre il sudore accelera l’eliminazione delle tossine. Se, però, soffri di couperose, l’impacco deve essere freddo.


Ecco una ricetta semplice, ma molto efficace. «Si frullano insieme una tazzina di mirtilli e un paio di cucchiai di olio di semi di lino, sesamo o argan. Poi, si applica quest’emulsione usando alcune pezzuole tiepide e tenendole in posa per un quarto d’ora», consiglia la dermatologa.

TONICO ALLA CAMOMILLA


Metti un po’ a dieta la pelle: riduci i cosmetici e per la pulizia del viso prova un’acqua floreale alla camomilla. I suoi estratti naturali hanno proprietà addolcenti e antinfiammatorie. In una ciotola di ceramica con 100 ml di acqua fredda tieni a bagno due cucchiai di fiori essiccati per un’ora.


Poi metti il recipiente a bagnomaria riscaldandolo leggermente (non oltre i 60 °C: controlla con un termometro da cucina) per 20 minuti. Fai raffreddare e filtra schiacciando i fiori. Puoi usare l’acqua floreale come tonico, dopo la pulizia con il latte detergente.

LA MASCHERA ALL’ARGILLA


Gli impacchi fai da te con l’argilla sono un trattamento semplice ed efficace, perché questo elemento ha proprietà assorbenti e trattiene leimpurità.


«Per il corpo: con un cucchiaio di legno mescola circa 300 grammi di argilla verde e acqua, quanto basta per ottenere un impasto piuttosto denso. Aggiungi 4 gocce di olio essenziale di limone e 4 di rosmarino, che stimolano la circolazione e favoriscono il drenaggio dei liquidi. Tieni in posa almeno 20 minuti, poi elimina con acqua tiepida. Ripeti il trattamento 2 volte a settimana.


Per il viso: mescola tre cucchiai di argilla bianca, un cucchiaio di olio di jojoba, uno di miele e uno di yogurt. Stendi uno strato spesso di composto sul viso lasciando in posa 10 minuti», suggerisce la dermatologa.

GLI OLI PURIFICANTI


Per ottimizzare il tuo programma detox, punta anche sugli oli vegetali da massaggiare dopo la doccia. «Se hai la pelle normale, mescola un cucchiaino di olio di carota con 2 gocce di olio essenziale di geranio», conclude l’esperta.


«In caso di pelle secca o sensibile, la miscela adatta è un cucchiaio di olio di argan e 2 gocce di essenza di elicrisio. Per la pelle mista o grassa, infine, mescola
quello di jojoba e 2 gocce di essenza di pompelmo».

3 GOMMAGE FAI DA TE ALL'AVENA


1 per la pelle impura. Mescola 4 cucchiai di farina d’avena e 4 di miele, 1 cucchiaio di succo di limone e 3 gocce di tea tree oil. Massaggia delicatamente, insistendo sulle zone con maggiori imperfezioni. Attendi un paio di minuti prima di risciacquare.


2 per la pelle secca e delicata. In una ciotola versa 1 tazza scarsa di farina d’avena e 1 di acqua calda e lascia riposare per circa 5 minuti. Aggiungi 2 cucchiai di olio di oliva. Massaggia lo scrub, poi lascialo in posa 5 minuti. Utilizza un panno umido per togliere i residui, quindi risciacqua.


3 per la pelle normale. Amalgama 6 cucchiai di farina d’avena e 2 tazzine di latte di riso. Friziona l’impasto sulla pelle poi sciacqua.

Articolo pubblicato sul n.19 di Starbene in edicola dal 26/04/2016

Leggi anche

Beauty detox: la strategia

5 buoni motivi per fare lo scrub

Pelle grassa? Prova lo scrub con il limone

Tisane detox contro la cellulite

Detox di primavera: 5 strategie anti-zavorra

Pubblica un commento