A A
hero image

Rimedi per le doppie punte in inverno

Dimentica capelli elettrici e crespi e comincia a prenderti cura delle estremità della tua chioma con i consigli dell’esperto di Starbene.it



0

Le doppie punte, soprattutto durante i cambi di stagione e quando fa molto freddo sono un problema ricorrente, specialmente per chi ha i capelli lunghi. «Però si possono tranquillamente curare e addirittura, in certi casi, prevenire», come ci racconta l’hair stylist Nicola Di Lecce. «Sono davvero molto importanti alcuni gesti quotidiani perché possiamo curare il nostro capello senza nemmeno accorgercene oppure fare dei danni e indebolirlo.

In nostro aiuto arrivano le maschere fai da te da fare volta alla settimana per avere chiome sane e folte». Esistono anche una serie di accorgimenti, come ad esempio il lavaggio oppure l’asciugatura, che possono contribuire a diminuire le doppie punte e a rendere il capello più forte.

Intanto scopriamo perché si formano le doppie punte.

Tricoptilosi: forse questo termine scientifico non ti dice niente, ma in realtà non indica altro che la comparsa delle terribili doppie punte alle estremità dei nostri capelli. A risentire particolarmente di questo problema sono i capelli fragili che si spezzano “in coda”, come si dice, dove la cheratina, che ricopre e protegge il fusto, riduce il suo spessore rendendoli fragili, spenti e opachi. E questo non danneggia solo le punta ma tutta la capigliatura.

LE CAUSE

«Le cause che incidono sulla bellezza del capello possono essere svariate ma il risultato è sempre lo stesso: un capello ruvido, opaco e spento; una capigliatura rovinata, poco curata e con la parte finale danneggiata», racconta l’hair stylist. «Nella maggior parte dei casi la parte rovinata riguarda la cuticola – la pellicola esterna protettiva che riveste il capello facendolo apparire morbido e lucente. Se questa però è stressata, si separa, penalizzando la bellezza naturale della capigliatura e dando vita alle tanto odiate doppie punte».

Ma come mai vengono le doppie punte? In inverno a causa delle rigide temperature che seccano e svuotano il capello. Ma principalmente la colpa è di uno stile di vita poco sano e poca cura del capello che riceve scarso nutrimento. «Anche le tinte, le permanenti o i trattamenti chimici aggressivi, se non effettuati in modo professionale, possono danneggiare la chioma in modo profondo» spiega ancora l’esperto. Così come una spazzolatura troppo energica effettuata con una spazzola con setole molto rigide; per non parlare dell’asciugacapelli e della piastra: il loro uso costante indebolisce i capelli.

LA PREVENZIONE

«Per prevenire le doppie punte, consiglio di farvi spuntare i capelli dal parrucchiere di un centimetro ogni mese per eliminare le doppie punte e rafforzare la struttura.

Se i vostri capelli sono particolarmente secchi, e questo accade molto più spesso in inverno che in estate al contrario di ciò che si può pensare, prima di lavarli fate una maschera con prodotti specifici così che lo shampoo non li inaridisca ulteriormente.

Naturalmente quest’ultimo deve essere molto delicato e arricchito con ingredienti nutritivi e idratanti. Il balsamo è infine un’ottima cura per i capelli fragili: non dimenticatelo mai! Solo un paio di altri suggerimenti: prima di pettinare i capelli, quando sono ancora un po’ umidi, stendete qualche goccia di semi di lino per ammorbidirli».

LA MASCHERA FAI DA TE

Nicola Di Lecce ci ha poi regalato una ricetta particolare: una maschera fai da te perfetta per annientare le doppie punte, da realizzare comodamente a casa, con ingredienti che tutti possono trovare nella dispensa oppure acquistare senza nessuna difficoltà.

Ecco cosa occorre: un tuorlo d’uovo, un confezione piccola da 125 ml di panna da cucina (oppure uno yogurt intero), un cucchiaio di miele liquido e due cucchiai di olio di oliva. «Mescolate con cura tutti gli ingredienti fino a raggiungere un composto dalla texture non troppo fluida poi stendete il prodotto sui capelli, insistendo ovviamente sulle punte e tenete in posa il tutto per una ventina di minuti. Poi shampoo e balsamo e il gioco è fatto».

I RIMEDI

Ecco i tre consigli dell’esperto per eliminare le fastidiose doppie punte. «Il primo è il "dusting" ed è molto importante: in pratica si tratta semplicemente di tagliare le doppie punte a piccole sezioni, usando le forbicine con lima curva. Fallo dopo lo shampoo ma attenzione a non usare mai la spazzola sui capelli bagnati, che tende a stressarli, ma un pettine a denti larghi e in un materiale naturale come ad esempio il legno oppure la ceramica. In secondo luogo ripara le punte massaggiando un fluido nutriente sulle lunghezze e infine riduci l'uso del phon. Questi sono i mezzi migliori per combattere il problema», conclude l’hair stylist.

Capelli al top

Capelli fini: come curarli

Yogurt e uova contro i capelli grassi

Pubblica un commento