A A

10 alimenti che aiutano la dieta



2

Arriva dagli USA la "notizia" dei cibi che aiutano a dimagrire: 10 alimenti che la nutrizionista Daisy Connor definisce a "calorie negative" ovvero cibi che hanno meno calorie di quelle che vengono impiegate per digerirli. L'elenco comprende pomodori, papaya, caffè...Ma davvero questi alimenti hanno i superpoteri? Ne abbiamo parlato con il prof. Nicola Sorrentino, direttore della Columbus Clinic Diet. 

Equilibrio e poche calorie

Una premessa fondamentale, prima di parlare di qualsiasi alimento "miracoloso", è comprendere quanto il dimagrimento sia il risultato di un mix perfetto tra dieta ipocalorica (ma equilibrata) e attività fisica costante. Infatti, anche se ci si abbuffa di quelli che vengono definiti cibi dimagranti, senza una dieta ipocalorica nel suo complesso non si perde peso.

A confermarlo è proprio il prof. Nicola Sorrentino «Non esistono cibi in sè snellenti, quelli riportati nell'elenco possiedono interessanti proprietà nutrizionali antiossidanti o depurative ma se non sono inseriti all'interno di una dieta equilibrata e ipocalorica, non fanno dimagrire».

Si tratta, comunque di cibi perfetti per chi è a dieta: «Il basso contenuto calorico di questi alimenti, li rende comunque adatti a essere inseriti in uno schema alimentare dietetico» conclude Sorrentino.

Papaya per digerire meglio

La papaya è uno di quei cibi che vengono spesso presentati come alimenti speciali, perché snellenti o bruciagrassi. In realtà, la papaya è un frutto dalle numerose proprietà nutrizionali benefiche ma non dimagrante in sè.

«La papaya è un ottimo antiossidante, ha poche calorie e contiene enzimi che aiutano la digestione delle proteine» spiega l'esperto.

Quindi la papaya può essere un perfetto spuntino ipocalorico, rimineralizzante ed energizzante. 

Mele verdi, tante fibre e poche calorie

La mela è un frutto dalle diverse varietà, in particolare quella verde (da non confondere con la mela acerba) ha un po' meno calorie delle altre tipologie di mele. Inoltre, contiene anche meno zuccheri e aiuta a tenere sotto controllo sia la glicemia sia il colesterolo "cattivo". Merito anche delle fibre, contenute in quantità nella buccia. 

«La mela verde contiene importanti antiossidanti (flavonoidi e polifenoli come i triterpenoidi e xantine) ed è sicuramente un alimento sano, ideale per essere inserito all'interno di una dieta ipocalorica equilibrata» spiega Sorrentino. 

Potere della capsaicina

Nell'elenco stilato dalla nutrizionista Daisy Connor, figurano anche gli immancabili peperoncini. Merito della sostanza che dona loro il caratteristico gusto "piccante", ovvero la capsaicina.

Si tratta di un alcaloide che, tra le numerose proprietà, dà anche una sferzata benefica al metabolismo. «La capsaicina contenuta nei peperoncini ha un effetto termogenico sull'organismo, cioè fa produrre più calore e, quindi, aiuta a bruciare più calorie. Il processo è simile a quello generato dal consumo di zenzero» spiega il prof. Nicola Sorrentino. 

Pomodori e licopene

Tra gli ortaggi, i pomodori sono tra i protagonisti della dieta mediterranea. Poco calorici ma dalle molteplici virtà salutari, i pomodori si declinano in diverse varianti: pachino, ciliegino, datterino, a grappolo...

Qualsiasi sia la tipologia preferita, però, una cosa è certa: il pomodoro è sicuramente un alimento amico della dieta, per la sua ricchezza in acqua e le poche calorie in esso contenute. Il plus del pomodoro è il licopene, importante antiossidante.

«La quantità di licopene è ancora maggiore se si consuma il pomodoro cotto», spiega l'esperto. Quindi via libera a sughi light a base di pomodoro fresco e basilico, come condimento sano.

Attenzione, sempre, alla grammatura della pasta e a non aggiungere troppi grassi. Il pomodoro è sì light ma, per perdere peso, va sempre inserito in uno schema alimentare ipocalorico nel suo complesso. 

Carne magra di pollo

Tra i supercibi per la dieta, illustrati nell'elenco, figura anche la carne magra di pollo. Ricca di proteine e povera di grassi, questo tipo di carne è certamente adatta alla dieta e va inserita nello schema alimentare quotidiano, altrenandola ad altri alimenti proteici (uova, pesce, legumi, latticini) come secondo piatto insieme a una porzione di vegetali e a una porzione (sempre ben calibrata) di carboidrati complessi (pane, pasta, riso). 

«La carne di pollo è un alimento proteico e digeribile, quindi può senz'altro far parte di una dieta ipocalorica. Le cotture migliori sono, a questo proposito, quella a vapore, alla griglia e la bollitura» spiega il prof. Nicola Sorrentino.

Sedano, aiuta a masticare piano

Il sedano compare nella lista degli alimenti top per la dieta, con le sue 16 calorie per etto. Inoltre, il suo contenuto elevato in acqua e in fibre, ne fa un alimento utile a combattere la ritenzione idrica e la costipazione.

Completa il quadro benefico il contenuto elevato di vitamina C. Ma il vero asso nella manica del sedano è che, sia se consumato crudo sia se cotto leggermente a vapore, questo ortaggio obbliga a masticare a lungo e la masticazione lenta e consapevole è uno dei capisaldi della dieta.

Ovviamente, anche il sedano aiuta a dimagrire solo se inserito in una dieta nell'insieme povera di calorie e grassi ma equilibrata e varia. 

Diuretici e ipocalorici

Gli asparagi, protagonisti della primavera, sono sicuramente un ortaggio molto funzionale alla dieta, soprattutto quando parliamo di detox e diuresi.

«Gli asparagi sono ortaggi che facilitano la diuresi e, quindi, possono essere utili a chi soffre di ritenzione idrica. Non confondiamo, però, ritenzione dei liquidi con grasso corporeo. E, di conseguenza, non bisogna confondere l'effetto drenante con l'effetto dimagrante» spiega Nicola Sorrentino.

Chi ha bisogno sia di perdere peso sia di depurarsi e drenare i liquidi in eccesso, dovrebbe quindi seguire comunque una dieta ipocalorica benché comprensiva di alimenti dal potere drenante (ricchi di potassio e acqua). 


Cavolfiore, benefiche crucifere

Le crucifere, e in particolare il cavolfiore, sono considerati alimenti amici della dieta. Innanzitutto, si tratta di ortaggi dal basso contenuto calorico ma, soprattutto, la famiglia delle verdure crucifere (broccoli, cavoli, cavolfiore, cavolini di Bruxelles, cime di rapa) presenta numerose proprietà benefiche per la nostra salute.

Tra i benefici, si riscontrano gli effetti protettivi sulla salute di polmoni e vie respiratorie. Addirittura uno studio della Bloomberg School of Public Health di Baltimora ne sottolinea il potere anti-smog, protettivo dei bronchi per chi vive in zone urbane molto inquinate.

Un piatto che fa bene sia alla salute sia alla linea? Pasta integrale con cavolfiore, aglio e peperoncino.

Il caffè è dimagrante?

Il caffè: una bevanda oggetto di pareri controversi. Tra questi figura anche il suo potere (o presunto tale) bruciagrassi. «Il caffè contiene acido clorogenico e questa sostanza può aiutare a bruciare di più. Inoltre, il caffè in sè (soprattutto se non zuccherato) è una bevanda ovviamente ipocalorica e ammessa in una dieta dimagrante» spiega il prof. Sorrentino.

La quantità di caffè ideale è soggettiva e dipende da numerose variabili. Diciamo che, anche in questo caso, sono buonsenso ed equilibrio a vincere su tutto. 

Caffè verde: mito o verità?

Sono sempre più numerose le donne che si "buttano" sul caffè verde per dimagrire e dare una sferzata al metabolismo. Ma il caffè verde è davvero una super bevanda? «Il caffè verde, così come il caffè, contiene acido clorogenico. Questa sostanza aiuta a bruciare di più ma da sola non può provocare il dimagrimento. Risulta sempre necessario inserirla in una dieta ipocalorica e varia». spiega l'esperto.

In commercio si trovano integratori a base di caffè verde e cromo (minerale che aiuta il metabolismo degli zuccheri). Questi supplementi alimentari vanno sempre assunti dopo aver consultato il medico e possono soltanto coadiuvare uno stile di vita salutare e attivo, se si desidera perdere peso. 

Importanza dell'attività fisica

Per dimagrire efficacemente (cioè con calma ma con risultati a lungo termine) è necessario adottare una strategia sinergica che preveda dieta e attività fisica. Infatti, per quanto si possa puntare su una dieta ipocalorica e su cibi che stimolino il metabolismo, senza uno stile di vita attivo il risultato non sarà mai quello desiderato.

Se si diminuiscono drasticamente le calorie, si perde sì molto peso ma i muscoli appaiono subito svuotati e tendono a rilassarsi. Uno degli obiettivi-benessere, insieme alla perdita di peso, dovrebbe riguardare l'aumento della massa magra ovvero del muscolo. Se si tonificano a dovere le differenti fasce muscolari (con attività aerobica ed esercizi di tonificazione) i muscoli bruceranno anche se a riposo, facilitando il raggiungimento della tanto desiderata forma fisica. 

Dimagrire sì, ma bene

I falsi miti della dieta

Dimagrisci mangiando

Pancia piatta? Ecco cosa mangiare

Muoviti di più

Pole dance: pancia piatta e braccia toniche

Pancia piatta con la kick boxing

Pubblica un commento