Telemedicina: che cos’è, come funziona, i vantaggi – Video

Le distanze tra medico e paziente si accorciano grazie alla telemedicina, il servizio che permette ai pazienti di interagire con medici e specialisti. Per saperne di più abbiamo intervistato l’ingegnere Elena Bottinelli AD IRCCS Ospedale San Raffaele e IRCCS Istituto Ortopedico Galeazzi, Gruppo San Donato



Collegarsi dal computer, dallo smartphone o dal tablet direttamente con l'ospedale. Interagire con medici e specialisti, richiedere ricette, prescrizioni, pareri. Ricevere gli esiti dei propri esami, addirittura quelli delle radiografie... tutto online. E senza muoversi da casa. Merito della telemedicina. Solo qualche mese fa sembrava impossibile.

Ma l'arrivo del Covid-19 ha accelerato un cambiamento che era già in atto e ha favorito un processo di adattamento virtuoso. Il servizio di telemedicina è sempre più una realtà alla portata di tutti, sia per fronteggiare il Covid-19, sia per problemi, disturbi e patologie che non riguardano il virus.

«I vantaggi della telemedicina sono quelli di essere seguiti da un centro di eccellenza, pur essendo distanti da esso», sottolinea l'ingegner Elena Bottinelli AD IRCCS Ospedale San Raffaele e IRCCS Istituto Ortopedico Galeazzi del Gruppo San Donato con cui abbiamo approfondito l'argomento in questo video.





Leggi anche

Influenza tradizionale e Covid: perché è importante vaccinarsi

Covid e pazienti cardiopatici: quali precauzioni prendere