Virus intestinale a lungo termine

Buongiorno dottore, mi chiamo Francesca . Dieci giorni fa ho iniziato ad avere nausea forte ma senza vomito e crampi allo stomaco . Il giorno dopo sono continuati accompagnati da diarrea . Ho chiamato il mio medico il quale mi ha detto di prendere fermenti lattici . Il tutto è continuato per una settimana e quindi ho dovuto prendere un dissenten che mi ha bloccato la diarrea. Il giorno dopo però ancora non stavo bene e il medico mi ha ordinato il normix. Passata nausea, crampi e diarrea ma io continuo a sentire bruciore di stomaco e un lavoro dell’intestino come se ci fosse sempre qualcosa che non va. Volevo proprio chiedere il suo parere per questo . Può essere che il ceppo del virus non sia ancora debellato ? O che il normix comunque abbia effetti collaterali e mi dia questo bruciore . Non so , sino un po’ preoccupata . È possibile che sia un virus da topi ? I giorni prima di star male ho passato le mie pause pranzo sistemando un garage che ho scoperto in un secondo momento , essere infestato dai topi . Attendo la sua diagnosi . Grazie infinite . Francesca

La risposta

avatar Medicina Generale Dott. Maurizio Hanke

Si tratta di una gastroenterite virale che molto spesso lascia uno strascico di sintomi a carico dello stomaco e del colon anche per qualche settimana. Con una dieta equilibrata dovrebbe risolvere senza ulteriori farmaci iLa Rifamxina [Normix] non è attiva sui virus).

Domande correlate

Leucopenia: quando preoccuparsi?

avatar Medicina Generale Dott. Maurizio Hanke

Credo che lei abbia avuto una mononucleosi e questo potrà accertarlo con un esame specifico (ricerca degli anticorpi anti EBV) e comunque ora ha una forte condizione anemica e una bassa sideremia....

Vedi tutta la risposta

Spondilodiscite infettiva!

avatar Medicina Generale Dott. Maurizio Hanke

Credo che potrà recuperare, ho visti casi analoghi che hanno ripreso la funzionalità degli arti inferiori, anche se lentamente.

Vedi tutta la risposta

La differenza tra due farmaci per l'Alzheimer

avatar Medicina Generale Dott. Maurizio Hanke

Credo che possa provare a somministrarle il farmaco prescritto (Donepezil), nella mia esperienza non ha mai dato effetti collaterali considerevoli. 

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio