Tensioni muscolari, difficoltà respiratorie e alcuni linfonodi gonfi.

Buongiorno dottore, la contatto in seguito ad un problema che oramai mi perseguita da circa 2 anni. Un paio di estati fa mi son licenziato da un posto di lavoro che mi ha completamente stressato psicologicamente sia durante il lavoro che la decisione di lasciarlo. Da allora poco prima che mi licenziassi iniziai ad accusare un forte dolore alle orecchie, come se fosse un infiammazione, andai dall’ottorino e mi disse che non c erano grossi problemi solo un infiammazione che cercai di curare con degli anti infiammatori. Nel successivo periodo iniziai ad avere dolori al collo, nella parte anteriore, se guardavo verso l’alto avvertivo una tensione muscolare forte che mi faceva credere ad una contrazione del muscolo, associato anche ad un dolore cervicale, accertato in seguito a radiografia in ospedale che non si trattasse di cervicale e nemmeno di menengite mi venne detto di consultare degli otorini, i quali non riscontrarono nulla di anamolo tranne quello della terza visita privata che mi disse di avere i turbinati grossi. La mia dottoressa disse che non era un problema così grave da non sottopormi ad intervento e di valutare se fosse un problema legato all’atm. per cui iniziai il mio giro dai dentisti, il primo bite messo mi accorsi che di notte lo mangiavo completamente ma non mi recava sollievo, il secondo invece ha iniziato a portare leggeri benefici e forse anche perché strutturato in maniera diversa non lo vidi più rotto, mi accorgo che comunque quando lo metto prima di andare a letto la sera, sento il bisogno di serrare i denti molto forte per trovare un equilibrio trovato questo equilibrio iniziò a cercare posizioni di rilassamento che però non sempre trovo, anzi, quasi mai, però dopo che sono riuscito ad addormentarmi la mattina con il suddetto byte un po’ di sollievo c’è. Mi accorsi anche di alcuni linfonodi sul collo non visibili ad occhio nudo, ma al tatto si, per cui mi recai per una ecografia al collo dove videro solo alcuni linfonodi nella zona lato cervicale di destra di tipo reattivo e forma allungata. Apro una parentesi in quanto magari non c’entra nulla, oppure si può ricollegare al mio problema. Durante l’ecografia il dottore noto dei noduli alla gola collegati alla tiroide, una probabile tirodide di hishimoto ancora all’inizio, feci esami del sangue ed effettivamente avevo il parametro leggermente alto, nulla in seguito ad una cura naturale agli esami del sangue successivi per la tiroide si notano solo eccessivi anticorpi che mi è stato detto facciamo pensare alla tiroidite cronica ma che il valore era tornato nella media e allora nulla di preoccupante in quanto non c’è una cura per quegli anticorpi in più. Ora allo stato attuale io nonostante ammetto di aver avuto leggeri miglioramenti sono comunque in una posizione scomoda, avverto costantemente tutto il giorno una tensione muscolare che parte da dietro le orecchie, nuca e a volte arriva anche in cima la testa, nei muovimenti del collo destra e sinistra c’è sempre dolore e rigidità quasi come se fossero quei linfonodi a provocarmi dolore, la zona mandibolare effettivamente fa male, anche se non sempre e la notte prima di addormentarmi faccio molta fatica perché mi sembra di non respirare e mi risveglio di colpo. Durante il giorno la respirazione va meglio ma comunque è come se fossi sempre intasato, sento anche come se ci fosse del muco ma faccio fatica a farlo uscire. È tanto tempo che chiedo a chiunque e mi rispondono tutti è ansia, stress e atm, sto cercando di tranquillizzarmi psicologicamente seguendo alcuni iter giornalieri per rilassarmi anche se non è sempre facile, vado in palestra ed effettivamente dopo questa sto meglio, ma il tutto dura il tempo che trova. Sono abbastanza stressato da questa situazione e preoccupato, vorrei chiedere consigli a riguardo se esistono altri esami da tenere in considerazione da fare, se esiste un metodo di cura più efficace di un byte di notte o se forse non è tutto collegato all’atm e ci potrebbero essere problemi più seri a livello di sistema nervoso, oppure solo un consiglio rassicurante perché ammetto sia davvero faticoso vivere così tutti i giorni ci penso constantemente. Come ultima cosa che notò è che se fumo una sigaretta o bevo una birra sembra che abbia la gola infiammata. Attendo vostra risposta in merito la ringrazio molto.

La risposta

avatar Medicina Generale Dott. Maurizio Hanke

E’ un quadro clinico assai complesso che ha sviscerato in tutti i modi e sul quale non posso darle ulteriori suggerimenti. Ritengo però che la componente ansiosa giochi la sua parte e quindi credo che anche uno specialista psichiatra possa darle qualche suggerimento utile. Più di quello che ha fatto, per quanto riguarda il consulto di specialisti ORL e odontoiatri, non credo che sia  utile.

Domande correlate

Ho paura

avatar Medicina Generale Dott. Maurizio Hanke

La lingua nera è un sintomo dello sviluppo anomalo di microrganismi sulla mucosa orale e si può contrastare con l’applicazione di topici specifici che potranno essere indicati dal suo...

Vedi tutta la risposta

Disordine cranio cervico mandibolare

avatar Medicina Generale Dott. Maurizio Hanke

Non conosco ortodonzisti o studi medici che si avvalgono di questa figura professionale in provincia di Ferrara. Non posso esserle utile, purtroppo, ma credo che con l’aiuto del suo...

Vedi tutta la risposta

Depakin crono 300

avatar Medicina Generale Dott. Maurizio Hanke

Non c’è alcuna similitudine chimica o farmacologica tra il Sodio Valproato (Depakin) e le svariate formulazioni di corticosteroidi.

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio