Soffro di Depressione ansiosa da circa 30 anni

Buongiorno Dott. Baranzini ho 63 anni e soffro di depressione ansiosa da 30 anni, prendo come farmaci xsestar da 60 e rivotril da 20, ma non riesco ad uscirne, ho provato diminuendo i farmaci, ma poi ci sono cascato di nuovo, lei chiedo Dott. Baranzini se ci sono de farmaci nuovi per uscire da questa maledetta depressione, io le scrivo dalla provincia di Salerno. Resto in attesa di una Vostra comunicazione. Saluti Gerardo Curcio

La risposta

avatar Psichiatria - Federico Baranzini Dott. Federico Baranzini

Gentile Sig Gerardospesso quella che si descrive come depressione altro non è che l’esito di un modo di approcciare la vita che si è via via strutturato e “fissato” nel carattere di una persona. Una diagnosi di depressione che dura da 30 anni lascia pensare che il suo caso possa in qualche modo rientrare in questa possibilità: non tanto una condizione di malattia depressiva quanto di personalità depressiva, ovvero incline a un certo tipo di pensiero / visione “negativa”. Ovviamente la mia è solo una suggestione e non ha nessuna utilità o velleità diagnostica ma vuole solo essere veicolo di nuovi spunti di riflessione. Nella mia esperienza se una depressione clinicamente diagnosticata non risponde alle cure farmacologiche e tende pertanto a  cronicizzare mi porrei la domanda se non vi sia una caratterialità di fondo nel paziente che è stata sottovalutata e che invece merita di essere presa in considerazione per esempio per mezzo di un lavoro psicoterapeutico. Di farmaci nuovi ce ne sono, certo, ma forse dopo 30 anni di tentativi bisogna volgere lo sguardo su altri fattori. Cordiali salutiFederico Baranzini

Domande correlate

Ansia generalizzata

avatar Psichiatria - Federico Baranzini Dott. Federico Baranzini

Buongiorno Signorase il problema è il suo senso di colpa allora dovrei invitarla a iniziare un percorso mirato per imparare a modulare o rimodulare questo atteggiamento o lato della personalità...

Vedi tutta la risposta

Ansia e depressione

avatar Psichiatria - Federico Baranzini Dott. Federico Baranzini

Buongiorno,tecnicamente come da foglietto illustrativo non è possibile escludere che i farmaci in uso, entrambi, possano essere almeno co-responsabili degli effetti di aumento del ritmo cardiaco....

Vedi tutta la risposta

Ansia e/o stress

avatar Psichiatria - Federico Baranzini Dott. Federico Baranzini

Buongiorno,la sua sembrerebbe rientrare nell’ambito delle reazioni da stress che possono insorgere anche all’improvviso, apparentemente, in situazioni di generale stress acuto o...

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio