Ritardo Ciclo e sintomi anomali

Salve, sono una ragazza di 24 anni e vorrei una delucidazione sui sintomi che da un mese a questa parte stanno compromettendo le mie giornate. Premetto che i miei cicli sono irregolari, ma comunque mai ritardi marcati come questo. Rimanendo al fatto che l'ultimo ciclo l'ho avuto a fine ottobre più o meno doveva ritornarmi a fine novembre. Pensando di non essere assolutamente in ovulazione ho avuto un rapporto non protetto con coito interrotto pochi giorni prima ,quindi fino al 4/5 dicembre sono stata tranquilla ad aspettare il ciclo. Nel frattempo andando avanti con i giorni ho iniziato ad avvertire capogiri, perdite acquose, nausea, verigini, stitichezza, stanchezza cronica, un gonfiore snervante concentrato soprattutto su addome e gambe, snervante perché essendo di costituzione magra dei gonfiori marcati li percepisco molto in fretta, e nel seno mi sono comparsi cinque puntini di carne scuri che ogni tanto osservo per capire meglio dato che non li ho mai avuti. Sono andata a fare delle ricerche e ho letto che si dovrebbe trattare dei tubercoli di montgomery, ma tanti dicono che compaiono dopo parecchie settimane. Quindi via, ho interrotto le ricerche su internet perché mi apportavano solo ulteriore confusione, ho aspettato una settimana con l'attesa nel frattempo che mi venisse il ciclo, ma nulla ed ho fatto il test del sangue delle Beta HCG, ma il risultato è stato 0.00 quindi non incinta ovviamente. Da quel dì è passata un'altra settimana, ma ancora nessuna traccia del ciclo.. la mia domanda è questa,premettendo il fatto che non sono ossessionata da questa storia, osservo solo i cambiamenti settimana per settimana, non giorno per giorno, sono una ragazza caratterialmente tranquilla, quindi conoscendomi nel profondo non sto aumentando le probabilità di illudermi con sintomi inventati, sono solo preoccupata per le mestruazioni che non arrivano e per questi fastidiosi inconvenienti fisici che purtroppo sono reali. Appunto la mia domanda è questa per un parere in più di una persona esperta. È possibile che io abbia eseguito le beta troppo presto ed è per questo che siano risultate negative? Oppure potrebbero essere sintomi relativi di un altro tipo di disturbo? Grazie in anticipo per l'attenzione.

La risposta

avatar Ginecologia - Francesca Marzano Dott.ssa Francesca Marzano

La betahcg non commette errori e offre il risultato con certezza al primo teorico giorno effettivo di ritardo.Non sapendo identificare quando ha ovulato, non abbiamo certezza in merito. Eesegua ulteriore betahcg, se non arriva ancora la mestruazione esegua visita specialistica con ecografia TV. Cordiali saluti dott.ssa Francesca Marzano Ginecologa Roma

Domande correlate

Perenne senso di eccitazione anche se non voluto

avatar Psicologia Dott. Gabriele Traverso

Gentile amica: che a 20 anni ci possa essere, per qualunque motivo, una ipereccitazione è piuttosto normale. Fa parte di tutti quei meccanismi di attivazione erotica del corpo che accade proprio...

Vedi tutta la risposta

Buonasera. Dopo un periodo di prurito e perdite bianche ho inizoato (ne ho già presi 4) la terapia ...

avatar Ginecologia - Francesca Marzano Dott.ssa Francesca Marzano

Gli ovuli non provocano perdite rosate. Ugualmente improbabile che lo faccia una vaginite.Cordiali saluti dott.ssa Francesca Marzano Ginecologa Roma

Vedi tutta la risposta

Masturbazione

avatar Ginecologia - Francesca Marzano Dott.ssa Francesca Marzano

Occorre una visita per valutare cosa è successo.Cordiali saluti dott.ssa Francesca Marzano Ginecologa Roma

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio