Responso mammografia bilaterale

Salve. Tutte le mammografie fatte negli anni passati non hanno mai evidenziato nulla. Quella fatta la settimana scorsa precisa: "Parenchimi mammari di aspetto fibro-adiposo con presenza di residui ghiandolari simmetricamente disposti in posizione retro-periareolare nel cui contesto si segnala qualche opacità polimorfa da valutare con esame ecografico di dettaglio. Non si rilevano alterazioni densitometriche focali dissociabili dalla densità di base, né calcificazioni con significato sospetto. Cute e sottocute di normale aspetto. Presenza di sporadiche linfoadenopatie dei cavi ascellari. Necessaria prosecuzione dell'iter diagnostico con esame ecografico". Il mese prossimo farò questa ecografia, nel frattempo. Mi devo preoccupare? Sono letteralmente terrorizzata. Spero in una risposta che mi tranquillizzi. Ringrazio e saluto cordialmente il Dottore che vorrà rispondermi. Laura santori

La risposta

avatar Senologia - Adriana Bonifacino Dott.ssa Adriana Bonifacino

E’ una risposta mammografica molto generica, e non so se fatta in tomosintesi (ricostruzione 3D). Si affidi per la ecografia in un centro pubblico di senologia di quelli certificati dalla sua regione. Porti con è la mammografia che l’esperto dovrà valutare, e anche quelle di anni precedenti. Per i centri pubblici può scaricare la App Pianeta seno gratuitamente e valutare quello per lei più vicino. 

Domande correlate

Mi devo preoccupare?

avatar Senologia - Adriana Bonifacino Dott.ssa Adriana Bonifacino

Non potendo prendere visione delle immagini, non conoscendo la sua età ed altri fattori di rischio, e non sapendo se l’esame sia stato posto a confronto conimmagini di  indagini...

Vedi tutta la risposta

Seno

avatar Senologia - Adriana Bonifacino Dott.ssa Adriana Bonifacino

Non credo che abbia nulla a che vedere con l’aborto. il vaccino che certamente va fatto e fa bene, sta dando dei risentimenti in termini di linfonodi infiammati e di mammelle con qualche...

Vedi tutta la risposta

Possibile recidiva?

avatar Senologia - Adriana Bonifacino Dott.ssa Adriana Bonifacino

La terapia farmacologica protegge ma nel senso che abbatte in una buona percentuale la possibilità di recidiva. Ma questa purtroppo non è mai uguale a 0. Mi incuriosisce il come mai sia stato...

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio