Relazione tra mioma/fibroma e squilibri ormonali

Mi chiamo Luisa, ho 43 anni e durante una prevenzione ( eco pelvi) mi è stata diagnosticata una formazione isoecogena extramurale di 29 mm probabile mioma all'utero. Premetto che non ho sintomi di alcun genere, il ciclo è regolare con cadenza mensile e non avevo questo problemi fino ad un anno fa. Ho appuntamento prossimamente con un ginecologo. Tutto ciò può essere dovuto a squilibri ormonali dovuti all'avvicinarsi della menopausa? c'è la possibilità che si possa riassorbire tutto spontaneamente senza l'ausilio di nessuna terapia? grazie

La risposta

avatar Ginecologia - Francesca Marzano Dott.ssa Francesca Marzano

Il possibile mioma descritto, esterno all’utero può non dare alcun sintomo, proprio in virtù della sua posizione. In linea di massima potrà rientrare dalle sue dimensioni quando andrà in menopausa, fino ad allora potrà monitorarlo. Il collega valuterà la situazione e le proporrà una gestione, anche alla luce di tutti gli altri elementi, che emergeranno dalla visita. Cordiali saluti dott.ssa Francesca Marzano Ginecologa Roma

Domande correlate

Sesso

avatar Ginecologia - Francesca Marzano Dott.ssa Francesca Marzano

Dalla sua descrizione una gravidanza sembra molto improbabile. Cordiali saluti dott.ssa Francesca Marzano Ginecologa Roma

Vedi tutta la risposta

Antidolorifico all'ottavo mese di gravidanza

avatar Ginecologia - Francesca Marzano Dott.ssa Francesca Marzano

Se si è verificato dopo 5 minuti non ha avuto il tempo dell’assorbimento. Cordiali saluti dott.ssa Francesca Marzano Ginecologa Roma

Vedi tutta la risposta

Dolore al misculo sotto la ferita

avatar Ginecologia - Francesca Marzano Dott.ssa Francesca Marzano

n genere il taglio ombelicale è quello più lento nella guarigione, ma se ha dubbi senta il chirurgo. Cordiali saluti dott.ssa Francesca Marzano Ginecologa Roma

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio