Problemi di circolazione o neuropatia?

Salve gentilissimo Dottore, le scrivo per un problema inerente mia madre, di anni 70, già dà diverso tempo soffre di pungiglioni alle estremità delle dita delle mani e dei piedi , in particolare delle mani, come un fastidioso formicoliio, ma\' ultimamente la situazione è peggiorata, ( specialmente durante la notte , poiché quando si alza la mattina la sensazione si attenua molto,) dunque passa notti in bianco a lamentarsi! non saprei sé e\' un problema di cattiva circolazione oppure la cervicale, lei assume farmaci per la pressione giant 10 mg- 10 , mezza Lasix , inoltre cardioaspirina, Maoris 10-mg-10 , glucophage 500mg 2 al giorno perché leggermente diabetica, rifererendo questo probllema al medico di base , mi aveva suggerito di somministrare la niacina , ma\' non saprei sé ci possono essere delle interazioni con i farmaci che assume è sé sia efficace , o forse bisognerebbe optare per un farmaco, dà cosa dipende il tutto? quale deve essere la cura dà adottare? vanno bene degli integratori come la niacina oppure una cura farmacologica? Grazie in anticipo per le sue cortesi risposte. cordiali saluti.

La risposta

avatar Medicina generale - Maurizio Hanke Dott. Maurizio Hanke

Sono necessari, a mio parere, alcuni approfondimenti, come una EMG (elettromiografia) degli arti superiori e un doppler sempre degli arti superiori.

Domande correlate

Aiuto ho ingerito sangue dal naso

avatar Medicina generale - Maurizio Hanke Dott. Maurizio Hanke

Non succede nulla di grave se ha ingerito piccole quantità del suo sangue.

Vedi tutta la risposta

Bolla lucida nella conca auricolare

avatar Medicina generale - Maurizio Hanke Dott. Maurizio Hanke

Non posso azzardare una diagnosi perchè possono essere innumerevoli le cause di una simile manifestazione cutanea. Deve per forza farsi vedere dal suo medico o da un dermatologo.

Vedi tutta la risposta

Mononucleosi

avatar Medicina generale - Maurizio Hanke Dott. Maurizio Hanke

Mi pare obiettivamente strano che una mononucleosi si possa ripetere una volta l’anno per ben 4 anni. Riterrei più probabile che gli episodi febbrili recidivanti siano addebitabili ad altre...

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio