Problemi col diaframma

Salve. Ho da oltre 3 anni problema di dolori intercostali. Praticamente inspirando forte o sbadigliando mi parte un dolore fortissimo al diaframma zona destra vicino le costole. Arriva fino alla spalla destra e schiena. Inoltre ho sempre un peso nella zona destra dell'addome. Ovviamente in 3 anni hanno escluso l'origine organica. Ho fatto tanti raggi, analisi e risonanze. Ho 2 protusioni alla cervicale e un lieve versamento articolare nell'anca con una cisti al femore. Ho fatto tecarterapia laser e magneto.. inoltre da 1 anno sedute dal osteopata. Soffro tanto ancora e sento come se il mio intero busto soffrisse. Vorrei tanto fare esercizi posturali o andare a correre.. ma poi sto solo peggio.. non so più come aiutarmi.. grazie

La risposta

avatar Fisioterapia - Gabriele Pucciarelli Gabriele Pucciarelli

Gentile paziente, un’alternativa valida ai trattamenti che ha eseguito sarebbe la rieducazione posturale e, nello specifico, i metodi Mezieres, RPG o Pancafit. Si tratta di esercizi di allungamento globale decompensato, in cui si lavora molto (anche manualmente) sul diaframma e la respirazione. Le consiglio quindi una valutazione da un collega Fisioterapista specializzato in Posturologia per valutare l’effettiva fattibilità di tale trattamento. Saluti

Domande correlate

Consulto per dolore che non passa

avatar Fisioterapia - Gabriele Pucciarelli Gabriele Pucciarelli

Gentile paziente, diverse patologie non oncologiche possono dare dolore al collo e al braccio. I sintomi che descrive, da soli, non sono sufficienti per diagnosticare un tumore. Nella maggior...

Vedi tutta la risposta

Sciatica persistente

avatar Fisioterapia - Gabriele Pucciarelli Gabriele Pucciarelli

Gentile paziente, solitamente si consiglia il caldo per migliorare un dolore o una rigidità muscolare; può essere utile anche in caso di dolore cronico, mentre si chiede di evitarlo in caso...

Vedi tutta la risposta

Cedimento vertebra in S1 osteoporosi ed artrosi

avatar Fisioterapia - Gabriele Pucciarelli Gabriele Pucciarelli

Gentile paziente, la scelta degli esercizi non dipende solo dalla patologia, ma anche da altri parametri che bisogna valutare del paziente: età, sesso, anamnesi, comorbilità, fase, sintomi e...

Vedi tutta la risposta

Scrivi la tua domanda agli Esperti ? clicca per informazioni sul servizio